Associazione Calcio Napoli 1962-1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Associazione Calcio Napoli
Associazione Calcio Napoli 1962-63.jpg
Stagione 1962-1963
AllenatoreArgentina Bruno Pesaola
Direttore tecnicoItalia Eraldo Monzeglio
PresidenteItalia Alfonso Cuomo
Serie A16º posto (retrocesso in Serie B)
Coppa ItaliaPrimo turno
Coppa delle CoppeQuarti di finale
Maggiori presenzeCampionato: Gatti (33)
Miglior marcatoreCampionato: Corelli (9)
StadioSan Paolo

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Napoli nelle competizioni ufficiali della stagione 1962-1963.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1962-1963 il Napoli disputa il campionato di Serie A, il massimo torneo italiano assegna lo scudetto all'Inter con 49 punti, al secondo posto la Juventus con 45 punti, terzo il Milan con 43 punti. La squadra partenopea retrocede in Serie B con 27 punti, accompagnata dal Venezia con 22 punti e dal Palermo con 20 punti.

Dopo la vittoria della stagione scorsa nella Coppa Italia, l'argentino Bruno Pesaola fu confermato in panchina e affiancato da Eraldo Monzeglio: l'ex azzurro ricoprì la carica di direttore tecnico. La squadra partenopea ha esordito nelle competizioni europee, disputando la Coppa delle Coppe: eliminò il Bangor City (perdendo all'andata, vincendo al ritorno e aggiudicandosi lo spareggio) e l'Újpest, per poi uscire nei quarti di finale contro l'OFK Belgrado (anche in questo caso, disputò tre partite).

In campionato il Napoli esordì male, con tre sconfitte consecutive: vinse per la prima volta in trasferta il 27 gennaio 1963, alla 19ª giornata a San Siro contro il Milan. Costantemente relegato nei bassifondi della classifica, subì inoltre la sconfitta a tavolino in un delicato scontro salvezza contro il Modena e la squalifica del campo per gli incidenti provocati dalla tifoseria. Terminò il campionato al terzultimo posto, retrocedendo in B. Nel corso della stagione esordirono in maglia azzurra tre giocatori che negli anni a venire avrebbero legato i loro nomi alle vicende della squadra: il brasiliano Cané, Vincenzo Montefusco e Antonio Juliano. Breve anche il percorso in Coppa Italia, eliminato al primo turno (2-1) dal Messina.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Pacifico Cuman
Italia P Walter Pontel
Italia D Mauro Gatti
Italia D Dolo Mistone
Italia D Giovanni Molino
Italia D Pierluigi Ronzon (capitano)
Italia D Gianfelice Schiavone
Italia C Achille Fraschini
Italia C Antonio Girardo
Italia C Antonio Juliano
N. Ruolo Giocatore
Italia C Amos Mariani
Italia C Vincenzo Montefusco
Italia C Rosario Rivellino
Argentina C Humberto Rosa
Italia C Ugo Tomeazzi
Brasile A Cané
Italia A Gianni Corelli
Italia A Giovanni Fanello
Italia A Glauco Gilardoni
Argentina A Juan Carlos Tacchi

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
A Cané Olaria definitivo
D Dino Paolini Crotone definitivo
C Humberto Rosa Juventus definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
C Luigi Simoni Mantova definitivo
C Luigi Bodi Novara definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1962-1963.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
16 settembre 1962
1ª giornata
Roma3 – 0NapoliStadio Olimpico
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Napoli
23 settembre 1962
2ª giornata
Napoli1 – 5MilanStadio San Paolo
Arbitro:  Adami (Roma)

Ferrara
30 settembre 1962
3ª giornata
SPAL4 – 2NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Campanati (Milano)

Napoli
7 ottobre 1962
4ª giornata
Napoli1 – 0GenoaStadio San Paolo
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
14 ottobre 1962
5ª giornata
Inter1 – 0NapoliStadio San Siro
Arbitro:  Francescon (Padova)

Napoli
21 ottobre 1962
6ª giornata
Napoli2 – 0FiorentinaStadio San Paolo
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Mantova
28 ottobre 1962
7ª giornata
Mantova2 – 1NapoliStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Napoli
1º novembre 1962
8ª giornata
Napoli3 – 2CataniaStadio San Paolo
Arbitro:  Genel (Trieste)

Torino
8 novembre 1962
9ª giornata
Juventus1 – 0NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Venezia
18 novembre 1962
10ª giornata
Venezia1 – 1NapoliStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Adami (Roma)

Napoli
25 novembre 1962
11ª giornata
Napoli1 – 0L.R. VicenzaStadio San Paolo
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Genova
9 dicembre 1962
12ª giornata
Sampdoria3 – 0NapoliStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Napoli
16 dicembre 1962
13ª giornata
Napoli3 – 0PalermoStadio San Paolo
Arbitro:  Grignani (Milano)

Modena
23 dicembre 1962
14ª giornata
Modena4 – 0NapoliStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Bologna
30 dicembre 1962
15ª giornata
Bologna4 – 2NapoliStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Napoli
6 gennaio 1963
16ª giornata
Napoli2 – 2TorinoStadio San Paolo
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Bergamo
13 gennaio 1963
17ª giornata
Napoli2 – 1AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Napoli
20 gennaio 1963
18ª giornata
Napoli3 – 3RomaStadio San Paolo
Arbitro:  Campanati (Milano)

Milano
27 gennaio 1963
19ª giornata
Milan0 – 1NapoliStadio San Siro
Arbitro:  Adami (Roma)

Napoli
3 febbraio 1963
20ª giornata
Napoli2 – 0SPALStadio San Paolo
Arbitro:  Grignani (Milano)

Genova
10 febbraio 1963
21ª giornata
Genoa3 – 2NapoliStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Genel (Trieste)

Napoli
17 febbraio 1963
22ª giornata
Napoli1 – 5InterStadio San Paolo
Arbitro:  Francescon (Padova)

Firenze
24 febbraio 1963
23ª giornata
Fiorentina5 – 1NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Napoli
3 marzo 1963
24ª giornata
Napoli0 – 0MantovaStadio San Paolo
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Catania
10 marzo 1963
25ª giornata
Catania1 – 0NapoliStadio Cibali
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Napoli
17 marzo 1963
26ª giornata
Napoli0 – 0JuventusStadio San Paolo
Arbitro:  Adami (Roma)

Napoli
31 marzo 1963
27ª giornata
Napoli1 – 0VeneziaStadio San Paolo
Arbitro:  Campanati (Milano)

Vicenza
7 aprile 1963
28ª giornata
L.R. Vicenza0 – 0NapoliStadio Romeo Menti
Arbitro:  Grignani (Milano)

Napoli
14 aprile 1963
29ª giornata
Napoli0 – 2SampdoriaStadio San Paolo
Arbitro:  Adami (Roma)

Palermo
21 aprile 1963
30ª giornata
Palermo1 – 1NapoliStadio La Favorita
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Napoli
28 aprile 1963
31ª giornata
Napoli0 – 2
A Tav.[1]
ModenaStadio San Paolo
Arbitro:  Campanati (Milano)

Bari
5 maggio 1963
32ª giornata[2]
Napoli0 – 0BolognaStadio della Vittoria
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Torino
19 maggio 1963
33ª giornata
Torino1 – 1NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Bergamo
26 maggio 1963
34ª giornata
Atalanta2 – 1NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Adami (Roma)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1962-1963.
Messina
9 settembre 1962
1º turno eliminatorio
Messina2 – 1NapoliStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Coppa delle Coppe[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa delle Coppe 1962-1963.
Bangor
5 settembre 1962
1º Turno andata
Bangor City2 – 0NapoliFarrar Road Stadium
Arbitro: Paesi Bassi Martens

Napoli
26 settembre 1962
1º Turno ritorno
Napoli3 – 1Bangor CityStadio San Paolo
Arbitro: Svizzera Mellet

Londra
10 ottobre 1962
1º Turno spareggio
Bangor City1 – 2NapoliHighbury
Arbitro: Inghilterra Holland

Budapest
14 novembre 1962
2º turno andata
Újpesti Dózsa1 – 1NapoliFerenc Szusza Stadion
Arbitro: Austria Schiller

Napoli
28 novembre 1962
2º turno ritorno
Napoli1 – 1Újpesti DózsaStadio San Paolo
Arbitro: Malta Lentini

Losanna
4 dicembre 1962
2º turno spareggio
Újpesti Dózsa1 – 3NapoliStade Olympique de la Pontaise
Arbitro: Svizzera Mellet

Belgrado
6 marzo 1963
Quarti andata
OFK Belgrado2 – 0NapoliStadio Omladinski
Arbitro: Ungheria Szolt

Napoli
20 marzo 1963
Quarti ritorno
Napoli3 – 1OFK BelgradoStadio San Paolo
Arbitro: Svizzera Guissard

Marsiglia
3 aprile 1963
Quarti spareggio
OFK Belgrado3 – 1NapoliStade Vélodrome
Arbitro: Francia Barberan

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 26 maggio 1963.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 27 17 8 5 4 22 21 17 1 4 12 13 36 34 9 9 16 35 59 −24
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 1 2 1 0 0 1 1 2 −1
Coppacoppe.png Coppa delle Coppe - 5 3 1 1 10 7 3 0 1 2 1 5 8 3 3 2 14 13 +1
Totale - 22 11 6 5 32 28 21 1 5 15 15 43 43 12 12 19 50 74 −24

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Coppa delle Coppe Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Cuman, P. P. Cuman 21-22??1-0??2-3??24-25??
Pontel, W. W. Pontel 13-37??1-2??7-10??21-49??
Gatti, M. M. Gatti 332???0??????33+2+??
Mistone, D. D. Mistone 270???0??????27+0+??
Molino, G. G. Molino 270???0??????27+0+??
Ronzon, P. P. Ronzon 320???0??????32+0+??
Schiavone, G. G. Schiavone 10???0??????1+0+??
Tomeazzi, U. U. Tomeazzi 120???0??????12+0+??
Fraschini, A. A. Fraschini 298???0??????29+8+??
Girardo, A. A. Girardo 310???0??????31+0+??
Juliano, A. A. Juliano 10???0??????1+0+??
Mariani, A. A. Mariani 112???0??????11+2+??
Montefusco, V. V. Montefusco 42???0??????4+2+??
Rivellino, R. R. Rivellino ?????0???????0+??
Rosa, H. H. Rosa 243???1??????24+4+??
Cané, F. F. Cané 70???0??????7+0+??
Corelli, G. G. Corelli 349???0??????34+9+??
Fanello, G. G. Fanello 226???0??????22+6+??
Gilardoni, G. G. Gilardoni 20???0??????2+0+??
Tacchi, JC. JC. Tacchi 303???0??????30+3+??

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita assegnata (0-2) a tavolino dal Giudice Sportivo, sul campo sospesa al minuto 67' dall'arbitro Campanati per invasione campo sul punteggio (0-2).
  2. ^ Partita disputata sul campo neutro di Bari per squalifica del campo partenopeo.