Sede Rai di Trieste

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sede Rai di Trieste
Stato Italia Italia
Lingua italiano, friulano e sloveno
Tipo generalista
Editore Rai
Sito http://www.sedefvg.rai.it

La Sede Rai di Trieste è il centro di produzione radiotelevisiva regionale della Rai del Friuli-Venezia Giulia.

La sede RAI di Trieste

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sede Rai di Trieste nasce nel 1931 con la denominazione Radio Trieste[1]. Sotto l'occupazione tedesca della città (1943-1945) assunse il nome Radio Litorale Adriatico, irradiando trasmissioni in tedesco, italiano e sloveno.

Il 5 maggio 1945, con l'arrivo delle truppe jugoslave a Trieste, l'emittente assunse il nome di Radio Trieste Libera - Radio svobodni Trst; nel mese di giugno essa passò sotto il controllo del governo militare alleato. Dopo un anno di irradiazione di programmi sloveni e italiani alternati sulla stessa frequenza, le trasmissioni slovene si collocarono su una frequenza propria, assumendo il nome di Radio Trst A. Il palinsesto comprendeva, oltre alle trasmissioni sulla realtà locale, anche trasmissioni in lingua slovena, italiana e croata irradiate da BBC, NBC e B4[che cos'è?].

Nel 1954 la città di Trieste tornò all'Italia; nel giro di un anno, il 1º luglio 1955, Radio Trieste divenne formalmente la filiale regionale della Rai Radiotelevisione italiana per il Friuli-Venezia Giulia. Nel 1964 il primo ministro Aldo Moro inaugurò la nuova sede radiotelevisiva triestina, al civico 7 di via Fabio Severo.

Nel 1995 ebbe inizio la programmazione televisiva in lingua slovena, con l'apertura del canale dedicato Rai 3 BIS FJK, che inizialmente copriva le sole province di Trieste e Gorizia, affiancandosi alla stazione radiofonica (ora denominata Rai Radio Trst A)[2].

Direzione[modifica | modifica wikitesto]

Direttore dell'intera sede regionale Rai di Trieste per il 2016 è Guido Corso. Il responsabile della struttura di programmazione in lingua italiana è Rosario Giusa mentre la struttura di programmazione in lingua slovena è Ivo Jevnikar[3].

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Programmi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guido Botteri e Roberto Collini, Radio Trieste: 1931-2006: un microfono che registra 75 anni di storia, Rai Eri, 2007, ISBN 88-397-1410-3, OCLC 799573495.
  2. ^ Slori - Slovenski raziskovalni inštitut[collegamento interrotto]
  3. ^ Ufficio Stampa - TRIESTE, su www.ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]