Atalanta Bergamasca Calcio 1948-1949

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Atalanta Bergamasca Calcio.

Atalanta Bergamasca Calcio
Atalanta 1948-1949.jpg
Stagione 1948-1949
AllenatoreItalia Ivo Fiorentini (fino al 06/03/49 - 1ª-27ª giornata))
Italia Alberto Citterio (fino al 13/03/49 - 28ª giornata)
Italia Carlo Carcano (29ª-38ª giornata)
PresidenteItalia Daniele Turani
Serie A16º posto
Maggiori presenzeCampionato: Mari (38)
Miglior marcatoreCampionato: Fabbri, Miglioli (6)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Atalanta Bergamasca Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1948-1949.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

C'è molto entusiasmo a Bergamo dopo l'ottima stagione precedente. L'allenatore Fiorentini propone il "sistema" come modo di giocare sostituendo ormai l'antico "metodo". La società opta per il risanamento del bilancio (che a fine campionato 1947-48 contava 40 milioni di debiti). Per migliorare la situazione fu adottata una campagna acquisti al risparmio: Manente venne ceduto alla Juventus per Dalmonte e soldi, con la Lazio ci fu lo scambio Todeschini a Roma e Cecconi a Bergamo. Vittorio Schiavi dopo 14 stagioni con la maglia nerazzurra passa al Brescia mentre Salvi va al Palazzolo in Serie C.
L'inizio sembra buono, già alla seconda giornata viene battuto il Grande Torino al Comunale. Ma a lungo andare si fa sentire il cambio di gioco imposto dall'allenatore, che non fu ben assimilato dai suoi giocatori. A inizio 1949 la squadra si trova ultima in classifica, portando a non poche polemiche all'interno dell'ambiente nerazzurro. Venne acquistato Bertil Nordahl, fratello di Gunnar (giocatore del Milan) per dare manforte a una squadra in totale difficoltà.

Il 6 marzo, l'allenatore Fiorentini dà le dimissioni, non sentendosi più la fiducia del gruppo. Al suo posto venne promosso provvisoriamente il terzino Alberto Citterio che guida la squadra nella partita contro il Bologna (1-1). La settimana seguente viene ufficializzato Carlo Carcano. Il nuovo allenatore si affida ai giovani, facendo esordire Antonio Caprioli e Giancarlo Cadè. I risultati incominciano a venire.

La salvezza arriva all'ultima giornata di campionato, vincendo lo scontro diretto a Livorno, condannando la squadra amaranto alla retrocessione.

Il 17 giugno 1949 la squadra ragazzi guidata da Giuseppe Ciatto regala all'Atalanta il primo scudetto a livello giovanile vincendo la finale contro la Lazio. In quella squadra ci sono giocatori come Battista Rota e Livio Roncoli che qualche anno più tardi saranno protagonisti in prima squadra.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

Area sanitaria

  • Massaggiatore: Leone Sala

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Giuseppe Casari
Italia P Piero Persico [1]
Italia D Alberto Citterio
Italia D Antonio Dalmonte
Svezia D Bertil Nordahl [2]
Italia D Carlo Piccardi
Italia C Luigi Bertoli
Italia C Giancarlo Cadè [1]
Italia C Flavio Cecconi
Italia C Severo Cominelli
Italia C Onofrio Fusco
Italia C Bruno Gremese
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giacomo Mari
Italia C Sandro Medolago
Italia C Renato Miglioli
Italia C Gianfranco Papini [1]
Italia C Francesco Randon
Italia A Mario Astorri
Italia A Onorio Busnelli
Italia A Antonio Caprioli [1]
Italia A Edmondo Fabbri
Cecoslovacchia A Július Korostelev
Italia A Valeriano Ottino
Italia A Tullio Zuppet

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Piero Persico Flag maroon HEX-7B1C20.svg Sebinia Lovere definitivo
D Antonio Dalmonte Juventus definitivo
D Bertil Nordahl Degerfors definitivo (a gen.)
D Carlo Piccardi Milan definitivo
C Flavio Cecconi Lazio definitivo
C Onofrio Fusco Roma definitivo
C Bruno Gremese Udinese definitivo
A Valeriano Ottino Venezia definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Pietro Mosca Pistoiese definitivo
D Sergio Manente Juventus definitivo
C Vittorio Schiavi Brescia definitivo
C Paolo Tabanelli Baracca Lugo definitivo
C Paolo Todeschini Lazio definitivo
A Andrea Cagnoni Crema definitivo
A Arnaldo Salvi Pro Palazzolo definitivo
A Sergio Scudeler Marzotto Valdagno definitivo


Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1948-1949.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Novara
19 settembre 1948, ore ?
1ª giornata
Novara 2 – 0 Atalanta Stadio Comunale
Arbitro Massai (Pisa)

Bergamo
26 settembre 1948, ore ?
2ª giornata
Atalanta 3 – 2 Torino Stadio Comunale
Arbitro Bernardi (Bologna)

Milano
3 ottobre 1948, ore ?
3ª giornata
Milan 3 – 0 Atalanta Stadio San Siro
Arbitro Poggipollini (Ferrara)

Bergamo
10 ottobre 1948, ore ?
4ª giornata
Atalanta 2 – 0 Modena Stadio Comunale
Arbitro Dattilo (Roma)

Bergamo
17 ottobre 1948, ore ?
5ª giornata
Atalanta 2 – 4 Juventus Stadio Comunale
Arbitro Pera (Firenze)

Roma
24 ottobre 1948, ore ?
6ª giornata
Lazio 1 – 1 Atalanta Stadio Nazionale
Arbitro Boffardi (Genova)

Bergamo
31 ottobre 1948, ore ?
7ª giornata
Atalanta 0 – 1 Pro Patria Stadio Comunale
Arbitro Scotto (Savona)

Padova
4 novembre 1948, ore ?
8ª giornata
Padova 3 – 0 Atalanta Stadio Silvio Appiani
Arbitro Valsecchi (Milano)

Bologna
7 novembre 1948, ore ?
9ª giornata
Bologna 1 – 1 Atalanta Stadio Comunale
Arbitro Corallo (Lecce)

Bergamo
14 novembre 1948, ore ?
10ª giornata
Atalanta 0 – 1 Triestina Stadio Comunale
Arbitro Cappucci (Roma)

Genova
21 novembre 1948, ore ?
11ª giornata
Genoa 2 – 0 Atalanta Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Zilli (Reggio Emilia)

Bergamo
28 novembre 1948, ore ?
12ª giornata
Atalanta 2 – 1 Palermo Stadio Comunale
Arbitro Canavesio (Torino)

Firenze
5 dicembre 1948, ore ?
13ª giornata
Fiorentina 2 – 0 Atalanta Stadio Comunale
Arbitro Orlandini (Roma)

Lucca
12 dicembre 1948, ore ?
15ª giornata
Lucchese 0 – 1 Atalanta Stadio Porta Elisa
Arbitro Zambotto (Padova)

Bergamo
19 dicembre 1948, ore ?
16ª giornata
Atalanta 1 – 2 Inter Stadio Comunale
Arbitro Pera (Firenze)

Bergamo
23 dicembre 1948, ore ?
14ª giornata[3]
Atalanta 1 – 5 Sampdoria Stadio Comunale
Arbitro Gamba (Napoli)

Bergamo
26 dicembre 1948, ore ?
17ª giornata
Atalanta 0 – 2 Bari Stadio Comunale
Arbitro Savio (Torino)

Roma
2 gennaio 1949, ore ?
18ª giornata
Roma 1 – 0 Atalanta Stadio Nazionale
Arbitro Poggipollini (Ferrara)

Bergamo
6 gennaio 1949, ore ?
19ª giornata
Atalanta 4 – 2 Livorno Stadio Comunale
Arbitro Zambotto (Padova)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
9 gennaio 1949, ore ?
20ª giornata
Atalanta 3 – 1 Novara Stadio Comunale
Arbitro Cappucci (Roma)

Torino
16 gennaio 1949, ore ?
21ª giornata
Torino 2 – 0 Atalanta Stadio Filadelfia
Arbitro Maurelli (Roma)

Bergamo
23 gennaio 1949, ore ?
22ª giornata
Atalanta 1 – 1 Milan Stadio Comunale
Arbitro Bernardi (Bologna)

Modena
30 gennaio 1949, ore ?
23ª giornata
Modena 2 – 0 Atalanta Stadio Cesare Marzari
Arbitro Silvano (Torino)

Torino
6 febbraio 1949, ore ?
24ª giornata
Juventus 1 – 0 Atalanta Stadio Comunale
Arbitro Tassini (Verona)

Bergamo
13 febbraio 1949, ore ?
25ª giornata
Atalanta 1 – 1 Lazio Stadio Comunale
Arbitro Zambotto (Padova)

Como
20 febbraio 1949, ore ?
26ª giornata
Pro Patria 0 – 0 Atalanta Stadio Giuseppe Sinigaglia[4]
Arbitro Boffardi (Genova)

Bergamo
6 marzo 1949, ore ?
27ª giornata
Atalanta 0 – 1 Padova Stadio Comunale
Arbitro Orlandini (Roma)

Bergamo
13 marzo 1949, ore ?
28ª giornata
Atalanta 1 – 1 Bologna Stadio Comunale
Arbitro Savio (Torino)

Trieste
20 marzo 1949, ore ?
29ª giornata
Triestina 1 – 1 Atalanta Stadio Comunale
Arbitro Galeati (Bologna)

Bergamo
3 aprile 1949, ore ?
30ª giornata
Atalanta 0 – 0 Genoa Stadio Comunale
Arbitro Bellè (Venezia)

Palermo
10 aprile 1949, ore ?
31ª giornata
Palermo 1 – 2 Atalanta Stadio La Favorita
Arbitro Canavesio (Torino)

Bergamo
17 aprile 1949, ore ?
32ª giornata
Atalanta 2 – 1 Fiorentina Stadio Comunale
Arbitro Tassini (Verona)

Genova
24 aprile 1949, ore ?
33ª giornata
Sampdoria 4 – 2 Atalanta Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Silvano (Torino)

Bergamo
1º maggio 1949, ore ?
34ª giornata
Atalanta 2 – 2 Lucchese Stadio Comunale
Arbitro Dattilo (Roma)

Milano
8 maggio 1949, ore ?
35ª giornata
Inter 4 – 0 Atalanta Stadio San Siro
Arbitro Galeati (Bologna)

Bari
15 maggio 1949, ore ?
36ª giornata
Bari 0 – 2 Atalanta Stadio della Vittoria
Arbitro Massai (Pisa)

Bergamo
29 maggio 1949, ore ?
37ª giornata
Atalanta 3 – 0 Roma Stadio Comunale
Arbitro Bellè (Venezia)

Livorno
5 giugno 1949, ore ?
38ª giornata
Livorno 0 – 2 Atalanta Stadio Ardenza
Arbitro Dattilo (Roma)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 31 19 7 5 7 28 28 19 4 4 11 12 30 38 11 9 18 40 58 -18

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Astorri, M. M. Astorri 224??
Bertoli, L. L. Bertoli 70??
Busnelli, O. O. Busnelli 212??
Cadè, G.C. G.C. Cadè 30??
Caprioli, A. A. Caprioli 51??
Casari, G. G. Casari 36-51??
Cecconi, F. F. Cecconi 194??
Citterio, A. A. Citterio 150??
Cominelli, S. S. Cominelli 243??
Dalmonte, A. A. Dalmonte 360??
Fabbri, E. E. Fabbri 236??
Fusco, O. O. Fusco 80??
Gremese, B. B. Gremese 341??
Korostelev, J. J. Korostelev 184??
Mari, G. G. Mari 384??
Medolago, S. S. Medolago 10??
Miglioli, R. R. Miglioli 336??
Nordahl, B. B. Nordahl[2] 100??
Ottino, V. V. Ottino 40??
Papini, G. G. Papini 50??
Persico, P. P. Persico 2-7??
Piccardi, C. C. Piccardi 211??
Randon, F. F. Randon 191??
Zuppet, T. T. Zuppet 141??

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d aggiunto alla squadra dalla formazione Ragazzi
  2. ^ a b Acquistato in gennaio 1949 dal Degerfors
  3. ^ recupero della partita dell'8 dicembre, sospesa per neve
  4. ^ giocata sul campo neutro di Como in seguito alla squalifica del campo di Busto Arsizio

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio