Associazione Calcio Reggiana 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Associazione Calcio Reggiana
Stagione 1963-1964
AllenatoreItalia Giancarlo Cadè
PresidenteItalia Carlo Visconti, Gino Lari e Giorgio Degola
Serie C1º posto. (Promossa in Serie B)
Maggiori presenzeCampionato: Bertini, Bon, Correnti, Facchin, Fantazzi (33)
Miglior marcatoreCampionato: Carlo Facchin (18)
StadioStadio Mirabello
Abbonati1.600
Maggior numero di spettatorivs Savona, 29 dicembre 1963, 10.000
Minor numero di spettatorivs Saronno, 17 maggio 1964, 3.000
Media spettatori5.700

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Reggiana nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

La stagione[modifica | modifica wikitesto]

La Reggiana viene inserita nel girone A della serie C. Torna a Reggio Luigi Del Grosso nel ruolo di direttore sportivo, mentre l'allenatore è Giancarlo Cadè. Arrivano il mediano Rino Bon dal Padova, dal quale ritorna anche Giampiero Grevi, poi il colpo di mercato è l'acquisto del centravanti Giorgio Mognon dal Rapallo, mentre dal Mantova viene prelevato il giovane Mario Tomy e dal Vittorio Veneto la mezzala Cirto Milanese.

Se ne vanno da Reggio Aldo Catalani e Tito Corsi, vecchie bandiere granata, oltre a Ricciotti Greatti che va al Cagliari dove farà molto bene, mentre il centravanti Renato Campanini finisce al Cosenza. La Reggiana domina il suo girone, solo tallonata dal forte Savona, che viene sconfitto di misura al Mirabello il 29 dicembre del 1963. Al termine del torneo sono 13 i punti di vantaggio, un divario enorme quello che separa la squadra in maglia granata, dalle altre squadre del girone A.

Dopo il pari interno a reti bianche con la Cremonese del 5 aprile 1964, la Reggiana ottiene con sei giornate di anticipo sul termine del campionato, la matematica certezza della promozione in Serie B. Le altre partite che restano sono inutili, così a Lodi contro il Fanfulla i granata rimediano la loro unica sconfitta del campionato (2-1) dopo 28 partite senza sconfitte. Carlo Facchin è il capocannoniere principe di questa strepitosa stagione con 18 gol, realizzeranno in doppia cifra anche Giorgio Mognon e Agostino De Nardi con 14 reti di bottino, mentre Renzo Fantazzi, Agostino De Nardi e Claudio Correnti sono le rivelazioni del torneo.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Prima divisa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia A Alessio Badari
Italia D Giorgio Baricchi
Italia P Giancarlo Bertini
Italia C Orlando Bertini
Italia C Rino Bon
Italia C Fernando Calzolari
Italia D Rino Ceccardi
Italia C Claudio Correnti
Italia A Agostino De Nardi
Italia A Carlo Facchin
N. Ruolo Giocatore
Italia C Renzo Fantazzi
Italia A Gianfranco Gagliardi
Italia P Ezio Galbiati
Italia D Giampiero Grevi
Italia C Alberto Latini
Italia C Cirto Milanese
Italia A Giorgio Mognon
Italia A Mario Tomy
Italia D Mario Villa

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C 1963-1964.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Treviso
22 settembre 1963
1ª giornata
Treviso1 – 1ReggianaStadio Omobono Tenni
Arbitro:  Canova (Milano)

Reggio Emilia
29 settembre 1963
2ª giornata
Reggiana2 – 0Marzotto ValdagnoStadio Mirabello
Arbitro:  Accomazzo (Vercelli)

Novara
6 ottobre 1963
3ª giornata
Novara1 – 1ReggianaStadio Enrico Patti
Arbitro:  Negri (Monza)

Reggio Emilia
13 ottobre 1963
4ª giornata
Reggiana1 – 0SolbiateseStadio Mirabello
Arbitro:  Fioretti (Roma)

Vittorio Veneto
20 ottobre 1963
5ª giornata
Vittorio Veneto0 – 1ReggianaStadio Comunale
Arbitro:  Olivati (Genova)

Reggio Emilia
27 ottobre 1963
6ª giornata
Reggiana3 – 0IvreaStadio Mirabello
Arbitro:  Marchiori (Padova)

Legnano
3 novembre 1963
7ª giornata
Legnano1 – 1ReggianaStadio Comunale
Arbitro:  De Angelis (Pescara)

Reggio Emilia
10 novembre 1963
8ª giornata
Reggiana4 – 0RizzoliStadio Mirabello
Arbitro:  Bosello (Padova)

Monfalcone
17 novembre 1963
9ª giornata
C.R.D.A. Monfalcone0 – 1ReggianaStadio Cantieri dell'Adriatico
Arbitro:  Frullini (Firenze)

Reggio Emilia
24 novembre 1963
10ª giornata
Reggiana1 – 0ComoStadio Mirabello
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Cremona
1º dicembre 1963
11ª giornata
Cremonese0 – 0ReggianaStadio Giovanni Zini
Arbitro:  Gandiolo (Alessandria)

Reggio Emilia
8 dicembre 1963
12ª giornata
Reggiana6 – 1FanfullaStadio Mirabello
Arbitro:  Pfiffner (Torino)

Mestre
15 dicembre 1963
13ª giornata
Mestrina0 – 2ReggianaStadio Francesco Baracca
Arbitro:  Camozzi (Porto d'Ascoli)

Reggio Emilia
22 dicembre 1963
14ª giornata
Reggiana2 – 0PordenoneStadio Mirabello
Arbitro:  Soravia (Ancona)

Reggio Emilia
29 dicembre 1963
15ª giornata
Reggiana1 – 0SavonaStadio Mirabello
Arbitro:  Vitullo (Roma)

Saronno
5 gennaio 1964
16ª giornata[1]
Saronno0 – 0ReggianaStadio Colombo-Gianetti
Arbitro:  Capriccioli (Roma)

Biella
12 gennaio 1964
17ª giornata
Biellese1 – 2ReggianaStadio Lamarmora
Arbitro:  Zanchi (Mestre)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Reggio Emilia
19 gennaio 1964
18ª giornata
Reggiana2 – 0TrevisoStadio Mirabello
Arbitro:  Sanguineti (Chiavari)

Valdagno
26 gennaio 1964
19ª giornata
Marzotto Valdagno0 – 1ReggianaStadio dei Fiori
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Reggio Emilia
2 febbraio 1964
20ª giornata
Reggiana4 – 0NovaraStadio Mirabello
Arbitro:  Magrini (Venezia)

Solbiate Arno
9 febbraio 1964
21ª giornata
Solbiatese0 – 0ReggianaStadio Felice Chinetti
Arbitro:  Bigi (Padova)

Reggio Emilia
16 febbraio 1964
22ª giornata
Reggiana4 – 0Vittorio VenetoStadio Mirabello
Arbitro:  Nobilia (Roma)

Ivrea
23 febbraio 1964
23ª giornata
Ivrea0 – 2ReggianaStadio Gino Pistoni
Arbitro:  Camozzi (Porto d'Ascoli)

Reggio Emilia
1º marzo 1964
24ª giornata
Reggiana2 – 1LegnanoStadio Mirabello
Arbitro:  Cantelli (Firenze)

Milano
15 marzo 1964
25ª giornata[2]
Rizzoli1 – 2ReggianaArena Civica
Arbitro:  Gonella (Torino)

Reggio Emilia
22 marzo 1964
26ª giornata
Reggiana5 – 0C.R.D.A. MonfalconeStadio Mirabello
Arbitro:  Negri (Monza)

Como
29 marzo 1964
27ª giornata
Como0 – 1ReggianaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Frullini (Firenze)

Reggio Emilia
5 aprile 1964
28ª giornata
Reggiana0 – 0CremoneseStadio Mirabello
Arbitro:  D'Auria (Salerno)

Lodi
12 aprile 1964
29ª giornata
Fanfulla2 – 1ReggianaStadio Dossenina
Arbitro:  Gandiolo (Alessandria)

Reggio Emilia
19 aprile 1964
30ª giornata
Reggiana4 – 0MestrinaStadio Mirabello
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Pordenone
3 maggio 1964
31ª giornata
Pordenone1 – 1ReggianaStadio Ottavio Bottecchia
Arbitro:  Gastaldi (Pavia)

Savona
10 maggio 1964
32ª giornata
Savona0 – 0ReggianaStadio Valerio Bacigalupo
Arbitro:  Rimoldi (Milano)

Reggio Emilia
17 maggio 1964
33ª giornata
Reggiana1 – 1SaronnoStadio Mirabello
Arbitro:  Minghetti (Roma)

Reggio Emilia
24 maggio 1964
34ª giornata
Reggiana1 – 1BielleseStadio Mirabello
Arbitro:  Sanguineti (Chiavari)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita rinviata per la nebbia e recuperata il 23 gennaio 1964.
  2. ^ Partita anticipata il 14 marzo 1964.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ezio Fanticini, Andrea Ligabue, La storia della Reggiana, Reggio Emilia, Il Resto del Carlino, edizione Reggio, 1993, pp. 59-62.
  • Carlo Fontanelli, Alfredo Ferraraccio, 1919-2003 - La favola granata - La storia dell'A.C. Reggiana, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l. - stampa: Tipografia Palagini, San Miniato (PI), pp. 166-168.
  • Mauro Del Bue, Una storia Reggiana, le partite, i personaggi, le vicende negli anni del triunvirato, 1919-1945 (2º volume), Montecchio Emilia (RE), Aliberti Editore, 2006, pp. 301-317.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio