Tivù (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tivù S.r.l.
Logo
Stato Italia Italia
Forma societaria Società a responsabilità limitata
Fondazione 2008
Sede principale Roma
Persone chiave Alessandro Picardi, presidente
Settore Telecomunicazioni
Prodotti Piattaforme televisive
Slogan «Libertà di visione»
Sito web

Tivù S.r.l. è una società italiana partecipata da Rai e Mediaset, Telecom Italia, Confindustria Radio Televisioni[1] e Aeranti-Corallo.

La società è nata nel settembre 2008[2][3] per promuovere in Italia l'offerta televisiva digitale terrestre gratuita e lanciare la prima piattaforma satellitare gratuita italiana, Tivùsat, ispirandosi anche al successo ottenuto nel Regno Unito dalle piattaforme televisive gratuite Freeview (piattaforma digitale terrestre) e Freesat (piattaforma digitale satellitare). È operativa con la piattaforma televisiva satellitare gratuita Tivùsat (via satellite) a partire dal 31 luglio 2009.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto Tivù ha mosso i primi passi con la collaborazione del consorzio DGTVi nel luglio 2006 in seguito al successo della piattaforma digitale terrestre Freeview[5], piattaforma televisiva gratuita del Regno Unito. Dopo essere stato accantonato per diversi mesi, il progetto è venuto alla ribalta in seguito alla nascita di Tivùsat, piattaforma digitale satellitare approvata dalla Rai in data 28 maggio 2008, che permette, dal 31 luglio 2009, di ricevere via satellite in Italia tutta l'offerta televisiva gratuita del digitale terrestre italiano anche agli utenti non coperti da tale tecnologia.

Canali televisivi diffusi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Associazione di ventuno aziende che operano nel campo radiotelevisivo: Rai, Mediaset, Sky, La7, Discovery Italia, Eutelsat, TV locali, Radio Locali, Telecom, Viacom, Rtl 102.5, Radio Italia, TV2000, Qvc, TIVU, Elemedia, HSE24, Prima Tv Dfree, Digicast, Giglio Group e SES S.A. (socio aggregato).
  2. ^ Rai, Mediaset, La7 unite per Tivù: la piattaforma gratuita sul satellite
  3. ^ Rai e Mediaset amiche-nemiche. In «Tivù»
  4. ^ Tivù si presenta: il discorso di Luca Balestrieri alla Conferenza DGTVi
  5. ^ E l'esempio per la Rai si chiama «Freeview»

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione