Genoa Cricket and Football Club 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Genoa Cricket and Football Club
Stagione 1963-1964
Allenatore Argentina Benjamín Santos
Presidente Italia Giacomo Berrino
Serie A 8º posto
Coppa Italia Terzo turno
Abbonati 3 866

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Genoa Cricket and Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

A seguito dello scandalo doping dell'estate precedente il Genoa dovette affrontare la prima parte del campionato con alcuni giocatori squalificati, tra cui il giovanissino Meroni.[1][2]

Il club otterrà l'ottavo posto finale in campionato.

Ad fine stagione, il 14 giugno, il Genoa gioca l'andata della "Coppa del Presidente della Provincia di Genova" contro la Sampdoria vincendo per 3 a 1, con le reti di Locatelli, Meroni e Maraschi, l'ultimo in prestito dalla Lazio.[3]

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

La maglia per le partite casalinghe presentava i colori rossoblu.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Mario Da Pozzo
Italia P Giancarlo Gallesi
Italia P Leonardo Grosso
Italia D Giancarlo Bagnasco
Italia D Bruno Baveni
Italia D Maurizio Bruno
Italia D Vittorio Calvani
Italia D Natalino Fossati
Italia D Umberto Ratti
Italia D Franco Rivara
Italia C Giampiero Bassi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Antonio Colombo
Italia C Stefano Dal Monte
Italia C Livio Fongaro
Argentina C Marcos Locatelli
Italia C Luigi Meroni
Italia C Vincenzo Occhetta
Italia C Mario Pantaleoni
Italia A Gastone Bean
Italia A Mauro Bicicli
Italia A Francesco Gallina
Italia A Giampaolo Piaceri

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1963-1964.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

15 settembre 1963
1ª giornata
Bologna 1 – 1 Genoa

22 settembre 1963
2ª giornata
Genoa 0 – 2 Catania

25 settembre 1963
3ª giornata
Genoa 3 – 0 Roma

29 settembre 1963
4ª giornata
Lazio 1 – 0 Genoa

6 ottobre 1963
5ª giornata
Milan 3 – 1 Genoa

20 ottobre 1963
6ª giornata
Genoa 2 – 2 Modena

23 ottobre 1963
7ª giornata
Torino 2 – 1 Genoa

27 ottobre 1963
8ª giornata
Genoa 2 – 1 Fiorentina

3 novembre 1963
9ª giornata
Sampdoria 0 – 1 Genoa

17 novembre 1963
10ª giornata
Genoa 0 – 0 Atalanta

24 novembre 1963
11ª giornata
Mantova 0 – 0 Genoa

1 dicembre 1963
12ª giornata
Genoa 0 – 0 L.R. Vicenza

8 dicembre 1963
13ª giornata
SPAL 0 – 0 Genoa

22 dicembre 1963
14ª giornata
Genoa 0 – 0 Bari

29 dicembre 1963
15ª giornata
Genoa 3 – 0 Messina

29 gennaio 1964
16ª giornata
Inter 1 – 0 Genoa

12 gennaio 1964
17ª giornata
Juventus 0 – 0 Genoa

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

26 gennaio 1964
18ª giornata
Genoa 0 – 2 Bologna

2 febbraio 1964
19ª giornata
Catania 5 – 3 Genoa

9 febbraio 1964
20ª giornata
Roma 1 – 0 Genoa

16 febbraio 1964
21ª giornata
Genoa 4 – 1 Lazio

23 febbraio 1964
22ª giornata
Genoa 1 – 1 Milan

1 marzo 1964
23ª giornata
Modena 2 – 1 Genoa

8 marzo 1964
24ª giornata
Genoa 0 – 0 Torino

15 marzo 1964
25ª giornata
Fiorentina 2 – 0 Genoa

22 marzo 1964
26ª giornata
Genoa 0 – 1 Sampdoria

29 marzo 1964
27ª giornata
Atalanta 1 – 3 Genoa

5 aprile 1964
28ª giornata
Genoa 1 – 0 Mantova

19 aprile 1964
29ª giornata
L.R. Vicenza 1 – 0 Genoa

26 aprile 1964
30ª giornata
Genoa 1 – 0 SPAL

3 maggio 1964
31ª giornata
Bari 1 – 2 Genoa

17 maggio 1964
32ª giornata
Messina 1 – 0 Genoa

24 maggio 1964
33ª giornata
Genoa 0 – 2 Inter

31 maggio 1964
34ª giornata
Genoa 3 – 1 Juventus

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 5 giocatori del Genoa squalificati sino al 31 ottobre, Il Mattino del 20 luglio 63, pagina 10
  2. ^ Maiorca, p.294
  3. ^ Padovano, p.204
  4. ^ Presidente in pectore, deceduto l'11 luglio 1963 prima dell'ufficializzazione della carica.
  5. ^ Dal 27 settembre 1963.
  6. ^ a b c Dimessosi dall'incarico il 27 settembre 1963.
  7. ^ Dirigente responsabile della campagna acquisti e cessioni.
  8. ^ a b c d e Da metà luglio 1963.
  9. ^ Dimessosi dall'incarico il 22 agosto 1963.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aldo Padovano, Accadde domani... un anno con il Genoa, Genova, De Ferrari, 2005, ISBN 88-7172-689-8.
  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, Genova, De Ferrari, 2008, ISBN 978-88-6405-011-9.
  • A cura di Ettore Balbi, Guida rossoblu, Edizioni Programma, 1973.
  • Gianni Brera, Franco Tomati, Genoa Amore mio, Nuove Edizioni Periodiche.
  • Gianluca Maiorca, Marco Montaruli, Paolo Pisano, Almanacco Storico del Genoa, Fratelli Frilli Editori, 2011, ISBN 978-88-7563-693-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]