Testata Giornalistica Regionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

«I programmi di Radio 1 proseguono ora a diffusione locale con il Giornale Radio trasmesso dalle sedi regionali della Rai.»

(Storico annuncio introduttivo al Giornale Radio Regionale)
Uno studio radiofonico del Giornale Radio regionale nella sede Rai di Firenze

La Testata Giornalistica Regionale (TGR) della Rai è l'organizzazione giornalistica territoriale del servizio radiotelevisivo pubblico italiano, articolata in una molteplicità di redazioni distribuite in tutto il Paese. La sigla TGR indica anche ciascuna edizione del Tele Giornale Regionale da essa prodotta; qui di seguito si tratta della TGR nella prima accezione, ossia come Testata Giornalistica Regionale, la quale produce e manda in onda i Tg Regionali.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La Testata Giornalistica Regionale della Rai è composta dalle 24 redazioni territoriali del servizio radiotelevisivo pubblico e produce trasmissioni di informazione sia a diffusione regionale (come TG, GR e Buongiorno Regione) sia a diffusione nazionale (come Leonardo), trasmesse dalla Rai (quelle radiofoniche su Rai Radio 1 e quelle televisive su Rai 3) tutti i giorni (come i tg delle 14.00 e delle 19.35) oppure solo nei giorni feriali (come Buongiorno Regione e Piazza Affari) oppure solo una volta alla settimana (come Petrarca). La TGR produce anche un proprio flusso d'informazione di prossimità su web e social.

Le redazioni sono 24 perché ce n'è una in ciascuna delle venti regioni italiane, a cui si aggiungono una redazione italiana, una tedesca e una ladina a Bolzano, nonché una redazione slovena a Trieste.

Quattro redazioni (delle 24 della TGR) risiedono presso quattro Centri di Produzione Rai (a Torino, Milano, Roma e Napoli). Le altre venti redazioni sono presenti nelle altrettante sedi regionali collocate nei rispettivi capoluoghi di regione, ma in Trentino-Alto Adige la Rai ha due sedi (una a Trento e una a Bolzano); la sede calabrese si trova non a Catanzaro ma a Cosenza; la sede abruzzese si trova non all'Aquila, ma a Pescara.

La TGR è l'unica delle maggiori testate giornalistiche televisive della Rai (TG1, TG2, TG3) a non avere un unico, specifico e distinto canale di riferimento il cui numero (nella denominazione e nel logo) sia lo stesso contenuto nella denominazione e nel logo della testata: infatti, il TG1 va in onda su Rai 1, il TG2 va in onda su Rai 2, il TG3 va in onda su Rai 3. Da tale particolarità nasce una confusione mai risolta (soprattutto presso il pubblico generico) fra TGR e TG3, dovuta al fatto che entrambe queste testate trasmettono i loro telegiornali su Rai 3 (tra l'altro in orari ravvicinati): vista la presenza del numero 3 nel nome e nella grafica di Rai 3, a essere più penalizzato in termini di identificabilità non è tanto il TG3 ma la TGR (spesso chiamata dagli spettatori TG3 regionale).

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

A organizzare ciascuna redazione territoriale della TGR c'è un caporedattore regionale fisicamente presente, il quale risponde al proprio vicedirettore di area (due vicedirettori risiedono a Milano e si suddividono la responsabilità delle redazioni Rai poste nelle regioni settentrionali; due vicedirettori risiedono a Roma e si suddividono la responsabilità delle redazioni Rai collocate in alcune regioni centromeridionali; un vicedirettore risiede a Napoli e ha la responsabilità della TGR Campania, della TGR Basilicata, della TGR Calabria e della TGR Puglia). I vicedirettori di area, nei riguardi delle redazioni regionali a loro affidate, rappresentano il direttore di testata (il quale ha i suoi uffici presso la sede Rai di Borgo Sant'Angelo 23 a Roma).

I giornalisti della TGR, distribuiti presso le 24 redazioni territoriali della Rai, oltre a realizzare gli specifici prodotti informativi della TGR, contribuiscono ai telegiornali e ai giornali radio delle altre testate nazionali (TG1, TG2, GR1, eccetera) con servizi e collegamenti dalle loro rispettive regioni di lavoro. Questo vuol dire che, per esempio, se accade un fatto di rilievo a Genova, il TG1 può avvalersi di un servizio o di un collegamento a cura di un giornalista della TGR Liguria anziché inviare sul posto un proprio giornalista.

Principali prodotti informativi regionali[modifica | modifica wikitesto]

I principali prodotti informativi realizzati dalle redazioni TGr e diffusi nei rispettivi territori sono (con alcune eccezioni locali):

TG - tre edizioni quotidiane del telegiornale regionale, trasmesse da Rai3 alle ore 14.00 (per circa 20'), alle ore 19.35 (per circa 20') e intorno alle 00.10 (per 4');

GR - tre edizioni quotidiane del giornale radio regionale, trasmesse da Radio1 alle ore 07.18 (per 12') tranne la domenica; alle ore 12.10 (per 15' lun-sab, 10' la domenica); alle 18.30 (per 5' lun-ven);

Buongiorno Regione - una trasmissione televisiva informativa regionale del mattino, trasmessa da Rai 3 (dalle ore 07.30 alle 08.00) dal lunedì al venerdì, escluso il periodo estivo.

Storia e direttori della TGR[modifica | modifica wikitesto]

Nome della testata Direttore Periodo
TGR Leonardo Valente 1990 - 1993
Barbara Scaramucci 1993 - 1994
Piero Vigorelli 1994 - 1996
Nino Rizzo Nervo 1996 - 1998
T3 Regione Ennio Chiodi 1998 - 2000
Nino Rizzo Nervo 2000 - 2001
TG3 Regione
Antonio Di Bella 2001 - 2002
TGR Angela Buttiglione 2002 - 2009
Alberto Maccari 2009 - 2012
Alessandro Casarin 2012 - 2013, 2018 - in carica
Vincenzo Morgante 2013 - 2018

Nota: i nomi evidenziati in verde chiaro sono i direttori che, oltre a dirigere la TGR, dirigevano anche il TG3.

La TGR nasce nel 1987 con il nome di Rai Regione, dopo lo scorporo dell'edizione regionale del TG3, ed è nel 1990 che cambia nome in TGR.

Nel 1999, la Testata Giornalistica Regionale viene incorporata nuovamente nel TG3 (che a sua volta cambia nome in T3). Tale incorporazione provoca anche il passaggio al TG3 (anzi al T3) delle rubriche prodotte dalla TGR, con relativo adeguamento delle loro denominazioni (per esempio, la rubrica che fino a quel momento si chiamava TGR Ambiente Italia, diviene T3 Ambiente Italia) e con la loro confluenza su Rai 3.

Nel giugno 2002, la testata viene nuovamente scorporata dal TG3 e torna a chiamarsi TGR, venendo affidata ad Angela Buttiglione.

Nell'ottobre 2008, nasce la rubrica a diffusione regionale Buongiorno Regione, in onda sperimentalmente solo in alcune regioni. Per l'occasione, nelle regioni interessate dalla sperimentazione, si rinnova lo studio di trasmissione, si realizza una nuova sigla, si allestisce una nuova grafica e si vara un logo per la nuova trasmissione (per i tg regionali e per la rubrica Il Settimanale si continuano a utilizzare gli studi tradizionali nonché la vecchia sigla e grafica). A partire dal gennaio 2009, vengono rinnovati gli studi delle restanti sedi regionali e finisce la fase sperimentale di Buongiorno Regione. Di conseguenza viene rinnovata la grafica e modificata la sigla, a cui viene aggiunta una banda arancione.

Nell'ottobre 2009, il consiglio d'amministrazione della Rai nomina Alberto Maccari direttore e Alessandro Casarin condirettore.

Nel maggio 2010, nasce la rubrica Buongiorno Italia; il 27 settembre 2010, debuttano una nuova sigla, un nuovo logo e una nuova grafica, mentre gli studi rimangono sostanzialmente invariati.

Nell'agosto 2011, nasce la rubrica Piazza Affari, dedicata all'economia italiana ed europea, inizialmente in onda su Rai News e poi trasferita su Rai 3.

Nel febbraio 2012, in seguito alla nomina di Maccari alla direzione del TG1, Alessandro Casarin diviene direttore della TGR, mantenendo l'incarico fino al settembre 2013, quando si dimette per motivi personali.

Nel mese di ottobre 2013 viene nominato direttore Vincenzo Morgante, per circa 10 anni caporedattore regionale della sede siciliana; sotto la sua direzioni parte la digitalizzazione della testata, che si chiude nel 2017. Morgante lascia l'incarico il 30 settembre 2018, poiché dal giorno successivo assume la direzione di Radio inBlu e di TV2000; al suo posto viene nominato Alessandro Casarin, già direttore nel periodo tra il 2012 e il 2013.

Programmi della TGR a diffusione nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Programma Rete Giorno Orario Redazione Genere
Buongiorno Italia Rai 3 - Logo 2016.svg Dal lunedì al venerdì, tranne in estate 7:00 Coordinato da Milano e Napoli (con collegamenti da tutte le redazioni territoriali) Programma di Informazione
TGR Leonardo Dal lunedì al venerdì 14:50 Torino Rubrica di approfondimento scientifico
TGR Bellitalia Sabato 11:00 Firenze Rubrica di approfondimento culturale
TGR Officina Italia Sabato 11:30 Milano Rubrica di approfondimento economico
TGR Estovest Domenica 11:10 Bari e Trieste Rubrica di approfondimento sull'integrazione europea
TGR Mediterraneo Domenica 12:25 Palermo Rubrica di approfondimento sui paesi mediterranei
TGR Regioneuropa Domenica 11:30 Roma Rubrica di approfondimento sui rapporti Europa-Regioni
TGR Piazza Affari Dal lunedì al venerdì 15:05 Milano Rubrica di approfondimento finanziario
TGR Petrarca Sabato 12:55 Torino Rubrica di approfondimento culturale su libri, cinema, teatro e musica
TGR Mezzogiorno Italia Sabato 13:25 Napoli Rubrica di approfondimento sul Sud Italia
TGR Il Settimanale Sabato 12:25 Trento Rubrica di informazione con servizi da tutte le sedi regionali
TGR Estovest Radio Rai Radio 1 - Logo 2017.svg Domenica 06:05 Firenze Rubrica di approfondimento sull'integrazione europea

Programmi della TGR a diffusione regionale[modifica | modifica wikitesto]

Programma Rete Giorno Orario Genere Note
TG Regione Rai 3 - Logo 2016.svg Tutti i giorni 14:00 Telegiornale
19:35
00:10 (23:30/23:40 sabato e domenica)
GR Regione Rai Radio 1 - Logo 2017.svg Tutti i giorni 7:18 (tranne la domenica) Giornale radio
12:10 (12:15 la domenica) Altre edizioni disponibili in Sardegna (tranne durante l'estate), Sicilia e Trentino-Alto Adige
18:30 (dal lunedì al venerdì) In onda dal 27 ottobre 2014
Buongiorno Regione Rai 3 - Logo 2016.svg Dal lunedì al venerdì (tranne in estate) 7:30 Informazione

N.B.: Sulla televisione satellitare (piattaforme Sky Italia e Tivùsat), su Rai 3 HD (sia su Tivùsat che sul digitale terrestre) e sullo streaming in diretta sul portale RaiPlay, non essendo possibile sezionare il segnale territorialmente, vengono trasmessi a rotazione giornaliera i notiziari con meteo e la rubrica Buongiorno Regione di Piemonte, Lombardia, Lazio e Campania. Fa eccezione il Friuli Venezia Giulia, che dispone di un proprio canale dedicato su Tivùsat, ovvero Rai 3 BIS FJK, che propone i programmi a diffusione regionale prodotti dalla sede di Trieste; se non vi sono trasmissioni, il canale ripete il segnale di Rai 3 nazionale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]