Festival di Cannes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Festival di Cannes
Luogo Cannes (Costa Azzurra, Francia)
Anni 1946 - oggi
Fondato da Philippe Erlanger, Jean Zay
Date maggio
Genere Cinema
Staff Gilles Jacob (Presidente)

Thierry Frémaux (Direttore Generale)

Sito ufficiale Sito ufficiale

Il Festival di Cannes (Festival de Cannes è la denominazione ufficiale dal 2002, in precedenza Festival International du Film de Cannes)[1] è un festival cinematografico che si svolge annualmente, a maggio, per la durata di due settimane circa, nella città di Cannes.

Poiché garantisce una formidabile copertura da parte dei media, al Festival garantiscono la loro presenza molte star del cinema che si mostrano alla passerella (Montée des Marches) dell'ingresso nella sala delle proiezioni. Molti produttori scelgono questa occasione per lanciare le loro ultime realizzazioni e per vendere i diritti a distributori che vengono da tutto il mondo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Alla fine degli anni trenta del XX secolo, indignato per le ingerenze del governo fascista italiano e di quello nazista tedesco nella selezione dei film per la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, Jean Zay, ministro francese della pubblica istruzione e delle belle arti, propose la creazione, a Cannes, di un festival cinematografico di livello internazionale. Nel giugno 1939, Louis Lumière accettò di presiedere la prima edizione del festival che avrebbe dovuto svolgersi dal primo al 30 settembre. La dichiarazione di guerra della Francia e del Regno Unito alla Germania il 3 settembre mise fine prematuramente a questa prima edizione.

La prima vera edizione si svolse quindi solo nel 1946. Da allora il festival si è tenuto con cadenza annuale se si eccettuano gli anni 1948 e 1950, in cui non si svolse per problemi di bilancio. Il festival di Cannes divenne presto uno dei più importanti eventi cinematografici al mondo insieme alla Mostra del Cinema di Venezia e, in secondo piano, al Festival internazionale del cinema di Berlino e al Festival del film Locarno.

L'edizione del 1968 era in programma dal 10 al 24 maggio. Monica Vitti che era la presidentessa della giuria si dimise a seguito delle contestazioni[2], le sue dimissioni furono seguite da quelle di altri giurati. Il 18 Louis Malle, membro dimissionario della giuria, François Truffaut, Claude Berri, Jean-Gabriel Albicocco, Claude Lelouch, Roman Polanski e Jean-Luc Godard, entrando nel salone del Palais, chiesero l'interruzione della proiezione in solidarietà con gli operai e gli studenti in sciopero. Il giorno successivo il festival fu interrotto e nessun premio venne assegnato.

La giuria dell'edizione del 2012 è stata presieduta da un italiano, il regista Nanni Moretti[3].

La giuria dell'edizione 2013 è stata presieduta dal regista statunitense Steven Spielberg[4].

Struttura del Festival[modifica | modifica sorgente]

Selezione ufficiale[modifica | modifica sorgente]

La selezione ufficiale è composta da due sezioni principali, il Concorso e Un Certain Regard. A queste si aggiungono i film presentati fuori concorso in proiezioni speciali, il concorso di cortometraggi e la selezione di film scolastici della Cinéfondation.

Il concorso è la parte mediaticamente più visibile del Festival. Accoglie le opere degli autori più affermati e rivela i talenti emergenti. È simboleggiata dalla montée des Marches e culmina nella cerimonia di chiusura nella quale la giuria, formata da personalità cinematografiche internazionali, assegna i premi principali: la Palma d'oro per il miglior film, il Grand Prix, i premi per la migliore interpretazione femminile e maschile, il premio per la miglior regia, il premio per la miglior sceneggiatura e il premio della giuria.

Un Certain Regard presenta una selezione di opere originali per contenuti o estetica, che rappresentano il rinnovamento dell'espressione cinematografica. Il premio della sezione, sponsorizzato dalla Fondazione Groupama-Gan Cinema, è consegnato al Teatro Debussy, alla vigilia della cerimonia di premiazione ufficiale.[5]

Il concorso di cortometraggi presenta una dozzina di essi, riuniti in un'unica proiezione. Il migliore è premiato con la Palma d'oro dalla giuria della Cinéfondation e dei cortometraggi.

Cannes Classic[modifica | modifica sorgente]

La sezione Cannes Classic presenta capolavori della storia del cinema restaurati e redistribuiti in sala o in DVD. Ospita anche tributi alle industrie cinematografiche straniere e documentari sul cinema.

Sezioni parallele[modifica | modifica sorgente]

Le Lezioni[modifica | modifica sorgente]

A partire dal 1991 il Festival, per iniziativa di Gilles Jacob, ha inaugurato un nuovo spazio, la "Lezione di cinema" (Leçon du cinema / Cinema Master Class), un incontro tra un importante regista e un pubblico appassionato formato da critici, cinefili, studenti di cinema, con l'obiettivo di approfondire la scoperta di un'opera attraverso l'incontro con il suo autore e di avvicinare lo spettatore del film a chi lo ha concepito.[6]

Spesso spaventati dal termine "lezione", tanto da esordire dicendo di non avere nulla da insegnare,[7] i registi hanno ripercorso la propria carriera artistica, hanno condiviso con il pubblico l'esperienza vissuta della scrittura, della riprese, della direzione degli attori, della pratica della messa in scena, hanno spiegato per quanto possibile il processo creativo, offrendo incontri sempre interessanti e sorprendenti, per la ricchezza e diversità delle personalità coinvolte.[6]

Nel 2003 su modello della "Lezione di cinema" è stata creata la "Lezione di musica" (Leçon de musique / Music Master Class), facendo incontrare il pubblico con i maggiori compositori musicali cinematografici, e nel 2004 la "Lezione d'attore" (Leçon d'acteur / Acting Master Class), coinvolgendo infine anche gli attori in questi incontri.[1]

Lezioni di cinema[modifica | modifica sorgente]

1991: Francesco Rosi - 1992: Wim Wenders - 1993: Bertrand Tavernier - 1994: Volker Schlöndorff - 1995: André Delvaux - 1996: Andrej Koncalovskij - 1997: Miloš Forman - 1998: Youssef Chahine - 1999: Theo Angelopoulos - 2000: Agnès Varda - 2001: Wong Kar-wai - 2002: Nanni Moretti - 2003: Oliver Stone - 2004: Stephen Frears - 2005: Ousmane Sembène - 2006: Sydney Pollack - 2007: Martin Scorsese - 2008: Quentin Tarantino - 2009: Jean-Pierre e Luc Dardenne - 2010: Marco Bellocchio

Lezioni di musica[modifica | modifica sorgente]

2003: Nicola Piovani - 2004: Lalo Schifrin - 2005: Patrick Doyle - 2006: Alexandre Desplat e Jacques Audiard - 2007: Howard Shore e David Cronenberg

Lezioni d'attore[modifica | modifica sorgente]

2004: Max Von Sydow - 2005: Catherine Deneuve - 2006: Gena Rowlands - 2007: Sergio Castellitto

Premi[modifica | modifica sorgente]

Il premio più prestigioso del Festival è senza dubbio la Palma d'oro come riconoscimento per il miglior film. Tra gli altri premi attribuiti dalla giuria del Festival, composta da un numero contenuto di professionisti del mondo del cinema, risulta particolarmente ambito il Grand Prix (una sorta di secondo premio assegnato a opere meritevoli di menzione speciale).

L'elenco completo dei premi assegnati è il seguente:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Festival de Cannes - Festival History. URL consultato il 29 novembre 2008.
  2. ^ cfr pag. 65 Almanacco di Storia illustrata 1968
  3. ^ Le Novae - Nanni Moretti presiederà la giuria del Festival di Cannes
  4. ^ Festival di Cannes - Giuria
  5. ^ (EN) Festival de Cannes - Festival Organisation. URL consultato il 29 novembre 2008.
  6. ^ a b Lezioni di cinema 2007, p. 9
  7. ^ Lezioni di cinema 2007, p. 18

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gilles Jacob at al., Lezioni di cinema, traduzione di Rosa Pavone, Milano, Editrice Il Castoro, 2007. ISBN 978-88-8033-428-6

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]