Associazione Sportiva Bari 2009-2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Bari.

Associazione Sportiva Bari
Stagione 2009-2010
AllenatoreItalia Gian Piero Ventura
All. in secondaItalia Salvatore Sullo
PresidenteItalia Vincenzo Matarrese
Serie A10º posto
Coppa ItaliaTerzo turno
Miglior marcatoreCampionato: Barreto (14)
Totale: Barreto (14)
Maggior numero di spettatori51.943 vs Milan (21 febbraio 2010)
Minor numero di spettatori14.783 vs Genoa (2 maggio 2010)
Media spettatori25.505[1]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Bari nelle competizioni ufficiali della stagione 2009-2010.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Precampionato e Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Gian Piero Ventura, allenatore del Bari dall'estate 2009 all'inverno 2011.

Dopo la partenza di Antonio Conte, avvenuta il 23 giugno 2009[2] viene designato come suo sostituto Gian Piero Ventura.[3] Alla conferenza stampa di presentazione il coach genovese dichiara: «sono un allenatore che allena per libidine».[4]

Per il mercato estivo sono poche le operazioni del club pugliese a titolo definitivo e numerosi i prestiti, accompagnati da alcune compartecipazioni. La società biancorossa conferma buona parte della squadra vincitrice del campionato di Serie B, vengono ceduti Esposito a titolo definitivo, e Galasso e Caputo in prestito alla Salernitana in serie cadetta; Guberti rimane svincolato e non rinnova il contratto con il Bari. Fra gli altri viene acquistato il centrocampista Massimo Donati a titolo definitivo dal Celtic Glasgow (calciatore con esperienze passate anche in diverse formazioni di Serie A italiana), e in prestito dalla Juventus il centrocampista Sergio Bernardo Almirón. Diverse operazioni sono effettuate sui giovani.

Il 12 luglio comincia la stagione 2009-2010 per il Bari, tornato in Serie A dopo 8 anni di cadetteria, con la squadra in ritiro in Val Ridanna (BZ, la stessa sede del ritiro dell'anno precedente).[5] All'esordio stagionale in Coppa Italia, al San Nicola il 15 agosto, la squadra biancorossa viene eliminata dall'Empoli 5-4 ai tiri di rigore, decisivo l'errore di Andrea Masiello; i 120 minuti di gioco si erano conclusi con il punteggio di 1-1.

Il 18 agosto viene formalizzato il passaggio del 100% delle azioni societarie dalla famiglia Matarrese al magnate texano Timothy L. Barton, che dovrebbe assumere la carica di presidente dal 31 ottobre. Il costo dell'operazione sarebbe di 25 milioni di euro.[6]

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

I galletti esordiscono in campionato al Meazza di Milano contro l'Inter di José Mourinho, disputando una buona gara e sfiorando la vittoria nei minuti finali con due tiri di Rivas, di poco alti sulla traversa.[7][8] Seguono altri due pareggi con Bologna e Palermo. In 4ª giornata la vittoria in casa 4-1 contro l'Atalanta: a segno una volta Barreto (la sua prima in Serie A con il Bari), tornato a giocare dopo un infortunio.[9] Dopo la prima sconfitta in campionato in casa con il Cagliari, altri due pareggi tra cui quello al Meazza con il Milan, dove il gioco del Bari viene giudicato migliore di quello rossonero (in diverse circostanze i biancorossi trovano pronto il portiere milanista Storari).[10]

Il 30 settembre la famiglia Matarrese annuncia in un comunicato l'interruzione della trattativa per la vendita dell'azienda, a causa del mancato versamento della caparra da parte di Burton.[11]

Nella 8ª e 9ª giornata il Bari raccoglie due vittorie consecutive, la prima in trasferta 1-2 contro il ChievoVerona, prima esterna in questa stagione di campionato. Fino a fine girone d'andata il Bari alterna vittorie a sconfitte, assieme a qualche pareggio. Nella sconfitta di Roma, 3-1 contro i lupacchiotti, all'Olimpico ci sono più di diecimila tifosi biancorossi[12], in una che sarà fra le trasferte più seguite nella storia del Bari.[13] Contro la Juventus, il 12 dicembre in uno Stadio San Nicola pieno, i pugliesi si aggiudicano i tre punti al termine di una gara combattuta, 3-1 il risultato finale; la prestazione dei biancorossi viene giudicata positiva (questa gara apre una crisi per la Signora, allenata da Ferrara).[14]

A fine girone d'andata il Bari è al nono posto, a un punto dalla zona Uefa Europa League (nella stagione 2009-2010 è ammessa a tale competizione anche la settima classificata), con la seconda miglior difesa del campionato assieme alla Lazio con 18 reti subite[15], ed è considerata una delle rivelazioni della Serie A 2009-2010.[15][16][17] Il gioco impartito da Ventura riscuote diversi apprezzamenti e Ventura le simpatie dei tifosi baresi.[18][19][20][21][22] Barreto e Almiron sono diventati i beniamini della tifoseria.[22][23]

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Il mercato invernale vede l'acquisto a titolo definitivo della punta José Ignacio Castillo, voluto da Ventura (che lo ha allenato alcuni anni prima nel Pisa),[24] e il prestito di altri quattro giovani giocatori (due centrocampisti e due difensori).

Il girone di ritorno si apre con un'altra prova dei galletti giudicata avvincente, contro l'Inter capolista nell'anticipo serale, in cui i baresi prevalgono sui nerazzurri per i primi 65 minuti, divertendo gli spettatori e andando in doppio vantaggio con due rigori siglati da Barreto; vengono poi raggiunti sul 2-2 finale.[25] La formazione milanese contesta la mancata espulsione di Bonucci per fallo da ultimo uomo in occasione del rigore agli interisti al 74º minuto (poi trasformato in 2-2 dal principe Milito).[25][26] Dopo la seguente sconfitta di Bologna, i biancorossi ottengono la vittoria di goleada, 4-2 in casa contro il Palermo di Pastore e Cavani, al termine di un incontro ancora gradito al pubblico (per i siciliani viene espulso Liverani al 57º minuto[27]).[28] Dopo una flessione di un mese, chiusa dallo 0-4 subìto a Catania, il Bari ottiene due vittorie come all'andata contro Chievo e Lazio, proseguendo la serie positiva per altre tre giornate fino allo stop 0-1 in casa contro la Roma in lotta per lo scudetto,[29] che apre un nuovo mese di sconfitte consecutive. Alla fine della 36ª giornata i pugliesi sono salvi, con tre settimane d'anticipo sulla fine del campionato in virtù della vittoria interna 3-0 sul Genoa e del pareggio dell'Atalanta con il Bologna.[30] Nelle ultime tre giornate il Bari ricava sette punti e chiude la stagione al decimo posto con 50 punti, mai raggiunti dai biancorossi in massima serie.[31]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2009-2010 è l'Erreà, mentre lo sponsor ufficiale è Radionorba. L'11 dicembre 2009 si aggiunge come sponsor ufficiale del Bari la Banca Popolare di Bari, sottoscrivendo un accordo biennale.[32][33]

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Prima divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Seconda Divisa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza Divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

  • Presidente: Vincenzo Matarrese
  • Amministratore delegato: Salvatore Matarrese
  • Consigliere: Salvatore Matarrese
  • Team manager: Luciano Tarantino
  • Segretario generale: Pietro Doronzo
  • Area commerciale e marketing: Master Group Sport
  • Capo ufficio stampa: Saverio De Bellis
  • Ufficio stampa: Fabio Foglianese
  • Relatore osservatori: Vincenzo Tavarilli
  • Responsabile osservatori: Daniele Faggiano

Area tecnica

  • Allenatore: Gian Piero Ventura
  • 1º Collaboratore tecnico: Salvatore Sullo
  • 2º Collaboratore tecnico: Stefano Boggia
  • Direttore sportivo: Giorgio Perinetti
  • Preparatore atletico: Alessandro Innocenti
  • Preparatore dei portieri: Giuseppe Zinetti

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Prof. Michele Pizzolorusso
  • Medico: Dott. Stefano Lopiano
  • Massofisioterapista: Marco Terzi
  • Fisioterapista: Marco Vespasiani

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 1º febbraio 2010.

N. Ruolo Giocatore
1 Belgio P Jean François Gillet (capitano)
2 Italia A Antonio Aldo Caracciolo[34]
3 Mali D Souleymane Diamoutene
4 Argentina C Sergio Bernardo Almirón
5 Italia D Andrea Masiello
6 Argentina C José Ignacio Castillo [34]
6 Spagna C Iago Falqué [35]
7 Argentina C Emanuel Benito Rivas
8 Ungheria C András Gosztonyi [34]
8 Italia C Filippo Antonelli Agomeri [35]
9 Italia C Daniele De Vezze
10 Brasile A Paulo Vitor Barreto
11 Ungheria C Vladimir Koman
12 Italia P Ilario Lamberti
13 Italia D Andrea Ranocchia
14 Italia C Alessandro Gazzi
15 Italia D Nicola Belmonte
16 Italia C Massimo Donati
17 Italia C Salvatore Masiello
N. Ruolo Giocatore
18 Italia A Giuseppe Greco [35]
19 Italia D Leonardo Bonucci
20 Bielorussia A Vitali Kutuzaŭ
21 Italia D Alessandro Parisi
22 Argentina C Mariano Donda
23 Italia A Antonio Langella
25 Italia P Daniele Padelli
26 Italia A Marco Pisano [34]
27 Italia D Cristian Stellini
30 Italia C Riccardo Allegretti
35 Italia C Marco Crimi
37 Italia C Matteo Paro [35]
69 Italia A Riccardo Meggiorini
77 Italia C Alessio Sestu [34]
88 RD del Congo C Pedro Kamata
89 Italia A Armando Visconti
90 Honduras C Edgar Álvarez
99 Italia A Ferdinando Sforzini

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i movimenti di mercato della stagione 2009-2010 sono riportati in (EN) Transfers of AS Bari, transfermarkt.co.uk. URL consultato il 2 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2010).

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Daniele Padelli Sampdoria prestito
P Ilario Lamberti Sapri definitivo (0,067 milioni €)
P Vitangelo Spadavecchia Sorrento fine prestito
D Nicola Belmonte Siena compartecipazione
D Leonardo Bonucci Genoa compartecipazione (1,78 milioni €)
D Souleymane Diamoutene Lecce prestito[36]
D Ivan Loseto Verona definitivo
C Riccardo Allegretti Triestina definitivo (0,2 milioni €)
C Sergio Bernardo Almirón Juventus prestito
C Edgar Álvarez Roma definitivo (0,4 milioni €)
C Filippo Antonelli Agomeri svincolato -
C Filippo Carobbio svincolato -
C Massimo Donati Celtic definitivo (1 milioni €)
C Iago Falqué Juventus prestito
C Vladimir Koman Sampdoria prestito (0,2 milioni €)[37]
C Matteo Paro Genoa prestito (0,45 milioni €)[38]
C Ivan Rajčić Frosinone fine prestito
C Nicola Strambelli Taranto fine prestito
A Simone Cavalli Frosinone fine prestito
A Giuseppe Greco Genoa prestito[39]
A Antonio Langella Udinese compartecipazione (0,89 milioni €)
A Riccardo Meggiorini Genoa comproprietà (2,2 milioni €)
A Ferdinando Sforzini Udinese prestito (0,3 milioni €)[40]
A Rey Volpato Piacenza fine prestito
A Armando Visconti svincolato -
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Nicola Santoni - ritirato
D Raffaele Bianco Juventus fine prestito
P Mauro Boerchio Lecco prestito
D Simone Bonomi Perugia definitivo
D Marco Esposito Mantova definitivo
D Ivan Loseto Noicattaro prestito
C Filippo Carobbio Grosseto prestito
C Andrea Carozza Barletta definitivo
C Almamy Doumbia Fidelis Andria risoluzione compr. (0,089 milioni €)
C Mark Edusei - svincolato
C Gianluca Galasso Salernitana prestito
C Stefano Guberti - svincolato
C Giuseppe Statella Salernitana prestito
A Antonino Bonvissuto Crotone prestito[41]
A Francesco Caputo Salernitana prestito
A Simone Cavalli Mantova prestito
A Corrado Colombo Verona definitivo
A Davide Lanzafame Palermo fine prestito
A Luigi Rana Paganese prestito

Sessione invernale (dal 2/1 al 1/2)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Antonio Aldo Caracciolo Pavia prestito[42]
D Marco Pisano Torino prestito
C Alessio Sestu Vicenza prestito
C András Gosztonyi MTK Budapest prestito
A José Ignacio Castillo Fiorentina definitivo (0,7 milioni €)
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Mauro Boerchio Pro Sesto prestito
P Vitangelo Spadavecchia - svincolato
D Christian Conti Como prestito
C Filippo Antonelli Agomeri Torino prestito
C Iago Falqué Juventus fine prestito[43]
C Matteo Paro Piacenza prestito
C Ivan Rajčić Taranto prestito
C Giuseppe Statella Torino prestito[44]
A Giuseppe Greco Cesena prestito
A Luigi Rana Nocerina prestito
A Rey Volpato Gallipoli prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2009-2010.
Milano
23 agosto 2009, ore 18:00 CEST
1ª giornata
Inter1 – 1
referto
BariStadio Giuseppe Meazza (53.369 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Bari
29 agosto 2009, ore 18:00 CEST
2ª giornata
Bari0 – 0
referto
BolognaStadio San Nicola (21.336 spett.)
Arbitro:  Velotto (Grosseto)

Palermo
13 settembre 2009, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Palermo1 – 1
referto
BariStadio Renzo Barbera (20.004 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Bari
20 settembre 2009, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Bari4 – 1
referto
AtalantaStadio San Nicola (16.717 spett.)
Arbitro:  Tommasi (Bassano del Grappa)

Bari
23 settembre 2009, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Bari0 – 1
referto
CagliariStadio San Nicola (20.231 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Milano
27 settembre 2009, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Milan0 – 0
referto
BariStadio Giuseppe Meazza (37.354 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Bari
3 ottobre 2009, ore 18:00 CEST
7ª giornata
Bari0 – 0
referto
CataniaStadio San Nicola (16.778 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Verona
18 ottobre 2009, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Chievo1 – 2
referto
BariStadio Marcantonio Bentegodi (9.268 spett.)
Arbitro:  Candussio (Cervignano del Friuli)

Bari
25 ottobre 2009, ore 15:00 CET
9ª giornata
Bari2 – 0
referto
LazioStadio San Nicola (20.675 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Parma
28 ottobre 2009, ore 20:45 CET
10ª giornata
Parma2 – 0
referto
BariStadio Ennio Tardini (16.012 spett.)
Arbitro:  Baracani (Firenze)

Genova
1º novembre 2009, ore 15:00 CET
11ª giornata
Sampdoria0 – 0
referto
BariStadio Luigi Ferraris (26.179 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Bari
8 novembre 2009, ore 15:00 CET
12ª giornata
Bari1 – 0
referto
LivornoStadio San Nicola (15.759 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Roma
22 novembre 2009, ore 15:00 CET
13ª giornata
Roma3 – 1
referto
BariStadio Olimpico (41.248 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Bari
29 novembre 2009, ore 15:00 CET
14ª giornata
Bari2 – 1
referto
SienaStadio San Nicola (15.445 spett.)
Arbitro:  Candussio (Cervignano del Friuli)

Napoli
6 dicembre 2009, ore 15:00 CET
15ª giornata
Napoli3 – 2
referto
BariStadio San Paolo (46.547 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Bari
12 dicembre 2009, ore 20:45 CET
16ª giornata
Bari3 – 1
referto
JuventusStadio San Nicola (51.849 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Genova
20 gennaio 2010, ore 18:00 CET
17ª giornata[45]
Genoa1 – 1
referto
BariStadio Luigi Ferraris (23.000 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Bari
6 gennaio 2010, ore 15:00 CET
18ª giornata
Bari2 – 0
referto
UdineseStadio San Nicola (17.828 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Firenze
10 gennaio 2010, ore 15:00 CET
19ª giornata
Fiorentina2 – 1
referto
BariStadio Artemio Franchi (25.972 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bari
16 gennaio 2010, ore 20:45 CET
20ª giornata
Bari2 – 2
referto
InterStadio San Nicola (51.855 spett.)
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Bologna
24 gennaio 2010, ore 15:00 CET
21ª giornata
Bologna2 – 1
referto
BariStadio Renato Dall'Ara (17.969 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Bari
30 gennaio 2010, ore 18:00 CET
22ª giornata
Bari4 – 2
referto
PalermoStadio San Nicola (18.882 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Bergamo
7 febbraio 2010, ore 15:00 CET
23ª giornata
Atalanta1 – 0
referto
BariStadio Atleti Azzurri d'Italia (16.717 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Cagliari
14 febbraio 2010, ore 15:00 CET
24ª giornata
Cagliari3 – 1
referto
BariStadio Sant'Elia (15.000 spett.)
Arbitro:  Velotto (Grosseto)

Bari
21 febbraio 2010, ore 20:45 CET
25ª giornata
Bari0 – 2
referto
MilanStadio San Nicola (51.943 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Catania
27 febbraio 2010, ore 18:00 CET
26ª giornata
Catania4 – 0
referto
BariStadio Angelo Massimino (18.782 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Bari
7 marzo 2010, ore 15:00 CET
27ª giornata
Bari1 – 0
referto
ChievoStadio San Nicola (16.071 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Roma
14 marzo 2010, ore 15:00 CET
28ª giornata
Lazio0 – 2
referto
BariStadio Olimpico (46.942 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Bari
21 marzo 2010, ore 15:00 CET
29ª giornata
Bari1 – 1
referto
ParmaStadio San Nicola (17.305 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Bari
24 marzo 2010, ore 20:45 CET
30ª giornata
Bari2 – 1
referto
SampdoriaStadio San Nicola (28.368 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Livorno
28 marzo 2010, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Livorno1 – 1
referto
BariStadio Armando Picchi (9.225 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Bari
3 aprile 2010, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Bari0 – 1
referto
RomaStadio San Nicola (43.773 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Siena
11 aprile 2010, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Siena3 – 2
referto
BariStadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (9.943 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Bari
18 aprile 2010, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Bari1 – 2
referto
NapoliStadio San Nicola (19.507 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Torino
25 aprile 2010, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Juventus3 – 0
referto
BariStadio Olimpico (24.147 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Bari
2 maggio 2010, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Bari3 – 0
referto
GenoaStadio San Nicola (14.783 spett.)
Arbitro:  Tommasi (Bassano del Grappa)

Udine
9 maggio 2010, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Udinese3 – 3
referto
BariStadio Friuli (17.898 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Bari
16 maggio 2010, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Bari2 – 0
referto
FiorentinaStadio San Nicola (23.318 spett.)
Arbitro:  Giancola (Vasto)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2009-2010.
Bari
15 agosto 2009, ore 20:45 CEST
Terzo turno
Bari1 – 1
(d.t.s.)
referto
EmpoliStadio San Nicola
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 50 19 11 4 4 30 15 19 2 7 10 19 34 38 13 11 14 49 49 0
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 0 1 0 1 1 - - - - - - 1 0 1 0 1 1 0
Totale 50 20 11 5 4 31 16 19 2 7 10 19 34 38 13 12 14 50 50 0

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C C T C T C T T C T C T C T C T C T C T T C T C T C C T C T C T C T C
Risultato N N N V P N N V V P N V P V P V N V P N P V P P P P V V N V N P P P P V N V
Posizione 9 12 13 9 12 12 13 9 7 9 11 9 10 8 12 7 8 6 8 9 11 9 9 10 11 13 12 11 11 9 10 10 11 11 12 10 11 10

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Allegretti, R. R. Allegretti 16320100017320
Almiron, S. S. Almiron 27561000027561
Alvarez, E. E. Álvarez 38310100039310
Antonelli Agomeri, F. F. Antonelli Agomeri[35] 400010005000
Barreto, P. P. Barreto 3114400000311440
Belmonte, N. N. Belmonte 18040000018040
Bonucci, L. L. Bonucci 38130100039130
Castillo, J. J. Castillo[34] 15310000015310
De Vezze, D. D. De Vezze 9010100010010
Diamoutene, S. S. Diamoutene 300000003000
Donati, M. M. Donati 32120000032120
Donda, M. M. Donda ------------
Gazzi, A. A. Gazzi 32040100033040
Gillet, J. J. Gillet 37-46201-10038-4720
Gosztonyi, A. A. Gosztonyi[34] 200000002000
Greco, G. G. Greco[35] 610011007200
Kamata, P. P. Kamata 14000000014000
Koman, V. V. Koman 16210100017210
Kutuzaŭ, V. V. Kutuzaŭ 12110100013110
Lamberti, I. I. Lamberti ------------
Langella, A. A. Langella 803000008030
Masiello, A. A. Masiello 37250101038260
Masiello, S. S. Masiello 26120101027130
Meggiorini, R. R. Meggiorini 30550000030550
Padelli, D. D. Padelli 1-30000001-300
Parisi, A. A. Parisi 15031000015031
Paro, M. M. Paro[35] ------------
Pisano, M. M. Pisano[34] 100000001000
Ranocchia, A. A. Ranocchia 17221000017221
Rivas, E. E. Rivas 19310000019310
Sestu, A. A. Sestu[34] 200000002000
Sforzini, F. F. Sforzini 800110009001
Stellini, C. C. Stellini 9110101010120
Visconti, A. A. Visconti ------------

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per tutte le statistiche sugli spettatori, consultare: Statistiche Spettatori Serie A 2009-2010, su stadiapostcards.com. URL consultato il 31-10-2009.
  2. ^ UFFICIALE: Bari e Conte si lasciano, tuttomercatoweb.com.
  3. ^ UFFICIALE: Bari, ecco Ventura, tuttomercatoweb.com.
  4. ^ Goal.com Ventura, che ragazzaccio: "Alleno per libidine"; 30 giugno 2009 (Micol Tortora)-URL consultato il 20 maggio 2012-
  5. ^ www.Solobarinews.it Il Bari è partito per il ritiro di Ridanna (12 luglio 2009) – URL consultato il 20 aprile 2013 -
  6. ^ Firmato l'accordo preliminare tra Matarrese e Barton, asbari.it.
  7. ^ yahoo.it live della gara Inter-Bari (Ilaria Bottura, 23 agosto 2009) – URL consultato il 13 aprile 2013 -
  8. ^ Tuttosport.it Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. L'Inter fermata 1-1 dal Bari a San Siro (23 agosto 2009) – URL consultato il 13 aprile 2013 -
  9. ^ www.barisera.net[collegamento interrotto] Bari, scocca l'ora di Barreto. Il brasiliano in campo contro l'Atalanta (Andrea Morrone, 18 settembre 2009) – URL consultato il 10 marzo 2013 -
  10. ^ la Repubblica.it Sport "I fischi ce li siamo meritati" (Luigi Panella, 27 settembre 2009) – URL consultato il 15 aprile 2013 -
  11. ^ Il Bari resta ai Matarrese - Sfuma la trattativa con Barton, La Gazzetta dello Sport, 1º ottobre 2009.
  12. ^ La carica dei diecimila... VIDEO tuttobari.com (Domenico Mancini, 2 novembre 2011) - URL consultato il 28 agosto 2012 -
  13. ^ Sportmediaset.it La Roma affonda il Bari, 3-1. Totti si riprende lo scettro, tripletta; 22 dicembre 2009 (Marco Barzizza) -URL consultato il 20 maggio 2012-
  14. ^ Goal.com Bari-Juventus 3-1: I Galletti fanno la voce grossa, Vecchia Signora al tappeto; 12 dicembre 2009 (Carlotta Grandi Bendini)-URL consultato il 20 maggio 2012-
  15. ^ a b classifica della diciannovesima giornata su wikicalcioitalia – URL consultato il 7 marzo 2013 -
  16. ^ la Repubblica.it Rossi tiene alta la concentrazione 'Bari rivelazione del campionato' (30 gennaio 2010) – URL consultato il 26 marzo 2013 -
  17. ^ la Repubblica.it Parma Per gli allenatori di serie A. Parma squadra dell'anno (26 dicembre 2009) – URL consultato il 26 marzo 2013 -
  18. ^ Corriere del Mezzogiorno.it Napoli/Sport Ancelotti «fan» del Bari: la vera rivelazione del 2009 (Vito Fatiguso, 30 dicembre 2009) – URL consultato il 12 aprile 2013 -
  19. ^ laRoma24.it Il Bari di Ventura (Tommaso Veneri, 20 novembre 2009) – URL consultato il 12 aprile 2013 -
  20. ^ Corriere del Mezzogiorno.it Bari/Sport Bari, più vicino alla Champions che alla B. Con il Livorno, biancorossi superconcreti (Michele Pennetti, 9 novembre 2009) – URL consultato il 12 aprile 2013 -
  21. ^ tuttomercatoweb.it Milan: Abate e Storari si complimentano con il Bari di Ventura (28 settembre 2009) – URL consultato il 12 aprile 2013 -
  22. ^ a b Enzo Tamborra - "È il miglior Bari di sempre" I tifosi sono tutti con Ventura - La Repubblica Bari.it URL consultato il 23 aprile 2011
  23. ^ Wordpress.com Un campionato da leoni. Bari, cercasi conferme disperatamente. (Paolo Pappagallo, 9 settembre 2010)-URL consultato il 20 maggio 2012-
  24. ^ la Repubblica.it Castillo: 'Pronto anche per Genova' (19 gennaio 2010) – URL consultato il 20 aprile 2010 -
  25. ^ a b Gazzetta dello Sport Il Bari incanta, l'Inter rimonta. Rigori e gol: finisce 2-2; 16 gennaio 2010 (Riccardo Pratesi)-URL consultato il 20 maggio 2012-
  26. ^ Corriere dello Sport Oriali non si capacita: "Bonucci? Era rosso e pure facile da leggere". (Daniele Mari, 17 gennaio 2010) – URL consultato il 27 marzo 2013 -
  27. ^ as.bari.it Archiviato il 20 novembre 2010 in Internet Archive. Bari-Palermo 4-2 (sabato 30 gennaio 2010) - URL consultato il 25 aprile 2013 -
  28. ^ Goal.com Bari-Palermo 4-2: Galletti indiavolati, Liverani smorza le speranze rosanero; 30 gennaio 2010 (Gaia Brunelli)-URL consultato il 20 maggio 2012-
  29. ^ www.Sportmediaset Calcio.it Roma, esodo dei tifosi a Bari. Più di 13.000 al seguito della squadra. (30 marzo 2010) – URL consultato il 21 aprile 2013 -
  30. ^ Serie A TIM Risultati e classifica trentaseiesima giornata stagione 2009-2010 – 1º maggio 2010 – URL consultato il 9 aprile 2013 -
  31. ^ Statistiche su Solobari, solobari.it.
  32. ^ Banca Popolare di Bari nuovo sponsor del Bari, asbari.it (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2009).
  33. ^ passione maglie.it Le nuove maglie del Bari 2009-2010 realizzate dalla Erreà (15 luglio 2009) -URL consultato il 9 giugno 2013 -
  34. ^ a b c d e f g h i Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato
  35. ^ a b c d e f g Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato
  36. ^ Souleymane Diamoutene è stato acquistato in prestito con diritto. Si veda UFFICIALE: Bari, arriva Diamoutene, in asbari.it, 31 agosto 2009. URL consultato il 2 febbraio 2010.
  37. ^ Vladimir Koman è stato acquistato in prestito con diritto. Si veda UFFICIALE: Bari, Koman dalla Samp, in tuttomercatoweb.com, 8 luglio 2009. URL consultato il 2 febbraio 2010.
  38. ^ Matteo Paro è stato acquistato in prestito con diritto. Si veda Mercato, preso il portiere Padelli, in asbari.it, 2 luglio 2009. URL consultato il 2 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2010).
  39. ^ Giuseppe Greco è stato acquistato in prestito con diritto. Si veda Mercato, preso il portiere Padelli, in asbari.it, 2 luglio 2009. URL consultato il 2 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2010).
  40. ^ Ferdinando Sforzini è stato acquistato in prestito con diritto. Si veda Mercato, il Bari prende Sforzini, in asbari.it, 7 agosto 2009. URL consultato il 2 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2010).
  41. ^ Antonino Bonvissuto è stato ceduto in prestito con diritto. Si veda UFFICIALE: Bonvissuto al Crotone, in tuttomercatoweb.com, 23 luglio 2009. URL consultato il 2 febbraio 2010.
  42. ^ UFFICIALE: Bari, dal Pavia ecco Antonio Caracciolo, tuttomercatoweb.com. URL consultato il 29 gennaio 2010.
  43. ^ UFFICIALE: Juventus, Yago rientra dal prestito al Bari, tuttomercatoweb.com. URL consultato il 15 gennaio 2010.
  44. ^ Chiuso il mercato del Bari, in asbari.it. URL consultato il 1º febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2010).
  45. ^ Prevista per il 20 dicembre 2009 è stata di seguito rinviata al 20 gennaio 2010 per via del ghiaccio presente sugli spalti dello Stadio Marassi di Genova.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su asbari.it. URL consultato il 27 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2010).
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio