Rai Movie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rai Movie
Logo dell'emittente
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Tipo tematico
Target individui 35-64 anni[1]
Slogan Dentro il cinema
Versioni Rai Movie 576i (SDTV)
(data di lancio: 1º luglio 1999)
Rai Movie HD 1080i (HDTV)
(data di lancio: 26 maggio 2016)
Nomi precedenti RaiSat Cinema (1999-2003, 2006-2010)
RaiSat Cinema World (2003-2006)
Canali affiliati Rai 1
Rai 2
Rai 3
Rai 4
Rai Premium
Editore Rai
Direttore Angelo Teodoli (dal 2016)
Sito rai.it/raimovie
Diffusione
Terrestre
Rai
Mux 3
Rai Movie (Italia)
DVB-T - FTA
Canale 24 SD
Satellite
Tivùsat
Hot Bird 13C
13.0° Est
Rai Movie (DVB-S - FTV)
10992.16 V - 27500 - 2/3
Canale 14 LCN Standard
Canale 114 EasyHD

Hot Bird 13C
13.0° Est
Rai Movie HD (DVB-S2 - FTV)
11013.00 H - 29900 - 3/4
Canale 14 EasyHD
Canale 114 LCN Standard
Streaming
Rai Rai Movie Rai Play

Rai Movie è un canale televisivo tematico gratuito italiano edito dalla Rai e gestito dalla struttura Rai Gold.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il lancio su TELE+ Digitale[modifica | modifica wikitesto]

Il canale è stato lanciato il 1º luglio 1999 in esclusiva su TELE+ Digitale con il nome di RaiSat Cinema. Veniva gestito da RaiSat, società per azioni consociata alla Rai che si occupava di confezionare canali per la pay-TV.

Dal 2002 è il canale televisivo ufficiale della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Sky Italia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003, RaiSat Cinema cambiò nome in RaiSat Cinema World, in concomitanza con la nascita di Sky Italia. In questo periodo il canale trasmetteva film con particolare attenzione verso le produzioni estere, con appuntamenti per tutto l'arco del giorno: grandi cicli, prime visioni, esclusive, extra e anche documentari di cinema scelti fra le migliori produzioni italiane, europee e internazionali. In tarda serata presentava le opere più provocatorie, a volte il cinema proibito, con grande attenzione ai film più curiosi e discussi.

Il 1º novembre 2006 è tornato alla sua denominazione originaria di RaiSat Cinema, con un palinsesto maggiormente dedicato a film ed eventi italiani.

Nel 2009 il canale ha mandato in onda alcuni spot per celebrare il decimo anniversario della sua nascita.

Digitale terrestre in chiaro[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 luglio 2009 il canale ha abbandonato la pay-TV a causa del mancato rinnovo del contratto tra Rai e Sky. Da quel momento, RaiSat Cinema divenne gratuito, trasferendosi sul digitale terrestre per le zone coperte dal RAI Mux 3, sul bouquet satellitare Tivùsat[2] e su Rai Play.

Questo evento di fatto causò la chiusura della società Rai Sat, privata oramai del suo scopo originario. Da allora, il canale è gestito direttamente dalla Rai.

Il 27 aprile 2010 viene creata la struttura Rai Premium che aveva il compito di coordinare la programmazione di Rai 4 e di questo canale.

Il 18 maggio 2010 il nome è cambiato in Rai Movie, in occasione del restyling che ha coinvolto tutti i canali Rai.

Il 27 novembre 2010 il canale confluisce nella nuova direzione Rai Gold, che si occupa di Rai Premium e Rai Movie.[3]

Il 7 maggio 2011 il canale subisce un restyling con una nuova veste grafica.

Il 15 dicembre 2014 adotta una nuova veste grafica per i bumper e i promo di rete, e dalla stessa data adotta anche un nuovo slogan: Dentro il cinema.

Dal 26 maggio 2016, il canale ha iniziato a trasmettere in alta definizione sulla piattaforma satellitare Tivùsat.[4][5] Con il cambio di emissione avvenuto nello stesso periodo, il canale ha cominciato a trasmettere gli storici film e serie tv su aspect ratio 4:3 in 16:9 pillarbox, assieme a Rai Premium e agli altri canali Rai digitali terrestri che hanno avviato nel corso dell'anno le trasmissioni HD su Tivùsat.

Lo speaker ufficiale di Rai Movie è il doppiatore Roberto Draghetti.

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente disponibile a pagamento con il bouquet TELE+ Digitale, infine con i bouquet Sky, TV di Fastweb, Alice Home TV e Infostrada TV (canale 322), dal 31 luglio 2009, Rai Movie è disponibile gratuitamente sul digitale terrestre italiano nelle aree interessate coperte dal RAI Mux 3 e via satellite con il bouquet Tivùsat. È inoltre disponibile in streaming via web su Rai Play, sempre gratuitamente.

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

Raisat Cinema old.svg RAI Sat Cinema World Logo.svg RAI Sat Cinema Logo.svg Rai Movie Logo (2010).svg Rai-movie-hd.png Rai Movie - Logo 2017.svg Rai Movie HD - Logo 2017.svg
Rai Sat Cinema
1º luglio 1999 - 30 luglio 2003
Rai Sat Cinema World
31 luglio 2003 - 31 ottobre 2006
Rai Sat Cinema
1º novembre 2006 - 17 maggio 2010
Rai Movie
18 maggio 2010 - 9 aprile 2017
Rai Movie HD
26 maggio 2016 - 9 aprile 2017
Rai Movie
10 aprile 2017-in uso
Rai Movie HD
10 aprile 2017 - in uso

Ascolti di Rai Movie[modifica | modifica wikitesto]

Share 24h di Rai Movie[modifica | modifica wikitesto]

Dati Auditel relativi al giorno medio mensile sul target individui 4+[6].

Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Media anno
2010 0,33% 0,27% 0,16% 0,27% 0,25% 0,28% 0,31% 0,32% 0,25% 0,22% 0,22% 0,60% 0,30%
2011 0,63% 0,49% 0,51% 0,52% 0,53% 0,62% 0,62% 0,64% 0,55% 0,48% 0,58% 0,79% 0,55%
2012 0,75% 0,74% 0,75% 0,73% 0,80% 0,92% 1,19% 1,11% 0,99% 1,05% 0,97% 1,03% 0,91%
2013 0,97% 0,82% 0,83% 0,94% 0,97% 1,03% 0,99% 0,97% 0,92% 0,94% 0,95% 1,11% 0,95%
2014 1,09% 0,94% 0,93% 0,94% 0,94% 0,98% 1,18% 1,20% 0,98% 1,02% 1,03% 1,17% 1,03%
2015 1,16% 1,03% 1,00% 1,08% 1,02% 1,06% 1,08% 1,21% 1,03% 1,12% 1,12% 1,17% 1,09%
2016 1,18% 1,12% 1,02% 0,95% 1,00% 1,10% 1,14% 1,15% 1,12% 1,03% 1,06% 1,09% 1,08%
2017 1,15% 1,06% 1,04% 1,12% 1,08% 1,24% 1,19%

Palinsesto[modifica | modifica wikitesto]

Dedicato al cinema, il canale è particolarmente attento al cinema italiano di ieri e di oggi ma propone anche le opere di grandi maestri internazionali e film esteri (a volte in lingua originale) che trovano poco spazio nella tv generalista.

Ampi spazi vengono dedicati ai festival cinematografici italiani ed esteri tra cui la Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, il Festival Internazionale del Film di Roma e il Festival di Cannes.

Fra i volti storici della rete ci sono Italo Moscati, Virginie Vassart, Sergio Gamberale, Natascha Lusenti, Serafino Murri, Mimma Nocelli, Livio Beshir.

Dopo un anno di pausa, nel settembre 2010 si conferma, con il nuovo nome, canale ufficiale della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

Dal 2012 Rai Movie propone alcuni brevi notiziari realizzati dalla redazione di Rai News e lancia il nuovo magazine Drugstore (che nel 2013 diventerà Movie Drugstore e nel 2014 CineMag) dedicato al mondo del cinema e condotto da Miriam Leone e Livio Beshir.[7]

Dal 1º luglio 2013 Rai Movie trasmette molti film in doppio audio; sintonizzandosi sul canale OTH è possibile ascoltare film e serie TV in lingua originale, oppure con commenti audio.

Dal settembre 2015 parte la prima edizione di Movie Mag, magazine di informazione cinematografica di Rai Movie, condotto da Federico Pontiggia per la regia di Giuseppe Bucchi e Gianluca Russo. Dal settembre 2016 Federico Pontiggia è affiancato nella conduzione da Alberto Crespi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione