Pro Patria et Libertate Unione degli Sports Bustesi 1943-1944

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Aurora Pro Patria 1919.

Pro Patria et Libertate Unione degli Sports Bustesi
Stagione 1943-1944
Allenatore Italia Carlo Rigotti
Presidente Italia Mario Bettini
Campionato Alta Italia 6º posto nel girone lombardo.
Maggiori presenze Campionato: Reguzzoni (14)
Miglior marcatore Campionato: Colombi (4)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Pro Patria et Libertate Unione degli Sports Bustesi nelle competizioni ufficiali della stagione 1943-1944.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

In questo "campionato di guerra", la Pro Patria partecipa al girone lombardo composto da quattro squadre di Serie A (Ambrosiana-Inter, Milan, Atalanta e Brescia) e quattro di Serie B (Cremonese, Fanfulla, Pro Patria e Varese). I "tigrotti" giunsero sesti a otto punti dalla vincente Ambrosiana-Inter.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Antonio Turconi
Italia D Giancarlo Crespi
Italia D Egidio Crosta
Italia D Giovanni Ivaldi
Italia D Angelo Simontacchi
Italia D Gustavo Tremolada
Italia D Angelo Viano
Italia C Antonio Azimonti
Italia C Alfonso Borra
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giuseppe Castelli
Italia C Goffredo Colombi
Italia C Egidio Crippa
Italia C Felice Renoldi
Italia A Giuseppe Colombo
Italia A Alessandro Fornasaris
Italia A Annibale Frossi
Italia A Oliviero Mascheroni
Italia A Carlo Reguzzoni

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Alta Italia girone Lombardo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato Alta Italia 1944.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Busto Arsizio
16 gennaio 1944
1ª giornata
Pro Patria 1 – 1 Atalanta Stadio Bruno Mussolini
Arbitro Cipriani (Milano)

Varese
23 gennaio 1944
2ª giornata
Varese 2 – 0 Pro Patria Stadio del Littorio
Arbitro Massironi (Milano)

Brescia
30 gennaio 1944
3ª giornata
Brescia 1 – 1 Pro Patria Stadium di Viale Piave
Arbitro Bergomi (Milano)

Busto Arsizio
6 febbraio 1944
4ª giornata
Pro Patria 2 – 0 Milano Stadio Bruno Mussolini
Arbitro Camiolo (Milano)

Cremona
13 febbraio 1944
5ª giornata
Cremonese 3 – 0 Pro Patria Polisportivo Roberto Farinacci
Arbitro Mondani (Milano)

Busto Arsizio
20 febbraio 1944
6ª giornata
Pro Patria 0 – 0 Fanfulla Stadio Bruno Mussolini
Arbitro Massironi (Milano)

Milano
5 marzo 1944
7ª giornata
Ambrosiana 2 – 0 Pro Patria Arena Civica
Arbitro Melgari (Bergamo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
12 marzo 1944
8ª giornata
Atalanta 1 – 0 Pro Patria Stadio Mario Brumana
Arbitro Bergomi (Milano)

Seregno
19 marzo 1944
9ª giornata
Varese 1 – 3[1] Pro Patria Stadio Ferruccio Trabattoni
Arbitro Ricci (Crema)

Busto Arsizio
26 marzo 1944
10ª giornata
Pro Patria 2 – 1 Brescia Stadio Bruno Mussolini
Arbitro Camiolo (Milano)

Milano
2 aprile 1944
11ª giornata
Milano 1 – 1 Pro Patria Arena Civica
Arbitro Ricci (Crema)

Busto Arsizio
9 aprile 1944
12ª giornata
Pro Patria 2 – 0 Cremonese Stadio Bruno Mussolini
Arbitro Camiolo (Milano)

Lodi
16 aprile 1944
13ª giornata
Fanfulla 1 – 0 Pro Patria Stadio Dossenina
Arbitro Camiolo (Milano)

Busto Arsizio
30 aprile 1944
14ª giornata
Pro Patria 0 – 0 Ambrosiana Stadio Bruno Mussolini
Arbitro Mondani (Milano)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gara disputata sul campo neutro di Seregno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 1947, Milano, Rizzoli Editore, 1946, pp. 170 e 171 che contengono le sole classifiche finali.
  • Carlo Fontanelli; Daniele Cacozza, Scudetto a Spezia - Partite e protagonisti del Campionato di Guerra 1943-44, Fornacette, Mariposa Editrice, 1998, p. 128.
  • Carlo Fontanelli e Giorgio Giacomelli, Tigrotti, oltre un secolo con la Pro Patria, Empoli (FI), Geo Edizioni Srl, dicembre 2015, pp. da 120 a 123.