Tagesschau (Rai Südtirol)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tagesschau
Tagesschau RAI Sender Bozen.jpg
PaeseItalia
Anno1966 - in produzione
Generetelegiornale
Durata20 min ca.
Lingua originaletedesco
Crediti
Casa di produzioneRai
Rete televisivaRai Südtirol (frequenza Rai Tre bis - Rai Südtirol)

Tagesschau è il telegiornale in lingua tedesca trasmesso dalla sede Rai di Bolzano. Si affianca ai telegiornali nazionali (nella fattispecie il TG3) e regionali (TGR) in lingua italiana, e al notiziario TRaiL in lingua ladina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il logo storico del telegiornale.

Il Tagesschau nasce contemporaneamente a Rai Südtirol (già Rai Sender Bozen, struttura in lingua tedesca della televisione di stato italiana), il 7 febbraio 1966. Pur essendo destinato a servire la sola Provincia di Bolzano, la redazione e lo studio erano locati presso il Centro di Produzione TV della RAI di Via Teulada, a Roma (insieme ai telegiornali nazionali TG1 e TG2). Inizialmente veniva trasmessa una sola edizione, alle ore 20:00. Successivamente, tra il 1990 e il 1992, la redazione e lo studio si trasferirono al centro Rai di Saxa Rubra, sempre a Roma. Nel 1992 la redazione e lo studio si spostarono direttamente alla sede Rai di Bolzano. Nel 1999 all'edizione delle 20:00 fu affiancata una seconda edizione, trasmessa alle ore 22:10 (Tagesschau 10 nach 10), atta a concludere i programmi della struttura in lingua tedesca.

Dal 2013, previo completamento della digitalizzazione della sede Rai di Bolzano, la trasmissione avviene nel formato d'immagine 16:9; dall'anno successivo, inoltre, la scenografia dello studio è cambiata.

Programmazione[modifica | modifica wikitesto]

Il Tagesschau va in onda quotidianamente dalla sede Rai di Bolzano in due edizioni, alle ore 20:00 e alle 22:10, sul canale Rai 3 bis (che consente la trasmissione dei programmi dedicati alla provincia di Bolzano senza sovrapporsi ai canali nazionali). La rete di ripetitori consente la sua diffusione in Trentino-Alto Adige e nel Veneto settentrionale, con overspill lungo i confini col Tirolo Settentrionale ed Orientale, con la Lombardia, il Friuli Venezia Giulia e la Svizzera. Ogni edizione si apre con i titoli, che presentano le tre notizie principali del giornale, per poi seguire scalette diverse a seconda dell'orario.

Edizione ore 20:00[modifica | modifica wikitesto]

In apertura vengono presentate le notizie di interesse nazionale ed internazionale (tra 5 e 7 minuti), per poi passare a quelle di interesse regionale e infine alla cultura e allo sport (dal lunedì al sabato). In conclusione vengono proposte le previsioni del tempo per l'Alto Adige. La domenica, al termine del telegiornale, lo sport è trattato più diffusamente all'interno della rubrica Sport am Sonntag ("Lo sport della domenica").

Edizione ore 22:10[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione 10 nach 10 propone in apertura le notizie di rilevanza locale (tra 13 e 15 minuti), per poi passare a quelle nazionali ed internazionali (in genere viene presentato un servizio sulla notizia di cartello, mentre le altre vengono lette in breve). In conclusione vi è la pagina sportiva e il meteo.

In caso di eventi eccezionali la scaletta viene modificata, dando maggior spazio all'evento di primario interesse.

Meteo[modifica | modifica wikitesto]

La rubrica dedicata alle previsioni del tempo per la Provincia di Bolzano conclude ogni edizione del Tagesschau. È sempre introdotta dalle immagini di uno dei comuni altoatesini (proposti a rotazione), del quale il conduttore legge le condizioni atmosferiche del giorno appena trascorso. A seguire vengono lette le temperature massime e minime registrate a Bolzano. Successivamente si apre la rubrica vera e propria, che al venerdì è condotta da un membro dell'Ufficio meteorologico provinciale, collegato da uno studio a parte, mentre per il resto della settimana viene presentata da una voce fuori campo. Le previsioni forniscono i dati meteo del Centro Europa, per poi focalizzarsi sulla Provincia autonoma di Bolzano, ed offrono una copertura di tre giorni.

Redazione[modifica | modifica wikitesto]

Caporedattori[modifica | modifica wikitesto]

Redattori[modifica | modifica wikitesto]

Alla redazione del TG collaborano anche tecnici e giornalisti delle strutture italiana e ladina.

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

La sigla del Tagesschau adotta come jingle una melodia arrangiata elettronicamente, che riprende le prime note del Südtirollied.

Altre produzioni[modifica | modifica wikitesto]

La redazione produce anche degli speciali monotematici sull'attualità, chiamati Tagesschau Spezial, oltre a tutti i programmi di approfondimento giornalistico e di informazione di Rai Südtirol.

Caporedattrice è Heidy Kessler, succeduta nel settembre 2017 a Wolfgang Mayr.

Le ultime edizioni del Tagesschau sono visibili in streaming sul sito della sede Rai di Bolzano e sul sito della Testata Giornalistica Regionale (dove sono visibili anche le edizioni precedenti).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Hannes Goegele, Mehr als schwarzweiß im Kasten: Minderheitenmedien in Europa am Beispiel des RAI Sender Bozen, Vienna, Università degli studi, 2004.
  • Alessandra Zendron, RAI Bolzano - dalla stazione Eiar alla radiotelevisione trilingue, Roma, Eri, 2006. ISBN 978-88-397-1395-7

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]