Genoa Cricket and Football Club 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Genoa Cricket and Football Club
Stagione 1963-1964
AllenatoreArgentina Benjamín Santos
PresidenteItalia Giacomo Berrino
Serie A8º posto
Coppa ItaliaTerzo turno
Abbonati3 866

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Genoa Cricket and Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

A seguito dello scandalo doping dell'estate precedente il Genoa dovette affrontare la prima parte del campionato con alcuni giocatori squalificati, tra cui il giovanissino Meroni.[1][2]

Il club otterrà l'ottavo posto finale in campionato.

Ad fine stagione, il 14 giugno, il Genoa gioca l'andata della "Coppa del Presidente della Provincia di Genova" contro la Sampdoria vincendo per 3 a 1, con le reti di Locatelli, Meroni e Maraschi, l'ultimo in prestito dalla Lazio.[3]

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

La maglia per le partite casalinghe presentava i colori rossoblu.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Mario Da Pozzo
Italia P Giancarlo Gallesi
Italia P Leonardo Grosso
Italia D Giancarlo Bagnasco
Italia D Bruno Baveni
Italia D Maurizio Bruno
Italia D Vittorio Calvani
Italia D Natalino Fossati
Italia D Umberto Ratti
Italia D Franco Rivara
Italia C Giampiero Bassi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Antonio Colombo
Italia C Stefano Dal Monte
Italia C Livio Fongaro
Argentina C Marcos Locatelli
Italia C Luigi Meroni
Italia C Vincenzo Occhetta
Italia C Mario Pantaleoni
Italia A Gastone Bean
Italia A Mauro Bicicli
Italia A Francesco Gallina
Italia A Giampaolo Piaceri

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1963-1964.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

15 settembre 1963
1ª giornata
Bologna 1 – 1 Genoa

22 settembre 1963
2ª giornata
Genoa 0 – 2 Catania

25 settembre 1963
3ª giornata
Genoa 3 – 0 Roma

29 settembre 1963
4ª giornata
Lazio 1 – 0 Genoa

6 ottobre 1963
5ª giornata
Milan 3 – 1 Genoa

20 ottobre 1963
6ª giornata
Genoa 2 – 2 Modena

23 ottobre 1963
7ª giornata
Torino 2 – 1 Genoa

27 ottobre 1963
8ª giornata
Genoa 2 – 1 Fiorentina

3 novembre 1963
9ª giornata
Sampdoria 0 – 1 Genoa

17 novembre 1963
10ª giornata
Genoa 0 – 0 Atalanta

24 novembre 1963
11ª giornata
Mantova 0 – 0 Genoa

1 dicembre 1963
12ª giornata
Genoa 0 – 0 L.R. Vicenza

8 dicembre 1963
13ª giornata
SPAL 0 – 0 Genoa

22 dicembre 1963
14ª giornata
Genoa 0 – 0 Bari

29 dicembre 1963
15ª giornata
Genoa 3 – 0 Messina

29 gennaio 1964
16ª giornata
Inter 1 – 0 Genoa

12 gennaio 1964
17ª giornata
Juventus 0 – 0 Genoa

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

26 gennaio 1964
18ª giornata
Genoa 0 – 2 Bologna

2 febbraio 1964
19ª giornata
Catania 5 – 3 Genoa

9 febbraio 1964
20ª giornata
Roma 1 – 0 Genoa

16 febbraio 1964
21ª giornata
Genoa 4 – 1 Lazio

23 febbraio 1964
22ª giornata
Genoa 1 – 1 Milan

1 marzo 1964
23ª giornata
Modena 2 – 1 Genoa

8 marzo 1964
24ª giornata
Genoa 0 – 0 Torino

15 marzo 1964
25ª giornata
Fiorentina 2 – 0 Genoa

22 marzo 1964
26ª giornata
Genoa 0 – 1 Sampdoria

29 marzo 1964
27ª giornata
Atalanta 1 – 3 Genoa

5 aprile 1964
28ª giornata
Genoa 1 – 0 Mantova

19 aprile 1964
29ª giornata
L.R. Vicenza 1 – 0 Genoa

26 aprile 1964
30ª giornata
Genoa 1 – 0 SPAL

3 maggio 1964
31ª giornata
Bari 1 – 2 Genoa

17 maggio 1964
32ª giornata
Messina 1 – 0 Genoa

24 maggio 1964
33ª giornata
Genoa 0 – 2 Inter

31 maggio 1964
34ª giornata
Genoa 3 – 1 Juventus

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 5 giocatori del Genoa squalificati sino al 31 ottobre, Il Mattino del 20 luglio 63, pagina 10
  2. ^ Maiorca, p.294
  3. ^ Padovano, p.204
  4. ^ Presidente in pectore, deceduto l'11 luglio 1963 prima dell'ufficializzazione della carica.
  5. ^ Dal 27 settembre 1963.
  6. ^ a b c Dimessosi dall'incarico il 27 settembre 1963.
  7. ^ Dirigente responsabile della campagna acquisti e cessioni.
  8. ^ a b c d e Da metà luglio 1963.
  9. ^ Dimessosi dall'incarico il 22 agosto 1963.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aldo Padovano, Accadde domani... un anno con il Genoa, Genova, De Ferrari, 2005, ISBN 88-7172-689-8.
  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, Genova, De Ferrari, 2008, ISBN 978-88-6405-011-9.
  • A cura di Ettore Balbi, Guida rossoblu, Edizioni Programma, 1973.
  • Gianni Brera, Franco Tomati, Genoa Amore mio, Nuove Edizioni Periodiche.
  • Gianluca Maiorca, Marco Montaruli, Paolo Pisano, Almanacco Storico del Genoa, Fratelli Frilli Editori, 2011, ISBN 978-88-7563-693-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]