Aurora Pro Patria 1919 2009-2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Aurora Pro Patria 1919.

Aurora Pro Patria 1919
Stagione 2009-2010
Allenatore Italia Giuseppe Manari, poi Italia Vincenzo Cosco, poi Italia Raffaele Di Fusco, poi Italia Gianluca Gaudenzi
Presidente Italia Antonio Tesoro
Lega Pro Prima Divisione 16º posto, retrocede ai playout
Coppa Italia secondo turno
Coppa Italia Lega Pro secondo turno a eliminazione diretta
Stadio Carlo Speroni (4.627)
Maggior numero di spettatori 1.858 (Varese)[1]
Minor numero di spettatori 1.150 (Paganese)[1]
Media spettatori 1.370[1]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Aurora Pro Patria 1919 nelle competizioni ufficiali della stagione 2009-2010.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La panchina viene affidata inizialmente a Giuseppe Manari, nella stagione precedente secondo di Lerda ma, essendo privo del patentino, come tecnico figura il preparatore dei portiere Raffaele Di Fusco. Sono sei i confermati dal campionato precedente, Morello, Bruccini, Melara, Giambruno, Polverini e Cristiano, mentre arrivano Nicolas Caglioni, Mario Pacilli, Antonio Aquilanti, Matteo Serafini, Matteo Pivotto, Tommaso Chiecchi, Giovanni Passiglia, Mathias Urbano, Francesco Ripa e lo svizzero Lombardi. La squadra inizialmente non ingrana e resta a fondo classifica. All'ottava giornata, a seguito della sconfitta in Toscana contro il Figline, maturata all'89', Manari consegna le dimissioni[senza fonte] e al suo posto viene chiamato Vincenzo Cosco. La squadra resta comunque in piena zona play-out. Pertanto anche Cosco, dopo la sest'ultima giornata, si dimette da allenatore a causa di dissidi col patron Savino Tesoro.[senza fonte] Al suo posto viene promosso allenatore il preparatore dei portieri Raffaele Di Fusco, che aveva già coadiuvato il primo allenatore Manari. Dopo due settimane Di Fusco è tornato a essere solo preparatore dei portieri: il nuovo allenatore è, dal 20 aprile 2010, Gianluca Gaudenzi. Sotto la sua guida la Pro Patria, il 30 maggio, retrocede in Lega Pro Seconda Divisione dopo il doppio confronto ai play-out con il Pergocrema (2-2 in casa, 1-1 in trasferta, con cremaschi salvi in virtù del miglior piazzamento al termine della stagione regolare).

Grazie ai play-off conquistati l'anno prima, la squadra partecipa alla Coppa Italia maggiore, dove viene eliminata al secondo turno; stessa sorte per la Coppa Italia di categoria: sempre eliminazione al secondo turno.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2008-2009 è Macron; sulla maglia vi è come sponsor principale "Fondo Scrovegni - Vegagest Immobiliare", mentre come sponsor secondario è presente "Casta - Carpenteria metallica". La prima maglia resta la classica biancoblu, la seconda maglia è rossa. Occasionalmente è stata utilizzata una terza maglia blu scuro.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª maglia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2ª maglia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
3ª maglia

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Staff dell'area amministrativa
Staff dell'area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Nicholas Caglioni
Italia P Stefano Fortunato
Italia P Marco Giambruno
Italia D Antonio Aquilanti
Italia D Mirko Barbagli
Italia D Gaetano Calà
Italia D Tommaso Chiecchi
Italia D Federico Del Grosso
Italia D Marco Ghezzi
Italia D Angelo Marci
Italia D Mattia Masiero
Italia D Enrico Morello
Italia D Matteo Pivotto
Italia D Dario Polverini
Italia D Giuseppe Rinaldi
Italia D Mariano Rudi
Camerun D Thomas Fabrice Som
Italia C Eder Baù
N. Ruolo Giocatore
Italia C Mirko Bruccini
Italia C Domenico Cristiano
Ghana C Basty Kyeremateng
Svizzera C Sandro Lombardi
Italia C Fabrizio Melara
Italia C Davide Nocciola
Italia C Simone Palermo
Italia C Giovanni Passiglia
Italia A Stefano Chiodini
Italia A Gianluca Iaconis
Albania A Xhuljano Kulli
Italia A Mario Pacilli
Italia A Luca Paponetti
Italia A Francesco Ripa
Italia A Vincenzo Sarno
Italia A Matteo Serafini
Argentina A Matías Urbano

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Lega Pro Prima Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Lega Pro Prima Divisione 2009-2010.

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Pro Patria 2 - 2 Pergocrema Busto Arsizio, 23 maggio 2010
Pergocrema 1 - 1 Pro Patria Crema, 30 maggio 2010

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2009-2010.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Data
Pro Patria 4-0 Gela 2 agosto ore 18.00

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Data
Mantova 3-1 Pro Patria 9 agosto ore 20:45

Coppa Italia Lega Pro[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia Lega Pro 2009-2010.

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno

07/08/14.10.2009
Pro Patria 3 - 2 (dts) Alessandria

Secondo turno

21/22.10.2009
Pro Patria 0 - 1 Lumezzane

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Lega Pro Prima Divisione - Girone A 35 17 7 6 4 25 21 17 0 8 9 12 28 34 7 14 13 37 49 -12
Lega Pro Prima Divisione - Playout - 1 0 1 0 2 2 1 0 1 0 1 1 2 0 2 0 3 3 0
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 4 0 1 0 0 1 1 3 2 1 0 1 5 3 +2
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Lega Pro - 2 1 0 1 3 3 - - - - - - 2 1 0 1 3 3 0
Totale - 21 9 7 5 34 26 19 0 9 10 14 32 40 9 16 15 48 58 -10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Statistiche Spettatori Lega Pro 1ª Divisione A 2009-2010, stadiapostcards.com.
  2. ^ formalmente l'allenatore risultava Raffaele Di Fusco, in quanto Manari non aveva il patentino necessario; pertanto Manari sedeva in panchina come allenatore in seconda.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio