RTV Slovenija

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
RTV Slovenija
Logo
Stato Slovenia Slovenia
Tipo azienda pubblica
Fondazione 1928 (radio)
1958 (televisione) a Ljubljana
Sede principale Ljubljana
Filiali Koper e Maribor
Settore Media
Prodotti televisioni, radio, internet
Sito web www.rtvslo.si

RTV Slovenija o Radio Televizija Slovenija, è l'ente pubblico radiotelevisivo della Repubblica di Slovenia. Ha sede nella capitale, Lubiana e dispone di due centri regionali di produzione, uno a Capodistria e uno a Maribor.

Creata il 28 ottobre 1928 come Radio Ljubljana ha iniziato le trasmissioni televisive nel 1958. RTV Slovenija opera col nome di Radio Slovenija (o radio Slovenia) nell’ambito radiofonico e Televizija Slovenija o TV Slovenija in quello televisivo.

La base legale sotto quale essa opera è la legge sulla RTV Slovenija (in sloveno: Zakon o RTV Slovenija). Essa è l’unico network del Paese a possedere sia stazioni radiofoniche che televisive; la legge le impone di emettere trasmissioni nelle lingue delle minoranze linguistiche. Per tale ragione vi sono i due centri di produzione regionale: Maribor, seconda città del Paese, che produce trasmissioni per la minoranza ungherese, e Capodistria, centro di produzione anche in lingua italiana. Circa il 73% dei fondi a disposizione della RTV Slovenija derivano dal canone televisivo.

Più recentemente l’ente ha implementato l’attività attraverso nuovi media con la creazione di un portale su internet, ove è possibile seguire le trasmissioni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalla fondazione all'indipendenza[modifica | modifica wikitesto]

Radio Ljubljana fece il suo esordio nell’etere il 1º settembre, 1928, con alcune trasmissioni sperimentali. Dal 28 ottobre dello stesso anno le trasmissioni divennero regolari. Ciò fino all'11 aprile 1941, quando a seguito di eventi bellici la stazione di trasmissione di Domžale venne distrutta e occupata dalla forze militari italiane.

Il 1º aprile 1949 vi furono i primi esperimenti di trasmissioni televisive, che divennero regolari il 28 novembre 1958, anche se in collaborazione con le emittenti delle altre repubbliche dell’allora Jugoslavia. Nel 1960 la televisione slovena produsse le prime trasmissioni per l’Eurovisione, in occasione di una gara di salto con gli sci a Planica. In poco tempo l’audience televisiva crebbe rapidamente tanto che dal 15 aprile 1968, i principali programmi serali vennero emessi in lingua slovena, e non più solamente in lingua serbocroata, e prodotti direttamente a Lubiana.

Nel 1971 fu lanciata TV Koper Capodistria, legata a RTV Ljubljana, come prima televisione bilingue, al fine di servire la minoranza italofona presente in Istria.

Tuttavia essa ottenne un vasto successo anche presso il pubblico italiano, stante la capacità del segnale di coprire buona parte dello stivale e di fornire un’alternativa al monopolio della RAI. Il tutto reso più interessante dalla presenza di emissioni a colori non ancora presenti in Italia con regolarità. Fu proprio l’uso del sistema PAL da parte dell’emittente capodistriana a spingere il governo italiano a scegliere tale sistema per l’introduzione del colore anche in Italia.

Nel 1984 venne introdotto il primo servizio televideo e nel 1989 iniziò la trasmissione di Radio Ljubljana col sistema RDS.

RTV Ljubljana creò inoltre una label discografica denominata ZKP RTLJ (Založba kaset in plošč Radiotelevizije Ljubljana), oggi conosciuta come ZKP RTVS (Založba kaset in plošč Radiotelevizije Slovenija).

Venne, infine, creato un secondo canale televisivo.

Dall'indipendenza ai giorni nostri[modifica | modifica wikitesto]

Un anno dopo l’indipendenza, 1991, l’ente fu ridenominato come Radiotelevizija Slovenija (da RTV Ljubljana).

Il 1º gennaio 1993, RTV Slovenia divenne un pieno membro dell’EBU e da allora partecipa all'Eurovision Song Contest.

Nei tardi anni novanta è iniziata una concorrenza sempre più forte delle prime radiotelevisioni private slovene. Ciò ha comportato dibattiti approfonditi su quale debba essere il compito di un ente radiotelevisivo di Stato.

Nel 2001, è stato creato il nuovo Multimedia Centre al fine di introdurre le nuove tecnologie dell'informazione.

RTV Slovenia finanzia anche una propria orchestra sinfonica: Simfonični orkester RTV Slovenija (nata nel 1956) e una big band: Big Band RTV Slovenija.

Nell'agosto 2008 è stata sperimentata la prima emissione in HD: furono così seguiti i giochi olimpici di Pechino.

Reti televisive[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Hanno sede a Lubiana e sono ricevibili su tutto il territorio nazionale:

  • TV SLO 1: con palinsesto generalista;
  • TV SLO 2: dedicato a programmi sportivi e documentari;
  • Il "Pifferaio" simbolo della RTV Slovenija, posizionato davanti alla sede di Liublijana.
    TV SLO 3: dedicato alla copertura dei lavori del Parlamento sloveno e all'informazione e ai documentari;

I tre canali nazionali oltre che sul DTT sono ricevibili via cavo (solo in Slovenia), in chiaro sul satellite Eutelsat 16C (16°est, pol. H, freq.10,721 - fec 3/4) e in streaming sul sito istituzionale.

TV SLO1 e TV SLO2 trasmettono anche in HD (alta definizione).

Regionali[modifica | modifica wikitesto]

  • TV Koper-Capodistria: ha sede a Capodistria ed è ricevibile sul DTT nel Litorale sloveno, in Istria, nella fascia confinaria del Friuli-Venezia Giulia e parte del Veneto, via cavo (solo in Slovenia) e in tutta Europa via satellite Eutelsat Hot Bird 13°est (freq.12.520 V, SR 27500, fec 5/6, posizione 74 della piattafoma italiana tivùsat) e in streaming. La maggior parte della programmazione avviene in lingua italiana, la rimanente in sloveno;
  • TV Maribor: ha sede a Maribor ed è ricevibile nel nord-est della Slovenia tramite il DTT, via cavo e in streaming sul sito istituzionale.

Reti radiofoniche[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Hanno sede a Lubiana e trasmettono in lingua slovena. Possono essere ricevuti all'interno del territorio nazionale e nella fascia confinaria della Regione Friuli-Venezia Giulia in FM, sul DTT e via cavo (solo in Slovenia), in tutta Europa tramite il satellite Eutelsat 16C (16°est, freq. 10721 H, freq.10,721 - fec 3/4) e in streaming sul sito istituzionale:

  • A1 (primo canale): generalista tradizionale con informazione e musica;
  • Val 202 (secondo canale): generalista con taglio più popolare con maggior spazio alla musica pop;
  • ARS (terzo canale): culturale con ampio spazio alla musica classica.

Regionali[modifica | modifica wikitesto]

Hanno sede nei centri di produzione periferici e trasmettono anche in lingua italiana e ungherese.

  • Radio Koper: in lingua slovena, con sede a Capodistria, ricevibile in Istria e nella fascia confinaria del Friuli-Venezia Giulia in FM e in AM;
  • Radio Capodistria: in lingua italiana, con sede a Capodistria, ricevibile nell'Istria slovena e in quella Croata nonché in buona parte del Friuli-Venezia Giulia e del Veneto in FM e in AM, sul DTT e via cavo (solo in Slovenia) e in tutta Europa via satellite Eutelsat Hot Bird 13°est (freq.12520 V, pid audio 254) canale 700 di Skyradio o canale 657 della piattafoma italiana tivùsat;
  • Radio Maribor: in sloveno, con sede a Maribor, ricevibile nel Nordest della Slovenia in FM, sul DTT e via cavo e in streaming sul sito istituzionale;
  • MMR - Muravidéki Magyar Rádió: in lingua ungherese, con sede a Lendava, ricevibile in FM nella zona del Prekmurje, sul DTT e via cavo nella stessa area regionale.

Internazionali[modifica | modifica wikitesto]

La RTV Slovenija dispone anche di una radio a vocazione internazionale dedicata interamente al turismo: RSI Radio Slovenia International in lingua slovena, inglese e tedesca. Trasmette da Maribor ed è ricevibile in FM in tutta la Slovenia, nel Sud dell’Austria, via satellite Eutelsat 16C (16°est, freq. 10721 H, freq.10,721 - fec 3/4) e in streaming sul sito istituzionale dell'Ente.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione