Giovanni Bruno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Bruno (Napoli, 26 luglio 1956) è un giornalista e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a fare giornalismo a fine anni '70 nelle riviste Mare 2000 e Yachting italiano. Nel 1982 approda in Rai per seguire per i TG e le trasmissioni sportive l'avventura di Azzurra nella Coppa America di vela, poi nel 1988 passa a Telecapodistria dove cura le trasmissioni Sportime e Obiettivo Sci. Nel 1991 a Italia 1 inventa il notiziario sportivo Studio Sport ed è capostruttura Fininvest al Giro d'Italia quando viene trasmesso su Italia 1. Nel 1997 viene nominato vicedirettore di Rai Sport dall'allora direttore Fabrizio Maffei e nel 1999 ne diventa direttore.

Nel 2003 passa a Sky ed assume la carica di direttore di Sky Sport fino al 2007, poi ne diventa responsabile eventi speciali. La sua carriera si svolge a fianco di Massimo Corcione, che dal 2004 coordina le attività editoriali di Sky Sport, Sky Sport 24 e sport.sky.it. Dal 2007 al 2013 Corcione assume carica di direttore di Sky Sport, per poi prendere una pausa di tre anni. Durante questo periodo (2013-2016) Bruno lo sostituisce come direttore ad interim[1].

Dal 9 marzo 2016, con il ritorno di Corcione alla piena attività, Bruno lo affianca come condirettore[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giovanni Bruno e Fabio Caressa direttori ad interim di Sky Sport e di Sky Sport24, su tvblog.it. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  2. ^ Sky Sport si riorganizza, su primaonline.it. URL consultato il 10 marzo 2016.
Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 3808 1222 · LCCN (ENnb2006015793