Pro Patria et Libertate Unione degli Sports Bustesi 1944-1945

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Aurora Pro Patria 1919.

Pro Patria et Libertate Unione degli Sports Bustesi
Stagione 1944-1945
AllenatoreItalia Carlo Rigotti
PresidenteItalia Luigi Mara
Torneo Benefico Lombardo
Maggiori presenzeCampionato: A. Azzimonti (15)
Miglior marcatoreCampionato: A. Turconi (5)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Pro Patria et Libertate Unione degli Sports Bustesi nelle competizioni della stagione 1944-1945.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nel periodo più difficile per l'Italia in guerra vennero organizzati solo tornei regionali, in quanto il calcio ufficiale era fermo, e la Pro Patria prese parte al "Torneo Benefico Lombardo", un torneo a dodici squadre, che i bustocchi conclusero con 18 punti a centro classifica, la manifestazione calcistica più importante in Lombardia, un torneo anomalo perché alcune squadre partecipanti si sono rinforzate con prestiti dalla massima serie.

Dopo il torneo Alta Italia del 1944 e la Coppa Meneghetti, il calcio in Italia non si ferma del tutto, né nei territori liberati dagli alleati, né in quelli sottoposti all'occupazione tedesca e alla RSI. Ovunque si combatte aspramente, ma sotto l'egida della Federazione (Direttorio 2. Zona) in Lombardia viene organizzato il Torneo Benefico Lombardo, disputato dal 31 dicembre 1944 e l'8 luglio 1945, termina quindi dopo l'armistizio. Oltre agli eventi bellici è un inverno dalle forti nevicate sulla Lombardia, ed inoltre il torneo è travagliato dai prematuri ritiri di Varese e Gallaratese poco oltre la metà del torneo. Per il girone di ritorno è necessario riformulare il calendario che risulterà più corto. Sarà il Como a laurearsi campione lombardo, la Pro Patria disputa un torneo onorevole terminando sesta con Milano e Legnano.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Natale Erbinovi
Italia P Guido Visco Gilardi
Italia P Antonio Turconi
Italia D Giancarlo Crespi
Italia D Bruno Crola
Italia D Giovanni Ivaldi
Italia D Aldo Marelli
Italia D Cesare Pellegatta
Italia C Antonio Azimonti
Italia C Carlo Azimonti
N. Ruolo Giocatore
Italia C Alfonso Borra
Italia C Carlo Ceriotti
Italia C Goffredo Colombi
Italia C Enzo Ferrario
Italia C Piero Mocca
Italia C Piero Pozzi
Italia C Angelo Turconi
Italia A Rodolfo Gregar
Italia A Carlo Reguzzoni
Italia A Antonio Torreano

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Torneo Benefico Lombardo 1944-1945.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Busto Arsizio
31 dicembre 1944
1ª giornata[1]
Pro Patria2 – 0PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Cipriani (Milano)

Busto Arsizio
14 gennaio 1944
2ª giornata[2]
Pro Patria0 – 0MilanoStadio Comunale
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Busto Arsizio
21 gennaio 1945
3ª giornata[3]
Pro Patria2 – 2ComoStadio Comunale
Arbitro:  Cipriani (Milano)

Busto Arsizio
18 febbraio 1945
4ª giornata
Pro Patria3 – 1LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Carpani (Milano)

Gallarate
25 febbraio 1945
5ª giornata
Gallaratese1 – 1Pro PatriaStadio Alessandro Maino
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Busto Arsizio
4 marzo 1945
6ª giornata
Pro Patria4 – 2MedaStadio Comunale
Arbitro:  Mondani (Milano)

Varese
11 marzo 1945
7ª giornata
Varese0 – 2Pro PatriaStadio Littorio di Masnago
Arbitro:  Cipriani (Milano)

Busto Arsizio
18 marzo 1945
8ª giornata
Pro Patria1 – 0Ambrosiana-InterStadio Comunale
Arbitro:  Camiolo (Milano)

Lecco
25 marzo 1945
9ª giornata
Lecco1 – 0Pro PatriaCampo di Via Cantarelli
Arbitro:  ?

Busto Arsizio
1º aprile 1945
10ª giornata
Pro Patria0 – 1NovaraStadio Comunale
Arbitro:  Massironi (Milano)

Vigevano
8 aprile 1945
11ª giornata
Vigevano1 – 0Pro PatriaCampo Comunale
Arbitro:  Bergomi (Milano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Pavia
27 maggio 1945
12ª giornata
Pavia2 – 1Pro PatriaStadio Comunale
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Busto Arsizio
31 maggio 1945
13ª giornata
Pro Patria2 – 0LeccoStadio Comunale
Arbitro:  ?

Legnano
3 giugno 1945
14ª giornata
Legnano0 – 0Pro PatriaStadio Comunale
Arbitro:  ?

Milano
7 giugno 1945
15ª giornata
Milano1 – 1Pro PatriaArena Civica
Arbitro:  Camiolo (Milano)

Como
10 giugno 1945
16ª giornata
Como2 – 0
A Tav.[4]
Pro PatriaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  ?

Meda (Italia)
17 giugno 1945
17ª giornata
Meda1 – 0Pro PatriaStadio Comunale
Arbitro:  ?

Milano
24 giugno 1945
18ª giornata
Ambrosiana-Inter7 – 0Pro PatriaStadio San Siro
Arbitro:  ?

Novara
1º luglio 1945
19ª giornata
Novara5 – 1Pro PatriaStadio Enrico Patti
Arbitro:  Mondani (Milano)

Busto Arsizio
8 luglio 1945
20ª giornata
Pro Patria1 – 1VigevanoStadio Comunale
Arbitro:  Cipriani (Milano)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita rinviata e recuperata il 4 febbraio 1945. Il Pavia è sceso in campo con 10 giocatori.
  2. ^ Partita rinviata e recuperata l'11 febbraio 1945.
  3. ^ Partita rinviata e recuperata il 15 aprile 1945.
  4. ^ Partita assegnata (2-0) a tavolino dal Giudice Sportivo. Sul campo la partita era stata sospesa al minuto 55' sul punteggio di (2-2) per indisciplina dei giocatori bustocchi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Fontanelli e Giorgio Giacomelli, Tigrotti, oltre un secolo con la Pro Patria, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., dicembre 2015, pp. 124-125.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio