Nickelodeon (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'emittente statunitense, vedi Nickelodeon (Stati Uniti d'America).
Nickelodeon
Logo dell'emittente
Stato Italia Italia
Lingua italiano e inglese
Tipo tematico
Target Dai 10 anni in poi
Slogan La TV per tutti
Versioni Nickelodeon (SDTV)
(data di lancio: 1º novembre 2004)
Nickelodeon +1 (SDTV)
(data di lancio: 31 luglio 2009)
Canali affiliati Nick Jr.
TeenNick
Editore Viacom International Media Networks Italia
Direttore Daniela Di Maio
Sito www.nicktv.it
Diffusione
Satellite
Sky Italia
Hot Bird 13B
13° Est
Nickelodeon (DVB-S - PAY)
12616.00 H - 29900 - 5/6
Canale 605 SD
Sky Italia
Hot Bird 13C
13° Est
Nickelodeon +1 (DVB-S - PAY)
12673.00 V - 29900 - 5/6
Canale 606 SD

Nickelodeon è un'emittente televisiva italiana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia Nickelodeon arriva dopo il 2000 poiché, data la grandissima quantità di canali dedicati ai bambini e la pochissima quantità di ascoltatori a quei tempi, c'erano già canali molto simili. Dal 1997 su Rai Sat 2 vanno in onda per 3 ore al giorno le produzioni di Nickelodeon, ma il 1º novembre 2004 riesce finalmente a partire sul satellite, dividendo il proprio spazio con il canale Paramount Comedy (quindi il canale per bambini trasmetteva dalle 06:00 alle 20:00, mentre il canale d'intrattenimento dalle 20:00 fino alle 06:00) ed occupava il canale 604. Successivamente vennero ricoperte anche le ore mancanti assegnate a Paramount Comedy, mutando così i due in canali autonomi.

Il canale viene originariamente prodotto da MTV Italia S.r.l. che inizia a trasmettere le serie originali già conosciute in Italia come Spongebob, Rugrats, Due Fantagenitori ed altre nuove e di successo come Avatar - La leggenda di Aang, inclusi telefilm per ragazzi come iCarly, Ned - Scuola di sopravvivenza e Zoey 101. Inoltre alcuni mesi dopo comincia a produrre programmi italiani come Stranick (contenitore pomeridiano condotto da 4 ragazzi il quale cesserà di esistere pochi anni dopo) e ad importare dall'estero i Kids' Choice Awards.

Nel 2009 il canale ha subito un restyling e dal 31 luglio 2009[1] è disponibile sul canale 606 (inizialmente 605 fino al 3 luglio 2011) di Sky Italia una versione timeshift del canale, ossia Nickelodeon +1. Inoltre è disponibile sul canale 603 (604 la versione +1) lo "spin-off" di Nickelodeon dedicato ai bambini in età prescolare, ovvero Nick Jr., che iniziò a trasmettere nella stessa data[1].

Il 1º aprile 2010 ha subito un nuovo restyling in linea con quello sottoposto a tutti i canali di Nickelodeon in USA, con il logo che ha assunto un forma molto più schematica e sintetica. Inoltre, il canale, insieme al suo timeshift Nickelodeon +1, ha iniziato a trasmettere alcuni programmi nel formato panoramico 16:9.

Dal 2004 al 2015 la voce ufficiale dei promo di Nickelodeon era dello speaker Marco De Domenico. Dal 2015 la voce ufficiale dei promo del canale è del doppiatore Andrea Oldani.

Dal 9 settembre 2013 tutta la programmazione di Nickelodeon (e del suo timeshift Nickelodeon +1) è in 16:9.

Dal 26 giugno 2017 il canale assieme al suo timeshift (Nickelodeon+1) assumono un nuovo restyling uniformandosi alle sue versioni internazionali, il logo invece rimane invariato ma assume una nuova animazione e grandezza.

Guida TV[modifica | modifica wikitesto]

Palinsesto[modifica | modifica wikitesto]

Serie televisive[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente in onda[modifica | modifica wikitesto]

Precedentemente in onda[modifica | modifica wikitesto]

Cartoni animati[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente in onda[modifica | modifica wikitesto]

Precedentemente in onda[modifica | modifica wikitesto]

Speciali[modifica | modifica wikitesto]

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1º aprile 2010 Nickelodeon ha usato il logo con l'intera scritta ma dal 2017 Nickelodeon ha usato il logo con la scritta Nick.

Nickelodeon logo new.svg
Dal 1º novembre 2004 al 31 marzo 2010 Dal 1º aprile 2010 - in uso

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Antonio Genna, TV SAT – Da oggi tre nuovi canali firmati MTV: Nick Jr., Nickelodeon +1 e Comedy Central +1, su antoniogenna.com, 31 luglio 2009. URL consultato l'8 ottobre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]