Netflix

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Netflix
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo Public company
Borse valori NASDAQ: NFLX
ISIN US64110L1061
Fondazione 14 settembre 1997
Fondata da
  • Reed Hastings
  • Marc Randolph
Sede principale Los Gatos, California, USA
Persone chiave
Settore Videoteca, video on demand
Fatturato Green Arrow Up.svg 6,77 miliardi $ (2015)
Risultato operativo Red Arrow Down.svg 305 milioni $ (2015)
Utile netto Red Arrow Down.svg 122 milioni $ (2015)
Dipendenti Green Arrow Up.svg 3.500 (2015)
Sito web www.netflix.com

Netflix è un'azienda operante nella distribuzione via internet di film, serie televisive e altri contenuti d'intrattenimento.

Nata il 14 settembre 1997, inizialmente l'attività principale consisteva nell'offrire il noleggio di DVD e videogiochi. Gli utenti potevano prenotare i dischi via internet, ricevendoli direttamente a casa tramite il servizio postale. Dal 2008 l'azienda ha attivato un servizio di streaming online on demand, accessibile tramite un apposito abbonamento, che è divenuto presto il suo campo d'attività principale, mentre dal 2011 il servizio di noleggio di dischi è stato scorporato, venendo offerto dalla sussidiaria Qwikster.

Dal 2010, con l'espansione dell'offerta in altri paesi, in particolare nel Sudamerica e in Europa, e l'avvio di produzioni originali, Netflix ha registrato un rapido incremento di popolarità, superando nel 2014 i 50 milioni di abbonati, più di 35 dei quali negli Stati Uniti.[1] Dal gennaio 2016 Netflix ha reso accessibile il servizio di streaming in oltre 190 paesi[2][3], raggiungendo nello stesso mese quota 74 milioni di clienti, di cui 44 negli Stati Uniti.[4]

Produzioni originali[modifica | modifica wikitesto]

Serie televisive[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo del 2011, Netflix ha annunciato l'intenzione di produrre contenuti originali per il suo servizio "Watch Instantly", iniziando con la serie di fantapolitica House of Cards - Gli intrighi del potere, che ha debuttato nel febbraio del 2013. La serie ha come interprete principale l'Oscar Kevin Spacey, mentre i primi due episodi sono diretti dal celebre regista David Fincher.

Alla fine del 2011, Netflix ha commissionato due stagioni da otto episodi di Lilyhammer e una quarta stagione di Arrested Development - Ti presento i miei. In seguito è stato riportato che Netflix ha in programma l'ordine di una stagione da 13 episodi per entrambe le serie Orange Is the New Black e Hemlock Grove.[5][6][7][8][9]

Nel novembre 2013 è stato annunciato un accordo tra la Marvel Entertainment e Netflix per la trasmissione di quattro serie tv e una miniserie, per un totale di 60 episodi, basate su alcuni personaggi della Marvel e prodotte dalla Marvel Television: Daredevil, Jessica Jones, Pugno d'acciaio e Luke Cage saranno i protagonisti delle quattro serie e si uniranno poi nella miniserie sui Difensori.

Con l'espansione internazionale Netflix ha incominciato a produrre serie televisive al di fuori degli Stati Uniti: la prima serie ad essere pubblicata sarà Marseille, serie francese con Gérard Depardieu[10], a cui seguiranno Hibana (Spark) serie drammatica giapponese, 3% serie fantascientifica brasiliana la cui pubblicazione è prevista per la fine del 2016[11], mentre nel 2017 arriveranno Suburra, serie tratta dall'omonimo film di Stefano Sollima, che scriverà anche la serie[12][13] e Dark, serie soprannaturale tedesca[14].

Serie originali[modifica | modifica wikitesto]

Serie animate originali[modifica | modifica wikitesto]

Programmi documentari originali[modifica | modifica wikitesto]

Serie proseguite[modifica | modifica wikitesto]

Talk Show[modifica | modifica wikitesto]

Reality Show[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Espansione territoriale[modifica | modifica wikitesto]

Netflix è accessibile quasi da ogni parte del mondo, eccetto paesi come Cina, Corea del Nord, Crimea e Siria.[3]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il lancio di Netflix in Italia è avvenuto il 22 ottobre 2015 con una presentazione a Milano, sede italiana, alla presenza dei vertici dell'azienda e di alcuni protagonisti delle serie autoprodotte (Taylor Schilling, Pierfrancesco Favino, Krysten Ritter, Daryl Hannah e Will Arnett).[16] In Italia non è presente il servizio di noleggio via posta dei DVD, ma è presente solo il servizio di streaming on demand via Internet di film e serie tv[17].

L'obiettivo di mercato è quello di vendere l'abbonamento a una famiglia italiana su tre entro il 2022[18].

Le serie di cui Netflix ha l'esclusiva in Italia, ovvero le serie che nel paese di produzione non sono prodotte da Netflix e in Italia sono disponibili solo su quest'ultima, e per questo vengono catalogate come originali Netflix sono:

I film che Netflix ha distribuito in anteprima sono:

Nel 2017 Netflix produrrà una serie tv italiana tratta dal film Suburra realizzata da Cattleya in collaborazione con la Rai.

Netflix Prize[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 Netflix ha lanciato un premio[19] di un milione di dollari per chi fosse in grado di migliorare del 10% almeno le performance dell'algoritmo di suggerimento dei film. Tale algoritmo suggerisce agli utenti nuovi film da vedere sulla base del gradimento espresso dagli utenti per i contenuti già visti. Il 26 luglio 2009 è stata annunciata la chiusura dell'invio di nuovi risultati, due sono i team che hanno superato la soglia del 10% richiesta dal regolamento. Il 21 settembre i giudici di Netflix hanno assegnato il premio ad uno dei due team[20].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Netflix Passes 50 Million Subscribers - The Hollywood Reporter, 21 luglio 2014.
  2. ^ (EN) Netflix Launches in 130 Countries Including Russia, Saudi Arabia, And South Korea: CES, su Deadline.com, 6 gennaio 2016. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  3. ^ a b (EN) Netflix Is Now Available Around the World, su media.netflix.com, 6 gennaio 2016.
  4. ^ Netflix, Q4 15 Lettera agli Shareholders (PDF), files.shareholder.com.
  5. ^ Nellie Andreeva, It's Official: Netflix Picks Up David Fincher- Kevin Spacey Series 'House Of Cards', Deadline.com. URL consultato il 14 giugno 2012.
  6. ^ Nellie Andreeva, Netflix Picks Up New Episodes Of 'Arrested Development', Deadline.com. URL consultato il 14 giugno 2012.
  7. ^ TIM ADLER in London, UPDATE: Miramax's Mike Lang and Netflix's Ted Sarandos Talk Shop; Netflix Adds ‘Lilyhammer’ To TV Lineup, Deadline.com, 3 ottobre 2011. URL consultato il 14 giugno 2012.
  8. ^ Netflix, Lionsgate TV Closing Deal For Jenji Kohan’s ‘Orange Is The New Black’ Comedy
  9. ^ Netflix Nears Order For Eli Roth Horror Drama ‘Hemlock Grove’ From Eli Roth And Gaumont International Television
  10. ^ (EN) John Hopewell, Netflix’s ‘Marseille’ Sets Gerard Depardieu for Lead, su Variety. URL consultato il 28 febbraio 2016.
  11. ^ (EN) Cynthia Littleton, Netflix Orders Brazilian Drama Series ‘3%’, su Variety. URL consultato il 28 febbraio 2016.
  12. ^ "Suburra", la prima serie italiana di Netflix, su Il Post. URL consultato il 28 febbraio 2016.
  13. ^ Netflix Orders First Italian Original Series 'Suburra', su The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 febbraio 2016.
  14. ^ Dark sarà la prima serie originale Netflix tedesca - BadTv.it, su BadTv.it. URL consultato il 28 febbraio 2016.
  15. ^ Watch Word Party Online | Netflix, su www.netflix.com. URL consultato l'11 luglio 2016.
  16. ^ Netflix in Italia | Conferenza stampa | Tutte le dichiarazioni
  17. ^ Stefano Zuliani, Netflix in Italia e il Big Bang di cinema e tv, ilSole24ore, 2015.
  18. ^ Ted Sarandos: "Con Netflix sradicheremo la vecchia tv dalla mente del pubblico. Raggiungeremo una famiglia su 3 in sette anni"
  19. ^ Sito ufficiale del Netflix Prize
  20. ^ Classifica

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN304447303 · LCCN: (ENnr2007013388 · GND: (DE1036416135 · BNF: (FRcb16905232x (data)