Simone Benedetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simone Benedetti
Simone Benedetti CA.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Bari Bari
Carriera
Giovanili
2005-2010
2010-2011
Torino Torino
Inter Inter
Squadre di club1
2009-2010 Torino Torino 1 (0)
2010-2011 Inter Inter 0 (0)
2011-2012 Gubbio Gubbio 36 (0)
2012-2013 Spezia Spezia 21 (2)
2013-2014 Padova Padova 33 (0)
2014-2015 Cagliari Cagliari 5 (0)
2015- Bari Bari 2 (0)
Nazionale
2007-2008
2008-2009
2009-2010
2010-2011-
2011-2012
Italia Italia U-16-15
Italia Italia U-17
Italia Italia U-18
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
10 (0)
18 (0)
7 (0)
10 (0)
9 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 marzo 2015

Simone Benedetti (Torino, 3 aprile 1992) è un calciatore italiano, difensore del Bari in prestito dal Cagliari.

È figlio di Silvano Benedetti, ex calciatore.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Classico difensore centrale, destro di piede[2], è molto abile nelle palle alte e ha ottime capacità tecniche, grazie alle quali imposta spesso l'azione dalla difesa[3]. Sporadicamente è stato anche impiegato come terzino destro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto fin da tenera età nel vivaio del Torino, si rivela fin da giovanissimo uno dei talenti più importanti delle giovanili granata, delle quali compie tutte le trafile fino ad approdare alla formazione primavera nel 2008, sotto la guida di Antonino Asta. Dopo aver collezionato una panchina in Serie A il 16 gennaio 2008 nella partita in trasferta contro la Roma, il 30 maggio 2010 debutta tra i professionisti nell'ultimo turno della stagione 2009-2010, giocando da titolare la partita tra Torino e Cittadella, finita 1-0[4]. La squadra raggiunge i playoff, persi in finale con il Brescia, ma fatta eccezione per una panchina collezionata nella gara interna con il Sassuolo, Benedetti li vede da spettatore.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 luglio 2010, dopo aver trascorso il ritiro con il Torino, passa in compartecipazione all'Inter per 2 milioni di euro, più la metà di Alen Stevanović, che passa alla società granata[5][6]. Aggregato alla formazione Primavera nerazzurra, della quale diviene titolare della difesa, vince il Torneo di Viareggio 2011. È presente inoltre, anche se in panchina, nella finale di Coppa del mondo per club FIFA 2010, in cui l'Inter trionfa per 3-0 contro il Mazembe.

Gubbio, Spezia e Padova[modifica | modifica wikitesto]

A 19 anni viene ceduto in prestito al Gubbio, in Serie B, dove disputa una intera stagione, terminata tuttavia con la retrocessione della squadra umbra.

Nella successiva stagione passa in prestito allo Spezia, sempre in Serie B. Pur essendo destinato al ruolo di riserva, dimostra di essere affidabile disputando ottime prestazioni da subentrato, gudagnandosi così il posto da titolare. Il 30 dicembre, nella sfida contro il Vicenza, valida per la prima giornata di ritorno, segna il suo primo gol in maglia bianca con un colpo di testa su azione da calcio d'angolo e realizzando così il gol del momentaneo 0-2 dello Spezia, che vincerà poi per 2-3.[7] Conclude la stagione con 23 presenze e 3 reti complessive.

Il 19 giugno 2013 viene riscattato interamente dall'Inter,[8] che il mese successivo lo trasferisce al Padova con la formula del prestito.[9] Con la maglia dei veneti totalizza 35 presenze stagionali.

Cagliari e Bari[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 luglio 2014 viene acquistato a titolo definitivo dal Cagliari, allenato da Zdeněk Zeman.[10][11] Il 19 ottobre 2014 esordisce in Serie A nella partita Cagliari-Sampdoria (2-2).[12]

Dopo sole 5 presenze il 2 febbraio 2015 passa in prestito al Bari in Serie B, facendo la sua prima apparizione in maglia biancorossa il 3 marzo in occasione di Bari-Catania.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Gioca in tutte le rappresentative giovanili italiane dall'Under-16 all'Under-21.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 marzo 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009-2010 Italia Torino B 1 0 CI 0 0 - - - - 1 0
2010-2011 Italia Inter A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 SI+SU+Cmc 0+0+0 0+0+0 0 0
2011-2012 Italia Gubbio B 36 0 CI 3 1 - - - - 39 1
2012-2013 Italia Spezia B 21 2 CI 2 1 - - - - 23 3
2013-2014 Italia Padova B 33 0 CI 2 0 - - - - 35 0
2014-gen. 2015 Italia Cagliari A 5 0 CI 1 0 - - - - 6 0
gen.-giu. 2015 Italia Bari B 2 0 CI - - - - - 2 0
Totale carriera 98 2 8 2 0 0 0 0 106 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2011

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simone Benedetti eguaglia papà Silvano Viareggiocup.com
  2. ^ Simone Benedetti, Transfermarkt.it, 30-12-2011. URL consultato il 01-01-2013.
  3. ^ Simone Benedetti, Prossimicampioni.com, 2-11-2010. URL consultato il 16-01-2013.
  4. ^ Torino-Cittadella 1-0, Transfermarkt.it, 30-5-2010. URL consultato il 16-01-2013.
  5. ^ Stevanovic al Toro, Benedetti all'Inter, Torinofc.it, 22-7-2010. URL consultato il 16-01-2013.
  6. ^ Ufficiale: Stevanovic al Torino, Benedetti all'Inter, Tuttomercatoweb.com, 22-7-2010. URL consultato il 16-01-2013.
  7. ^ Vicenza-Spezia finisce 2-3, ilsecoloxix.it, 30-12-2011. URL consultato il 01-01-2013.
  8. ^ STEVANOVIC AL TORO torinofc.it, 19 giugno 2013
  9. ^ Simone Benedetti in prestito al Padova dall'Inter Calcio Padova sito ufficiale 20/7/13
  10. ^ UFFICIALE: al Cagliari Longo (prestito con diritto di riscatto) e Benedetti (definitivo) dall'Inter SardegnaSport.com
  11. ^ cagliaricalcio.net, Benedetti e Longo al Cagliari, 7 luglio 2014.
  12. ^ Benedetti: "Ci teniamo il punto", cagliaricalcio.net, 19 ottobre 2014. URL consultato il 23 ottobre 2014.
  13. ^ MERCATO: ARRIVA BENEDETTI DAL CAGLIARI

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]