Israeli Public Broadcasting Corporation

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Israeli Public Broadcasting Corporation
תאגיד השידור הישראלי
Logo
Logo
StatoBandiera d'Israele Israele
Forma societariaazienda pubblica
Fondazione2017 a Gerusalemme
Fondata daEldad Koblentz
Sede principaleGerusalemme
Settoretelevisione e radio
Sito webwww.kan.org.il/ e www.makan.org.il/

L'Israeli Public Broadcasting Corporation[1] (IPBC; in ebraico תאגיד השידור הישראלי?, Ta'agid HaShidur HaYisra'eli), conosciuta anche come Kan (in ebraico כאן?; lett. "Qui"), è l'emittente radiofonica e televisiva pubblica dello stato di Israele.

A partire dal 7 dicembre 2018 è membro effettivo dell'Unione europea di radiodiffusione.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le sue funzioni erano precedentemente svolte dalla Israel Broadcasting Authority (IBA), che, a causa di numerosi fattori, è stata chiusa su decisione del governo nel maggio 2017.

L'inizio delle trasmissioni è stato rinviato più volte a causa di alcune obiezioni del primo ministro Benjamin Netanyahu riguardo alla struttura e alla divisione giornalistica, che hanno condotto a una controversia legale tra la Corte di Giustizia e il Governo israeliano.

Ha incominciato a trasmettere il 15 maggio 2017[3] e ha organizzato l'Eurovision Song Contest 2019, in seguito alla vittoria di Israele nell'edizione precedente.

Canali[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Dal 15 maggio 2017, Kan ha tre canali televisivi sul digitale terrestre, sul satellite, via cavo su HOT, sulla piattaforma satellitare YES e via Internet.

I canali televisivi sono:

  • Kan 11: sostituisce Channel 1 di IBA. Trasmette notiziari, programmi di attualità e culturali.
  • Kan Hinuchit: sostituisce Channel 23 di IBA. Trasmette programmi per bambini e ragazzi.
  • Makan 33: sostituisce Channel 33 di IBA. Trasmette notiziari e programmi culturali in lingua araba.

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Kan ha otto emittenti radiofoniche:

  • Kan Tarbut, dedicata alla cultura e ai talk show;
  • Kan Bet, dedicata all'informazione e allo sport;
  • Kan Gimel, dedicata alla musica israeliana;
  • Radio Makan, che trasmette in lingua araba;
  • Kan Farsi, che trasmette in lingua persiana;
  • Kan REKA, che trasmette programmi dedicati agli olim (immigrati) in Israele, trasmette in 13 lingue, prevalentemente in lingua russa;
  • Kan 88, dedicata alla musica e alle informazioni sul traffico;
  • Kan Kol Ha Musica, dedicata alla musica classica e ai drammi;
  • Kan Moreshet, dedicata agli ebrei ortodossi, trasmette programmi religiosi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ KAN - Israeli Public Broadcasting Corporation, Kan
  2. ^ Anthony Granger, Israel: KAN Gains Full Membership of the EBU, su eurovoix.com, Eurovoix, 7 dicembre 2018. URL consultato il 7 dicembre 2018.
  3. ^ (EN) Rivlin: Public broadcasting doesn't need commissar, in Jerusalem Post.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]