Change.org

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Change.org
Logo
URL www.change.org
Tipo di sito Campagne sociali
Lingua Inglese
Proprietario
Creato da Ben Rattray
Lancio 2007
Stato attuale attivo

Change.org è una società profit che gestisce la piattaforma on-line gratuita di campagne sociali, fondata nel 2007 negli Stati Uniti, nel Delaware, paradiso fiscale Usa, e con quartier generale a San Francisco, nel cuore di quella Silicon Valley.

Negli Stati Uniti è registrata come B Corporation[1].

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Change.org è stata lanciata il 7 febbraio 2007[2] dall'attuale CEO Ben Rattray, con il supporto del CTO Mark Dimas e Adam Cheyer. A gennaio 2013, la piattaforma conta uno staff di 150 persone con uffici in 18 paesi.

Nel 2008, Change.org è diventata partner di MySpace per creare un indice di idee CROWDSORCED. Nel 2010 Change.org ha supportato il lancio del Blog Action Day.

Nel 2011, Change.org ha dichiarato di essere stata vittima di un attacco di hacker cinesi a causa della petizione per chiedere al governo cinese il rilascio dell'artista Ai Weiwei[3].

Nel luglio 2012 Change.org lancia il sito in italiano e apre un ufficio a Roma.[4]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Change.org B Corp listing, bcorporation.net.
  2. ^ Nick Gonzalez, Social Networking For Change(.org), TechCrunch, 7 febbraio 2007.
  3. ^ Nicholas Kristof, 'After Recess - Change the World', NY Times, 4 febbraio 2012.
  4. ^ Così Change.org vende le nostre email, espresso.repubblica.it, 18 luglio 2016. URL consultato il 18 luglio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Internet Portale Internet: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di internet