Rai Sport (struttura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rai Sport
Logo
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Periodicitàquotidiana
Genereinformazione sportiva
Fondazione4 agosto 1997
SedeSaxa Rubra (Roma)
EditoreRai
DirettoreAuro Bulbarelli
VicedirettoreBruno Gentili, Alessandra De Stefano, Raimondo Maurizi, Enrico Varriale e Marco Civoli.
Sito webraisport.rai.it
 

Rai Sport è una testata giornalistica italiana, nonché la struttura della Rai che si occupa della cura e realizzazione delle dirette degli eventi sportivi sui tre canali generalisti (Rai 1, Rai 2, Rai 3) e della gestione dell'omonimo canale tematico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo programma sportivo in assoluto della Rai è La Domenica Sportiva, che è stato anche uno dei primi ad inaugurare le trasmissioni regolari dell'ente pubblico. Più tardi nascono i primi notiziari sportivi, curati dalle redazioni del Giornale Radio e del Telegiornale (con un gruppo di giornalisti specializzati raggruppati nel Pool sportivo): uno di questi appuntamenti fissi per le notizie sportive era il Telegiornale sport, la cui sigla richiamava quella del telegiornale. Nel frattempo nascono anche altri programmi sportivi come 90º minuto e Dribbling in televisione e Tutto il calcio minuto per minuto in radio.

Tra i principali nomi dei più importanti telecronisti e conduttori che si sono avvicendati nel corso dei decenni si citano, tra radio e TV, Nicolò Carosio, Enrico Ameri, Sandro Ciotti, Nando Martellini, Maurizio Barendson (ideatore di 90º minuto insieme a Paolo Valenti), Bruno Pizzul, Alfredo Pigna e Adriano De Zan, padre di Davide. Anche Enzo Tortora condusse La Domenica Sportiva.

Nell'estate del 1991 nasce la TGS, la Testata Giornalistica Sportiva della Rai. Come la TGR e la TSP, la TGS è una testata trasversale che convoglia in un'unica redazione i giornalisti delle varie reti del servizio pubblico, assorbendo anche le varie trasmissioni sportive prima prodotte dalle tre testate giornalistiche tradizionali dell'azienda (La Domenica Sportiva, Novantesimo Minuto, Mercoledì Sport, per il TG1, Sportsera, Dribbling, Domenica Sprint, Sportsette, Eurogol per il TG2, Lo Sport, Il processo del lunedì e Derby per il TG3).

La rubrica TG1 Sport, supplemento sportivo del telegiornale delle 20:00 nel week-end condotto da Fabrizio Maffei in alternanza con Marco Franzelli, diventa Rai Sport Notizie nel 1997 e poi TG Sport. Nell'estate 1997, la testata diventa Rai Sport e dal 1999 avrà un proprio canale tematico gratuito, Rai Sport Satellite, inizialmente visibile solo via satellite e dal 2004 anche sul digitale terrestre, che nel 2008 ha cambiato nome in Rai Sport Più e nel 2010 si è sdoppiato in Rai Sport 1 e Rai Sport 2.

Dal 14 settembre 2015 Rai Sport 1 inizia a trasmettere anche in alta definizione sul canale 557 del digitale terrestre, cambiando anche le grafiche e le sigle del canale dove come colore dominante troviamo il giallo (colore ufficiale della testata)[1].

In occasione dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Rio 2016, Rai Sport 2 trasmette in alta definizione sulla piattaforma satellitare tivùsat (dal 1º agosto al 19 settembre 2016)[2], sul digitale terrestre (dal 4 al 22 agosto) e su Sky (dal 5 al 22 agosto).

Programmi[modifica | modifica wikitesto]

TG Sport[modifica | modifica wikitesto]

Il TG Sport va in onda con sei edizioni quotidiane suddivise tra Rai 2, Rai Sport e Rai News 24.

  • TG delle 6:30 su Rai Sport
  • TG Sport Giorno alle 11:00 su Rai 2
  • TG delle 12:30 su Rai News 24
  • TG Sport Sera alle 18:30 su Rai 2 e Rai Sport
  • TG delle 19:30 su Rai News 24
  • TG Sport Notte a mezzanotte su Rai Sport

Rubriche[modifica | modifica wikitesto]

Rai Sport[modifica | modifica wikitesto]

  • Calcio totale

In onda su Rai 2[modifica | modifica wikitesto]

Eventi sportivi con i diritti[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

  • Qatar 2022 tutte le partite
  • European Qualifiers 2021/22 (tutte le partite dell'Italia in diretta esclusiva, interviste, highlights, magazine)
  • Nazionale italiana di calcio (fino al 31/12/2021) (tutte le amichevoli della Nazionale e tutte le partite ufficiali delle Nazionali giovanili e femminili in diretta esclusiva)
  • Serie C (fino al 2022): 50 partite in diretta non esclusiva, Coppa Italia e finali play-off
  • Torneo di Viareggio (in esclusiva)

Calcio a 5[modifica | modifica wikitesto]

Pallavolo[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionati maschile e femminile di serie A
  • Coppa Italia, Supercoppa Italiana (maschile e femminile)
  • FIVB Nations League
  • FIVB World Grand Prix
  • Campionati europei maschili e femminili
  • Campionati mondiali maschili e femminili

Nuoto[modifica | modifica wikitesto]

Atletica[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo[modifica | modifica wikitesto]

Pallanuoto[modifica | modifica wikitesto]

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Nome testata Direttore Periodo
TGS Gilberto Evangelisti 1991-1992
Gianfranco De Laurentiis 1992-1994
Marino Bartoletti 1994-1997
Rai Sport Fabrizio Maffei 1997-1999
Giovanni Bruno 1999-2003
Fabrizio Maffei (2ª volta) 2003-2006
Massimo De Luca 2006-2009
Eugenio De Paoli 2009-2013
Mauro Mazza 2013-2014
Carlo Paris 2014-2016
Gabriele Romagnoli 2016-2018
Bruno Gentili, ad interim 2018
Auro Bulbarelli Dal 2018

Giornalisti[modifica | modifica wikitesto]

Attuali[modifica | modifica wikitesto]

Precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ HDblog.it, RaiSport passerà in HD, con RaiSport 2 utilizzato per le trasmissioni SD, su HDblog.it, 13 gennaio 2015. URL consultato il 2 agosto 2021.
  2. ^ Rai Sport 2 HD sul canale 112 Tivùsat e presto anche sul DTT canale 558 - Digital-News, su digital-news.it, 2 agosto 2016. URL consultato il 4 agosto 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]