Rai Utile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rai Utile
RaiUtile.svg
Paese Italia Italia
Nomi precedenti Rai Festival
Rai Azzurri
Rai Olimpia
Data di lancio 4 gennaio 2004
Data chiusura 1º gennaio 2008
Editore Rai
Sito www.raiutile.rai.it (Internet Archive)

Rai Utile è stato un canale televisivo interattivo della Rai, nato per rispondere ai bisogni dei cittadini.

La programmazione veniva trasmessa dal Centro di Produzione Rai di Saxa Rubra a Roma.

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Rai Utile era trasmesso in chiaro sul digitale terrestre, sul satellite e in streaming video sul portale web Rai.tv. Rai Utile era anche presente sulla piattaforma Sky, al canale 816.

Palinsesto[modifica | modifica wikitesto]

In onda tutti i giorni, Rai Utile trasmetteva sei ore di diretta al giorno realizzata da uno staff di 40 persone tra conduttori, autori, giornalisti, amministrativi.

Cinque grandi aree tematiche scandivano la settimana: consumi, ambiente, lavoro, famiglia e cultura-tempo libero. La diretta quotidiana sul tema era riproposta nell'arco dell'intera giornata sino alle 8.00 del mattino successivo. Le prime due ore erano dedicate alla politica, dalle 10 alle 12 il sociale e dalle 12 alle 14 l'economia. Rai Utile ha avuto nella sua vita circa 14mila ospiti e una redazione formata da sole 20 persone che erano anche conduttori e co-conduttori della parte interattiva. Una parte della banda infatti era destinata alle informazioni Utili per i cittadini. I suoi autori e giornalisti erano spesso anche conduttori delle puntate, in diretta, con in media 10-12 ospiti per ogni spazio di due ore.

TelePA Il Telegiornale della Pubblica Amministrazione era realizzato in tre edizioni quotidiane, alle 8.00, alle 10.00 e alle 12.00. “TelePa” presentava notizie, servizi, interviste ed analisi sui più importanti temi istituzionali, sui rapporti tra cittadini ed imprese e sulle innovazioni tecnologiche ed organizzative della Pubblica Amministrazione.

Alla mezz'ora di ogni clock orario il palinsesto prevedeva collegamenti in diretta con i Vigili del Fuoco e il Corpo Forestale per conoscere quanto accade sul territorio, aiutando il cittadino attraverso un servizio pubblico di immediata utilità.

Frequenze condivise[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004, anno di nascita del canale, Rai Utile venne più volte oscurata, per lasciare spazio a tre brevi progetti televisivi.

Rai Festival[modifica | modifica wikitesto]

In occasione del Festival di Sanremo 2004, il canale fu occupato a trasmettere i preparativi dell'evento. Prese quindi per un breve periodo il nome di Rai Festival.

Rai Azzurri[modifica | modifica wikitesto]

Pochi mesi dopo l'esperienza Rai Festival, Rai Utile ha lasciato per qualche tempo spazio ad un'altra emittente in onda sulle sue frequenze, dal nome Rai Azzurri. Questo canale, in onda da venerdì 11 giugno 2004, si proponeva di seguire i calciatori della nazionale italiana negli allenamenti e i prepartita degli Europei 2004. Finito il torneo, Rai Azzurri divenne Rai Olimpia.

Rai Olimpia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo Rai Festival e Rai Azzurri, Rai Utile fu oscurata per un'ultima volta, questa volta per lasciare spazio ad un canale che seguisse gli atleti italiani alle Olimpiadi di Atene, svoltesi appunto nel 2004. Fu scelto il nome Rai Olimpia che, come gli altri due precedenti progetti, occupò per qualche mese le frequenze di Rai Utile, trasmettendo 24 ore al giorno. Finiti i giochi olimpici, il canale tornò a chiamarsi Rai Utile ed a trasmettere i suoi talk show.

I dati Auditel[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda le rilevazioni statistiche della società Auditel, il canale aveva uno share vicino allo zero durante la maggior parte della giornata.

La chiusura[modifica | modifica wikitesto]

La chiusura di Rai Utile è avvenuta all'alba di martedì 1º gennaio 2008 nell'ambito di un restyling che l'azienda pubblica stava operando nei confronti dei suoi canali digitali.

Sulle frequenze di Rai Utile è stato provvisoriamente trasmesso, sia sul satellite, sia sul digitale terrestre, un doppione del canale per bambini Rai Gulp (con un Packet Identifier diverso rispetto al Rai Gulp originale), e in seguito è stato lanciato Rai 4, nuovo canale Rai dedicato ai giovani.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione