Pro Patria et Libertate Sezione Calcio 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Aurora Pro Patria 1919.

Pro Patria et Libertate Sezione Calcio
Stagione 1963-1964
AllenatoreItalia Luciano Lupi
PresidenteItalia Enrico Candiani
Serie B13º posto
Maggiori presenzeCampionato: Signorelli (38)
Miglior marcatoreCampionato: Enrico Muzzio (12)

Questa pagina raccoglie le informazioni riguardanti la Pro Patria et Libertate Sezione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1963-1964 la Pro Patria disputa il campionato di Serie B un torneo a venti squadre che prevede tre promozioni e tre retrocessioni. Con 33 punti in classifica si piazza in tredicesima posizione. Salgono in Serie A il neopromosso Varese con 51 punti, il Cagliari con 49 punti ed il Foggia con 46 punti. Scendono in Serie C il Prato con 31 punti, l'Udinese con 29 punti ed il Cosenza con 26 punti.

Cesarino Pellegatta ha lavorato bene, ma il presidente Enrico Candiani decide di cambiare tecnico e di affidare la carica di allenatore della Pro Patria nella stagione 1963-1964 a Luciano Lupi ex giocatore del Legnano. Il quale porta con se dai lilla l'attaccante Domenico Gerosa, dal Brescia arriva l'interno Giuseppe Recagno, dalla Lucchese arriva l'ala Alfredo Arrigoni, dal Saronno il mediano "Bumba" Pasquale Lombardi da Origgio, eletto beniamino dai supporters bustocchi. Vengono ceduti alla Spal l'ala Gianfranco De Bernardi ed al Legnano l'attaccante Benito Albini. Con dodici reti Enrico Muzzio resta il miglior marcatore della stagione biancoblù. In Coppa Italia eliminazione al primo turno ad opera dei cugini del Varese.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia D Giancarlo Amadeo
Italia A Alfredo Arrigoni
Italia C Vittorino Calloni
Italia C Adelio Crespi
Italia C Pierangelo De Bernardi
Italia P Luigi Della Vedova
Italia A Domenico Gerosa
Italia C Pasquale Lombardi
Italia A Norberto Mascheroni
N. Ruolo Giocatore
Italia A Enrico Muzzio
Italia A Gilbert Perrucconi
Italia P Umberto Provasi
Italia C Giuseppe Recagno
Italia C Carlo Regalia
Italia C Franco Rondanini
Italia A Renzo Rovatti
Italia C Paolo Signorelli
Italia D Giuseppe Taglioretti

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1963-1964.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Udine
15 settembre 1963
1ª giornata
Udinese0 – 2Pro PatriaStadio Moretti
Arbitro:  Gonella (Torino)

Busto Arsizio
22 settembre 1963
2ª giornata
Pro Patria0 – 1LeccoStadio Comunale
Arbitro:  Righetti (Torino)

Busto Arsizio
29 settembre 1963
3ª giornata
Pro Patria3 – 2VeneziaStadio Comunale
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Parma
6 ottobre 1963
4ª giornata
Parma0 – 2Pro PatriaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Cadel (Mestre)

Busto Arsizio
13 ottobre 1963
5ª giornata
Pro Patria1 – 1Simmenthal-MonzaStadio Comunale
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Trieste
27 ottobre 1963
6ª giornata
Triestina2 – 0Pro PatriaStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Acernese (Roma)

Busto Arsizio
3 novembre 1963
7ª giornata
Pro Patria2 – 0
A tav.[1]
CosenzaStadio Comunale
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Busto Arsizio
10 novembre 1963
8ª giornata
Pro Patria3 – 1CatanzaroStadio Comunale
Arbitro:  Monti (Ancona)

Prato
17 novembre 1963
9ª giornata
Prato1 – 3Pro PatriaStadio Lungobisenzio
Arbitro:  Gonella (Torino)

Busto Arsizio
24 novembre 1963
10ª giornata
Pro Patria0 – 0PalermoStadio Comunale
Arbitro:  Barolo (Noale)

Padova
1º dicembre 1963
11ª giornata
Padova1 – 0Pro PatriaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Busto Arsizio
8 dicembre 1963
12ª giornata[2]
Pro Patria1 – 0VareseStadio Comunale
Arbitro:  Carminati (Milano)

Alessandria
15 dicembre 1963
13ª giornata
Alessandria0 – 0Pro PatriaStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Potenza
22 dicembre 1963
14ª giornata
Potenza1 – 1Pro PatriaStadio Alfredo Viviani
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Busto Arsizio
29 dicembre 1963
15ª giornata
Pro Patria2 – 2NapoliStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Busto Arsizio
5 gennaio 1964
16ª giornata[3]
Pro Patria1 – 1Foggia & InceditStadio Comunale
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Brescia
12 gennaio 1964
17ª giornata
Brescia2 – 1Pro PatriaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Ferrari (Milano)

Verona
19 gennaio 1964
18ª giornata
Verona1 – 1Pro PatriaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Palazzo (Palermo)

Busto Arsizio
26 gennaio 1964
19ª giornata
Pro Patria0 – 1CagliariStadio Comunale
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Busto Arsizio
2 febbraio 1964
20ª giornata
Pro Patria0 – 1UdineseStadio Comunale
Arbitro:  Racher (Roma)

Lecco
16 febbraio 1964
21ª giornata
Lecco1 – 0Pro PatriaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Barolo (Noale)

Venezia
23 febbraio 1964
22ª giornata
Venezia2 – 2Pro PatriaStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Palazzo (Palermo)

Busto Arsizio
1º marzo 1964
23ª giornata
Pro Patria1 – 0ParmaStadio Comunale
Arbitro:  Samani (Trieste)

Monza
8 marzo 1964
24ª giornata
Simmenthal-Monza1 – 0Pro PatriaStadio Città di Monza
Arbitro:  Carminati (Milano)

Busto Arsizio
15 marzo 1964
25ª giornata
Pro Patria0 – 1TriestinaStadio Comunale
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Cosenza
22 marzo 1964
26ª giornata
Cosenza0 – 0Pro PatriaStadio Emilio Morrone
Arbitro:  Barolo (Noale)

Catanzaro
29 marzo 1964
27ª giornata
Catanzaro1 – 1Pro PatriaStadio Militare
Arbitro:  Palazzo (Palermo)

Busto Arsizio
5 aprile 1964
28ª giornata
Pro Patria2 – 1PratoStadio Comunale
Arbitro:  Monti (Ancona)

Palermo
12 aprile 1964
29ª giornata
Palermo0 – 0Pro PatriaStadio La Favorita
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Busto Arsizio
26 aprile 1964
30ª giornata
Pro Patria1 – 1PadovaStadio Comunale
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Varese
3 maggio 1964
31ª giornata
Varese3 – 0Pro PatriaStadio Franco Ossola
Arbitro:  Carminati (Milano)

Busto Arsizio
10 maggio 1964
32ª giornata
Pro Patria0 – 1AlessandriaStadio Comunale
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Busto Arsizio
17 maggio 1964
33ª giornata
Pro Patria0 – 0PotenzaStadio Comunale
Arbitro:  Marchiori (Padova)

Napoli
24 maggio 1964
34ª giornata
Napoli3 – 1Pro PatriaStadio San Paolo
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Foggia
31 maggio 1964
35ª giornata
Foggia & Incedit4 – 1Pro PatriaStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Gonella (Torino)

Busto Arsizio
7 giugno 1964
36ª giornata
Pro Patria1 – 1BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Grignani (Milano)

Busto Arsizio
14 giugno 1964
37ª giornata
Pro Patria1 – 1VeronaStadio Comunale
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Cagliari
21 giugno 1964
38ª giornata
Cagliari3 – 1Pro PatriaStadio Amsicora
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1963-1964.
Varese
8 settembre 1963
1º Turno Eliminatorio
Varese1 – 0Pro PatriaStadio Franco Ossola
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Assegnata (2-0) a tavolino dal Giudice Sportivo, sul campo terminata (1-1).
  2. ^ Partita rinviata e recuperata il 1º gennaio 1964.
  3. ^ Partita rinviata per nebbia e recuperata il 6 gennaio 1964.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Calcio, Carcano Edizioni, 1965, p. 165.
  • Giorgio Giacomelli e Carlo Fontanelli, Tigrotti, oltr un secolo con la Pro Patria, Empoli, GEO Edizioni, 2015, pp. 203-206.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio