Reti Televisive Italiane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Reti Televisive Italiane
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1984
Fondata daAlessandro e Carlo Perrone
Sede principaleRoma e Cologno Monzese
GruppoMediaset (MFE - MediaForEurope)
Controllate
Persone chiavePier Silvio Berlusconi, presidente e AD
SettoreMedia
Prodotti
Sito webwww.mediaset.it/

Reti Televisive Italiane S.p.A. (acronimo RTI) è un'azienda di proprietà di Mediaset[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini della società R.T.I. risalgono al maggio 1977, quando nell’ufficio stampa del tribunale di Roma viene registrata la testata editoriale “R.T.I. S.p.A.”, con sede legale a Roma, in via Parigi 11. Negli atti ufficiali non vi è traccia dei nomi dei fondatori, ma è comunque certo che la proprietà del pacchetto azionario faccia riferimento ad Alessandro e Carlo Perrone, il primo già editore e direttore de Il Messaggero di Roma e proprietario all’epoca de Il Secolo XIX di Genova. Presidente del consiglio d'amministrazione risulta essere Pasquale Prunas, giornalista del Messaggero. Nel 1979 inizia le trasmissioni come emittente televisiva locale romana, e a partire dal 1982 aderisce al neonato network nazionale Rete 4 del gruppo Mondadori. Nel 1984, con l'acquisizione di quest'ultima rete da parte dalla Fininvest, anche R.T.I. viene inglobata nella società finanziaria di Silvio Berlusconi.

Confluita in Mediaset nel 1996, diventa la società licenziataria delle concessioni televisive del gruppo ed è l'unica società televisiva del Gruppo Mediaset ad avere la sua sede legale a Roma, in Largo del Nazareno 8, mentre la sua sede direzionale, amministrativa ed operativa è situata a Cologno Monzese, in Viale Europa 44/46.[2]

A fine 2014 la proprietà di The Space Cinema passa al gruppo Vue Entertainment International.[3]

Da aprile 2019 ha gestito direttamente i canali Mediaset Premium, in seguito alla chiusura dell'azienda, fino a gennaio 2022, quando sono stati disattivati anche quest’ultimi.

A novembre 2020 cede a Ortigia Investimenti e Luxury Immobiliare il 100% di MediaShopping, scorporata ad ottobre dello stesso anno.

Società partecipate[modifica | modifica wikitesto]

L'elenco comprende:[1]

Ex società partecipate[modifica | modifica wikitesto]

Azionisti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Mediaset Italia S.p.A. (100%)

Il jingle[modifica | modifica wikitesto]

Il jingle che dal 1993 introduce gran parte dei programmi prodotti da RTI è opera di Franz Di Cioccio e Patrick Djivas, entrambi membri della PFM, autori anche della musica della sigla del TG5 e di Meteo 5. Questo motivo, nel corso degli anni, ha avuto vari arrangiamenti ad opera di Silvano Chimenti, Marco Rinalduzzi e Paolo Carta, più altri specificamente usati per alcuni programmi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b mediaset.it, https://www.mediaset.it/corporate/home_it.shtml.
  2. ^ Contatti - MediaShopping, su mediashopping.it. URL consultato il 23 agosto 2017.
  3. ^ The Space Cinema venduto all'inglese VUE per 105 milioni di euro, su Cinema - BadTaste.it, 16 ottobre 2014. URL consultato il 1º luglio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]