Alfredo Pigna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alfredo Pigna

Alfredo Pigna (Napoli, 6 giugno 1926Roma, 19 novembre 2020[1]) è stato un conduttore televisivo, sceneggiatore e telecronista sportivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato per anni conduttore de La Domenica Sportiva e volto noto del piccolo schermo. Pigna ha legato la sua carriera Rai allo sci alpino, prima come vice di Guido Oddo, poi come telecronista dello sci alpino femminile (sua la telecronaca dell'oro di Paoletta Magoni a Sarajevo nel 1984), e infine di quello maschile. Pigna ha raccontato i primi passi della valanga azzurra e quelli di Alberto Tomba sin dai primi successi nel 1987, passando per le storiche imprese ai giochi olimpici di Calgary del 1988 (doppio oro del campione bolognese).

Dopo di lui si succederanno Furio Focolari, Carlo Gobbo e Davide Labate.

È stato anche sceneggiatore e amico personale di Dino Buzzati, e con lui ha scritto la sceneggiatura del film Il fischio al naso diretto da Ugo Tognazzi e tratto da un racconto dello scrittore bellunese. Sempre con lui ha firmato la sceneggiatura de Il Viaggio di G. Mastorna, progetto sempre sognato da Federico Fellini ma mai realizzato. Nel 1974 è anche apparso, nel ruolo di sè stesso, nel film L'arbitro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ E' morto Alfredo Pigna, fu il cantore della valanga azzurra, su repubblica.it, 19 novembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su alfredopigna.it. URL consultato il 3 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2009).
Controllo di autoritàVIAF (EN198756901 · SBN IT\ICCU\RAVV\078176 · WorldCat Identities (ENviaf-198756901