Rai Parlamento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rai Parlamento
Logo
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Periodicitàquotidiana
Genereinformazione istituzionale
FondatoreNuccio Fava
Fondazione1993
SedeSaxa Rubra (Roma)
EditoreRai
DirettoreNicoletta Manzione
VicedirettoreFulvio Meconi, Leonardo Sgura, Alfonso Samengo e Susanna Petruni
Sito webraiparlamento.rai.it
 

Rai Parlamento è la testata giornalistica della Rai adibita all'informazione dal Parlamento e più in generale dalle istituzioni della Repubblica Italiana. È attualmente diretta da Nicoletta Manzione.

Fino a gennaio 2007 la struttura era denominata Tribune e Servizi Parlamentari o Testata Servizi Parlamentari (abbreviato TSP), dopo che nel 1993 la Tribuna politica si unì con il Servizio Parlamentare.

Programmi[modifica | modifica wikitesto]

I programmi della testata sono quotidiani e settimanali e vengono trasmessi sulle reti radiotelevisive di stato Rai 1, Rai 2 e Rai 3: dal TG Parlamento, che raccoglie l'eredità di programmi storici quali la rubrica Oggi al Parlamento di Rai 1, che dal 1976 apparteneva al TG1, e Dal Parlamento del TG2 su Rai 2 (condotti da Italo Cicci, Giulio Colavolpe, Raffaele Garramone e Franco Piccinelli, coadiuvati da diversi speaker), a Sette giorni al Parlamento e Speciale Parlamento; le varie Tribuna politica e Tribuna elettorale, figlie di giornalisti come Jader Jacobelli, rubriche dedicate alla Regioni e all'Europa e Il governo risponde dedicato al Question time della Camera. Quando il Parlamento vota leggi importanti, i presidenti possono concedere la diretta televisiva.

Già successivamente alla riforma radiotelevisiva del 1975, furono varati dai Servizi Parlamentari RAI, i programmi dell'accesso nella fascia chiamata Spaziolibero.

A partire dal 9 maggio 2016, con l'edizione del mattino del telegiornale, la testata inizia a trasmettere con il sistema digitale e per l'occasione vengono rinnovate la sigla e la grafica.[1]

Edizioni del TG Parlamento[modifica | modifica wikitesto]

Dall'8 settembre 2014, in seguito a modifiche nel palinsesto delle reti Rai, il telegiornale va in onda alle:

Programmi di Rai Parlamento sulle reti Rai[modifica | modifica wikitesto]

Programma Rete Note
Le pagine della politica Rai 3
Punto Europa Rai 2 sabato
Rai 1 domenica in replica
Settegiorni Rai 1
Spaziolibero Rai 2
Rai 3 in onda dal lunedì al venerdì alle 11:00

Canali[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alle edizioni inserite nei palinsesti, vi sono anche un canale radiofonico, Rai Gr Parlamento, che dal 2006 è diventato una testata vera e propria, diretta da Flavio Mucciante, e due canali televisivi satellitari, uno collegato con Palazzo Madama (Senato della Repubblica) a Roma, e l'altro con la Camera dei deputati da Palazzo Montecitorio, che trasmettono tutte le sedute del Parlamento.

Le attività della Presidenza della Repubblica sono invece seguite da una struttura autonoma, Rai Quirinale, che tra le altre mansioni ha la produzione radiotelevisiva del discorso di fine anno della prima carica dello Stato e degli eventi legati alle feste nazionali.

Il 9 marzo 2015 Gubitosi annuncia che vi sarà il canale dedicato sul digitale terrestre.

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Direttore Periodo
Nuccio Fava 27 settembre 1993 - 31 maggio 1996
Angela Buttiglione 1º giugno 1996 - 5 maggio 2002
Anna La Rosa 6 maggio 2002 - 3 settembre 2006
Clemente Mimun 4 settembre 2006 - 3 luglio 2007
Giuliana Del Bufalo 4 luglio 2007 - 29 luglio 2010
Gianni Scipione Rossi 1º agosto - 30 ottobre 2010 ad interim
Alberto Maccari 10 novembre 2010 - 28 settembre 2011 ad interim
Gianni Scipione Rossi 28 settembre 2011 - 5 agosto 2016
Nicoletta Manzione dal 6 agosto 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufficio Stampa - RAI PARLAMENTO SI DIGITALIZZA, su www.ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 9 maggio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]