Centro ricerche e innovazione tecnologica Rai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Centro ricerche e innovazione tecnologica (CRIT) della Rai nasce a Torino nel 1930.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Noto fino al 1960 come laboratorio ricerche e fino al 1999 come centro ricerche, dal 2014 ha sede in via Cavalli 6 a Torino.

È coordinato dal Chief Technology Officer (CTO) dell'azienda televisiva di stato.

Attualmente il centro contribuisce all'evoluzione delle tecnologie relative al sistema radiotelevisivo e multimediale e supporta il Gruppo Rai nelle scelte di indirizzo tecnologico e nella fase di sperimentazione e introduzione in esercizio di nuovi prodotti e sistemi. È attivo in numerosi progetti finanziati in ambito europeo e nazionale e collabora con università e industrie per l'attività di ricerca, per la definizione dei nuovi standard di diffusione e trasmissione DVB e lo sviluppo dei nuovi servizi.

Rivista Elettronica e Telecomunicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il centro cura la pubblicazione Elettronica e Telecomunicazioni, rivista quadrimestrale edita da Rai Eri a partire dal 1952, inizialmente col titolo Elettronica e Televisione Italiana (sottotitolo: "a cura della Rai e della STET - Edizioni ERI")[1], che dal 2001 è pubblicata gratuitamente on-line.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]