Mai dire Gol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Mai dire....

Mai dire Gol
Logo del programma
Anno 1990-2001
Genere Comico, Sportivo
Durata 15/20/30/60/120 min
Produttore RTI/RTI Sport, Fininvest/Mediaset
Presentatore Gialappa's Band con:
Teo Teocoli (1990-1995)
Gene Gnocchi (1992-1993)
Simona Ventura (1994-1997)
Claudio Lippi (1995-1997)
Sabrina Ferilli (1996-1997)
Raul Cremona (1996-1997)
Alessia Marcuzzi (1997, 1998-2000)
Varie (1996-1997)
Gioele Dix (1997-1998)
Claudio Bisio (1997-1998)
Ellen Hidding (1997-2000)
Manuela Arcuri (2001)
Fabio De Luigi (2001)
Regia Massimo Fusi
Rete Italia 1

Mai dire Gol è stato un programma televisivo della Gialappa's Band trasmesso su Italia 1 dal 18 novembre 1990 al 25 febbraio 2001. Il programma era, all'inizio, l'applicazione al calcio della telecronaca comica e surreale già sperimentata dalla Gialappa's a Mai dire Banzai (per i filmati dello show giapponese Takeshi's Castle, per certi versi simile a Giochi senza frontiere) ma anche nelle telecronache delle vecchie partite dei mondiali a Mai dire Mundial in onda fra maggio e giugno del 1990 e cioè pochi mesi prima, le quali ebbero un buon successo di ascolto.

Sicuramente il programma più conosciuto del trio, era incentrato sugli errori, le gaffe e gli atteggiamenti buffi di alcuni giocatori e allenatori di calcio nella giornata appena trascorsa di Serie A, ma anche di campionati esteri. Andava inizialmente in onda di domenica in versione ridotta e, a partire dalla stagione 1992-93 fino quella del 1996-97, anche di lunedì con Mai dire Gol del Lunedì (rispettivamente definite dalla Gialappa's "versione pillola" e "versione supposta"). Il successo fu tale che la trasmissione, caratterizzata dalle voci di sottofondo della Gialappa's, è stata riadattata per altri programmi diversi (Mai dire TV, Mai dire Maik, Mai dire Grande Fratello, ecc.), tuttavia sempre commentati dal trio comico.

Il format del programma[modifica | modifica wikitesto]

La prima puntata andò in onda il 18 novembre 1990 alle ore 22:00 ed ebbe un ascolto di 1.549.000 telespettatori, nonostante l'assenza di Marco Santin (il quale si era rotto una gamba il giorno prima dell'esordio). Nelle sue prime due edizioni, durava circa mezz'ora e andava in onda in seconda serata (dalle ore 22, poi gradualmente posticipato fino a cominciare alle 23:30, in rari casi oltre la mezzanotte). Consisteva unicamente in una serie di filmati aventi come voce di campo i sarcastici commenti dei tre membri della Gialappa's (a cui si aggiungeva spesso la voce di Peo Pericoli alias Teo Teocoli). Con le edizioni a seguire, la versione del lunedì ebbe sempre maggior risalto, diventando una sorta di varietà e vetrina per personaggi comici emergenti - o bisognosi di rilancio - accostati a comici affermati.

Il programma ha così riscosso un discreto successo, grazie soprattutto alla vena comica, che ha potuto contare sui tanti personaggi susseguitisi negli anni: Teo Teocoli, Gene Gnocchi, Marco Milano, Antonio Albanese, Aldo, Giovanni e Giacomo, Marina Massironi, Simona Ventura, Bebo Storti, Claudio Lippi, Paolo Rossi, Corrado Guzzanti, Francesco Paolantoni, Paolo Hendel, Sabrina Ferilli, Serena Dandini, Claudia Gerini, Manuela Arcuri, Alessia Marcuzzi, Ellen Hidding, Luca e Paolo, Daniele Luttazzi, Fabio De Luigi, Paola Cortellesi, Giobbe Covatta, Maurizio Crozza, Riccardo Pangallo, Ugo Dighero, Luciana Littizzetto, Claudio Bisio, Gioele Dix, Gabriella Germani, Walter Fontana, Gennaro & Luis ovvero Gennaro Curcio e Luigi Rota (due anziani signori) e molti altri.

La Gialappa's Band, storici autori e conduttori del programma.

A ogni edizione il cast di comici si arricchiva di qualche elemento nuovo o affermato e ne perdeva altrettanti, ma la conduzione del programma è sempre stata affidata alle voci fuori campo di Marco Santin, Carlo Taranto e Giorgio Gherarducci. Il format del programma, con il passare degli anni, si è concentrato sempre meno sul calcio e sempre più sul lato comico, e così da Mai dire Gol sono nate le altre e molteplici serie del Mai dire.... L'edizione del 2001 è stata l'ultima ad utilizzare il nome Mai dire Gol.

Mai Dire Gol è diventato col tempo un programma di successo per il suo format originale: il nutrito gruppo di comici e il commento fuori campo della Gialappa's non è mai caduto nell'anonimato grazie anche alla dinamicità del programma e ai vari cambiamenti nello stile dello studio, dei comici, dei presentatori e delle varie rubriche.

A proposito di rubriche, va ricordato come le titolazioni delle varie rubriche siano spesso diventate così popolari da diventare dei veri e propri modi di dire nella comunità degli appassionati: si pensi per esempio a Vai col liscio (banali tocchi di palla mancati clamorosamente detti "lisci" e commentati dalla omonima musica romagnola) e al Gollonzo (una serie di filmati in cui venivano mostrati una serie di reti segnate in modo bizzarro o grazie a clamorose «papere» dei giocatori), a Un uomo, un perché (filmati con discorsi e dichiarazioni incongruenti, contorti o semplicemente strampalati di personalità del calcio e dello sport), a Fenomeni Parastatali (una sorta di speciale su determinati calciatori stranieri che acquistati per cifre astronomiche o semplicemente molto attesi, si rivelavano invece dei brocchi: l'effetto comico era dato dall'accostamento tra i titoli osannanti delle pubblicazioni sportive e le dimostrazioni dello scarsissimo rendimento di questi calciatori) e al Pippero (classifica dei giocatori, divisi per ruolo, con la peggior media-voto; il nome della rubrica riprende una nota canzone di Elio e le Storie Tese, anche loro spesso presenti in studio, soprattutto nelle prime edizioni i quali contribuirono a realizzare le sigle del programma dalla stagione 1992-93 a quella del 1996-97). Diversi brani di EelST che hanno fatto da colonna sonora ai programmi della serie Mai dire Gol sono contenuti nell'album Peerla, uscito nel 1998.

Stagione 1990-91[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 18 novembre 1990

Fine: 26 maggio 1991

Conduce: Gialappa's Band con Peo Pericoli

Stagione 1991-92[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 1º settembre 1991

Fine: 31 maggio 1992

Conduce: Gialappa's Band con Peo Pericoli

NOTE: Compare per la prima volta la sigla, realizzata da Andrea De Marchi e Matteo Bonsanto.

La puntata finale va in onda il 31 maggio con il nome di Il meglio di Mai dire Gol.

Stagione 1992-93[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 6 settembre 1992

Fine: 7 giugno 1993

Conduce: Gialappa's Band con Peo Pericoli e Gene Gnocchi

NOTE: Dal 5 ottobre 1992, il programma si sdoppia e nasce Mai dire Gol del Lunedì in onda ogni lunedì dalle ore 22:30 (anche se l'orario era piuttosto variabile) per un'ora circa e con la stessa conduzione di quello domenicale. La sigla era Amico uligano di Elio e le Storie Tese.

Stagione 1993-94[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 29 agosto 1993

Fine: 2 maggio 1994

Conduce: Gialappa's Band e Teo Teocoli

NOTE: Mai dire Gol del Lunedì inizia il 4 ottobre 1993. La sigla era Sunset Boulevard di Elio e le Storie Tese.

Da questa edizione Gene Gnocchi lascia il programma a causa di incomprensioni con la Gialappa's Band[1], mentre arriva Antonio Albanese ed inizia a collaborare anche Paolo Rossi. Durante questa edizione, il programma della domenica si accorcia a 15 minuti con la denominazione di Mai dire Gol - Pillole (o Pillole di Mai dire Gol)

Stagione 1994-95[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 4 settembre 1994

Fine: 5 giugno 1995

Conduce: Gialappa's Band, Teo Teocoli e Simona Ventura

NOTE: Mai dire Gol del Lunedì inizia il 24 ottobre 1994[2]. La sigla era La cinica lotteria dei rigori di Elio e le Storie Tese.

Da questa edizione si aggiungono anche il famoso trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, Marina Massironi, Marco Milano e Gennaro & Luis (alias Gennaro Curcio e Luigi Rota).

Stagione 1995-96[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 27 agosto 1995

Fine: 20 maggio 1996

Conduce: Gialappa's Band, Teo Teocoli (fino al 27 novembre), Claudio Lippi (dal 4 dicembre) e Simona Ventura

NOTE: Mai dire Gol del Lunedì inizia il 23 ottobre 1995. La sigla era Il concetto di banana di Elio e le Storie Tese.

Da questa edizione entrano i comici Bebo Storti, Francesco Paolantoni, Raul Cremona, ed inizia la collaborazione con Corrado Guzzanti, mentre abbandona Antonio Albanese. Teo Teocoli, dopo oltre 5 anni, lascia la trasmissione a poche ore dall'inizio della puntata del 4 dicembre 1995[3] in seguito ad incomprensioni con la Gialappa's Band. Viene sostituito da Claudio Lippi dalla stessa puntata[4]. L'ultima puntata della domenica va in onda il 19 maggio 1996 col nome Il meglio di Mai dire Gol, mentre l'ultima del lunedì il 20 maggio col nome di Speciale Mai dire Gol del Lunedì.

Esordisce anche la band del programma, guidata da Angie Brown, con la quale si esibiva spesso un ospite musicale che veniva invitato in trasmissione.

Stagione 1996-97[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 8 settembre 1996

Fine: 8 giugno 1997

Conduce: Gialappa's Band, Claudio Lippi e Sabrina Ferilli (fino all'11 novembre, il 13 e 27 gennaio e il 24 marzo), Serena Dandini (il 18 novembre), Luana Ravegnini (il 2 e 9 dicembre), Kim Forbes (il 16 e 23 dicembre), Claudia Gerini (il 20 gennaio), Alba Parietti (il 3 febbraio), Alessia Marcuzzi (il 17 febbraio e il 10 marzo), Mara Venier (il 24 febbraio), Claudia Koll (il 3 marzo), Anna Oxa (il 17 marzo), Simonetta Martone (il 7 aprile) e Simona Ventura (il 14 aprile)

Simona Ventura e Raul Cremona (con le vesti del Mago Oronzo) conducono, assieme alla Gialappa's Band, Mai dire Gol della Domenica.

NOTE: Mai dire Gol del Lunedì inizia il 21 ottobre 1996 e termina il 14 aprile 1997. La sigla del lunedì era Balla coi barlafüs, mentre quella della domenica era Viva el goleador (rivisitazione di Stadium, sigla di Domenica Sprint) entrambe di Elio e le Storie Tese

Da questa edizione, nella puntata della domenica vengono concentrati tutti i servizi sul calcio, la quale viene anticipata intorno alle 20:20 per la durata di 20 minuti col nuovo nome di Mai dire Gol della Domenica, per poi essere allungata ad un'ora dal 20 aprile quando terminò la serie di puntate del lunedì. La puntata del 3 febbraio 1997 viene vista da 3.520.000 spettatori con share del 26,40%, la più seguita fino ad allora[5]. L'ultima puntata della stagione va in onda con il nome di Il meglio di Mai dire Gol per un'ora e mezza in seconda serata.

New entry furono Paolo Hendel, Daniele Luttazzi e, sporadicamente, Giobbe Covatta, mentre lascia il cast Marco Milano.

Stagione 1997-98[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 31 agosto 1997

Fine: 17 maggio 1998

Conduce: Gialappa's Band, Eucrepio Losi[6], Claudio Bisio ed Ellen Hidding (dal 19 ottobre)

NOTE: Da questa stagione Mai dire Gol del Lunedì non va più in onda, tornando dopo 5 anni alla sola puntata della domenica[7] col nome di Mai dire Gol. La sigla era una parodia della pubblicità della Coca-Cola Light.

Fino al 5 ottobre dura solo 20/25 minuti, dalle 20:20 alle 20:40 ma dal 19 ottobre aumenta ad un'ora, fino alle 21:30[8]. La puntata dell'11 gennaio 1998 viene vista da 3.516.000 spettatori con share del 13,32%, la più seguita da quando occupa la fascia della prima serata[9].

Il programma torna in onda dopo poco meno di un mese in occasione dei mondiali di calcio del 1998 col nome di Mai dire Gol - France 98, dal 7 giugno al 12 luglio, ogni domenica dalle 20:30 per mezz'ora, con la stessa conduzione delle puntate della stagione appena conclusa[10].

Molte novità dal punto di vista dei comici: entrano nel cast Ale e Franz e i due nuovi conduttori Dix e Bisio[11], ma lasciano la trasmissione Aldo, Giovanni e Giacomo, Raul Cremona, Bebo Storti e Francesco Paolantoni.

Stagione 1998-99[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 13 settembre 1998

Fine: 23 maggio 1999

Conduce: Gialappa's Band, Ellen Hidding e Alessia Marcuzzi (il 13 settembre e dal 6 dicembre)

NOTE: La sigla, nella versione lunga, era una parodia della pubblicità Levi's.

Il programma va in onda per mezz'ora dalle 20:30 alle 21:00, venendo poi allungato dal 6 dicembre fino alle 21:30/21:35 per un'ora circa di trasmissione[12].

Molti nomi importanti entrano a far parte della trasmissione: Fabio De Luigi, Maurizio Crozza, Luciana Littizzetto e Ugo Dighero, ma lasciano Paolo Hendel, Paolo Rossi e Daniele Luttazzi.

Stagione 2000[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 6 marzo 2000

Fine: 22 maggio 2000

Conduce: Gialappa's Band, Ellen Hidding e Alessia Marcuzzi

NOTE: Il nome del programma è Mai dire Gol 2000. La sigla, sostanzialmente, è la stessa della precedente stagione.

Il programma torna in onda dopo oltre 9 mesi, per via degli impegni della Gialappa's nei nuovi Mai dire.... La novità è il ritorno alla seconda serata del lunedì, dalle 22:30 alle 23:30/23:35 per circa un'ora[13].

Claudio Bisio e Ale e Franz lasciano il programma, ma arriva Paola Cortellesi.

Stagione 2001[modifica | modifica wikitesto]

Inizio: 11 gennaio 2001

Fine: 25 febbraio 2001

Conduce: Gialappa's Band, Manuela Arcuri e Cologno De Luigi[14]

NOTE: Il nome del programma è Mai dire Gol 2001.

Come la precedente edizione, anche questa si svolge in un solo anno solare anche se solo per un mese e mezzo. La nuova collocazione, inedita, è quella della prima serata del giovedì dalle 20:40 alle 22:45 per circa due ore di trasmissione. L'ultima puntata va in onda, per l'occasione, di domenica con la partecipazione delle letterine di Passaparola[15].

Torna Paolo Hendel insieme alle new entry Luca e Paolo e Dario Vergassola[16]. Questa è l'ultima edizione che va in onda col nome di Mai dire Gol, infatti dal settembre 2002 nacque Mai dire Domenica, che ereditò buona parte del cast del predecessore mantenendo invariata la formula che univa comicità e sport.

Il revival all'interno di Mai dire G (2006)[modifica | modifica wikitesto]

Dal 22 gennaio al 14 maggio 2006 la Gialappa's conduce su Italia 1, dalle 19:00 alle 20:00, Mai dire G, nel cui parte centrale è presente un segmento di circa 20/30 minuti col nome di Mai dire Gol dove il trio commenta i filmati più divertenti della giornata di Serie A appena conclusa, proprio come i primi anni.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ermes Rubagotti lascia Mai dire gol: " con i Gialappa non mi diverto più " Gene Gnocchi se ne va, spariscono i suoi personaggi dalla trasmissione della Gialappa' s Band su ITALIA 1, archiviostorico.corriere.it. (archiviato dall'url originale il ).
  2. ^ ITALIA 1: MAI DIRE GOL DEL LUNEDI', www1.adnkronos.com.
  3. ^ Teocoli pianta la Gialappa' s, è divorzio, archiviostorico.corriere.it.
  4. ^ Teocoli pianta la Gialappa' s, è divorzio, archiviostorico.corriere.it. (archiviato dall'url originale il ).
  5. ^ 'MAI DIRE GOL': PARIETTI DA RECORD, OLTRE 3 MILIONI E MEZZO, www1.adnkronos.com.
  6. ^ ITALIA 1: MAI DIRE GOL, www1.adnkronos.com.
  7. ^ Mai dire gol 1997–1998, claudiobisio.it.
  8. ^ AL RADDOPPIO CON I RAGAZZACCI DI MAI DIRE GOL, ricerca.repubblica.it.
  9. ^ ITALIA 1: RECORD D'ASCOLTI PER MAI DIRE GOL, www1.adnkronos.com.
  10. ^ ITALIA 1: MAI DIRE GOL-FRANCE '98, www1.adnkronos.com.
  11. ^ Parte stasera la nuova edizione di «Mai dire gol» Dix e Bisio in team Conferme per Hendel e Luttazzi, ricerca.gelocal.it.
  12. ^ "Mai dire gol" impone la regola del due, archiviostorico.corriere.it. (archiviato dall'url originale il ).
  13. ^ ASCOLTI TV: MAI DIRE GOL TORNA E VINCE, www1.adnkronos.com.
  14. ^ Fabio De Luigi di «Mai dire gol» Arriva Cologno, conduttore gaffeur, ricerca.gelocal.it.
  15. ^ Aldo, Giovanni e Giacomo all'addio di Mai dire gol, ricerca.repubblica.it.
  16. ^ ITALIA 1: MAI DIRE GOL 2001, www1.adnkronos.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Precedente Telegatto come "Miglior trasmissione sportiva" Successivo
Pressing 1993 Quelli che il calcio I
Quelli che il calcio 1995, 1996 Quelli che il calcio II
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione