Paolo Carta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paolo Carta
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale1989 – in attività
Strumentochitarra
GruppiBanco del Mutuo Soccorso
Album pubblicati2
Studio2

Paolo Romano Carta[1] (Roma, 18 aprile 1964) è un musicista, chitarrista e produttore discografico italiano.

Ha collaborato con diversi big della canzone italiana tra i quali Adriano Celentano, Eros Ramazzotti, Alexia, Fabio Concato, Riccardo Cocciante, Max Pezzali, Gianni Morandi. Principalmente in contesti televisivi ha collaborato anche con artisti stranieri: Whitney Houston, Manhattan Transfer, Lionel Richie e Gloria Gaynor.

Dal 2005 è il chitarrista e compagno della cantante Laura Pausini.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Paolo inizia la sua esibizione in pubblico a circa 10 anni, per la festa di fine anno della quinta elementare e successivamente studia per otto anni chitarra classica. Molto aperto a tutti i generi musicali anche se la sua natura è prevalentemente Rock, è amante dei Genesis, The Police, Led Zeppelin, Deep Purple e Jimi Hendrix. Nel periodo 1986-1987 è sostituto chitarrista del Banco del Mutuo Soccorso e fa parte della formazione ufficiale che incide il disco Il Banco presenta Francesco Di Giacomo nel 1989 e fa anche un tour con loro[2].

Nel 1987-1988 collabora nel disco di Adriano Celentano intitolato Il re degli ignoranti, pubblicato poi nel 1991, partecipa alla trasmissione televisiva Fantastico 8 che conduce in quel periodo e al suo Tour in Russia. Il suo percorso artistico continua nel 1989 allorché comincia a collaborare come musicista per diversi personaggi della canzone italiana tra i quali Luca Barbarossa nell'album Al di là del muro del 1989, Eros Ramazzotti e Max Pezzali. Nel 1989 pubblica il suo primo album Domande contenente 10 tracce inedite. Nei testi troviamo anche Bruno Lauzi[3][4]. Nel 1990 partecipa al tour promozionale di Massimo Bizzarri Nel 1992 partecipa al tour di Luca Barbarossa dove Paolo è responsabile degli arrangiamenti del quale è ricavato anche un live dal titolo Vivo . Dal 1988 al 1996 partecipa come chitarrista in alcune sigle dei cartoni animati in onda sulle reti Mediaset: in particolare le sigle dei Puffi Puffi qua e là e I Puffi sanno, sigle di altri cartoni come Palla al centro per Rudy, Pippo e Menelao, Una classe di monelli per Jo, Grande, piccolo Magoo, Che campioni Holly e Benji, Un videogioco per Kevin, D'Artacan, ma anche per Bim Bum Bam e Ciao Ciao (dalla stagione 1988-1989 al 1991-1992).

Nel 1995 inizia la collaborazione con i Dhamm: produce il loro primo album su etichetta EMI italiana e, in seguito, suona con gli stessi e ne dirige l'orchestra in due diverse edizioni del Festival di Sanremo. In seguito intraprende anche la carriera di solista, ma in seguito deciderà che fare il cantante non è la sua vera passione, come lo è invece suonare e produrre. Nel 1997 dopo aver passato le selezioni vincendo la prima serata di Sanremo Giovani 1996[5] si qualifica per il Festival di Sanremo 1997 e partecipa nella categoria Nuove Proposte con la canzone Non si può dire mai... mai[6].

In contemporanea alla partecipazione a Sanremo a febbraio pubblica il suo secondo album intitolato Paolo Carta che oltre a contenere Non si può dire mai... mai contiene 10 tracce inedite[7][8]. Nel 1999 è chitarrista ufficiale dell'orchestra della trasmissione di Gianni Morandi C'era un ragazzo e in seguito sempre nel 1999 parte in tour con Fabio Concato, poi continua a collaborare con Mediaset nell'arrangiamento del jingle dei programmi prodotti da RTI. Nel 2000 torna a fianco di Gianni Morandi per il Come fa bene l'amore Tour mentre da aprile 2001 è chitarrista dello Stilelibero Tour di Eros Ramazzotti. Dal 2005 inizia il suo sodalizio artistico con Laura Pausini. Partecipa al World Tour 2005 da gennaio a luglio e in seguito si fidanza con l'artista. Il 2 giugno 2007 partecipa al grande concerto di Laura Pausini allo Stadio Giuseppe Meazza di San Siro con 70.000 spettatori. Nel 2008 partecipa per la prima volta alla produzione e all'arrangiamento dell'album della Pausini, Primavera in anticipo.

È produttore artistico e autore della musica di brani: Mille braccia, Invece no (la cui versione spagnola En cambio no si aggiudica a marzo 2010 il premio ASCAP Latin Music Awards nella categoria Miglior brano Pop), La geografia del mio cammino, Ogni colore al cielo e Un giorno dove vivere. A febbraio 2009 è il produttore artistico dell'album La forza mia di Marco Carta, suo omonimo ma non parente e autore del testo e della musica della canzone omonima vincitrice del Festival di Sanremo 2009, cantata dallo stesso Marco Carta. È inoltre autore della musica e del testo di Un giorno perfetto e Grazie a te; autore della sola musica di Resta con me.

A novembre 2009 è il produttore artistico del singolo Casomai di Laura Pausini, contenuto nell'album Laura Live World Tour 09. A maggio 2010 è il produttore artistico dell'album Il cuore muove di Marco Carta e autore della musica di 2 brani contenuti nell'album: Il cuore muove e Come pioggia d'estate. Nel 2011 è il produttore artistico e l'autore della musica dei brani Benvenuto, Non ho mai smesso, Nel primo sguardo, Nessuno sa di Laura Pausini, contenuti nell'album Inedito; è inoltre produttore artistico di Bastava e Le cose che non mi aspetto. Nel 2013 è il produttore artistico e l'autore della musica del brano Se non te; è inoltre produttore artistico di Limpido e Dove resto solo io di Laura Pausini, contenuti nell'album 20 - The Greatest Hits.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Paolo Carta è stato sposato con Rebecca Galli, dalla quale ha avuto 3 figli: Jader (1995), Jacopo (1996) e Joseph (2000). Si è separato nel 2006 e ha divorziato nel 2012. Dal marzo 2005 è il fidanzato della cantante italiana Laura Pausini; l'8 febbraio 2013 la coppia ha una bambina, che viene chiamata Paola.

Partecipazioni al Festival di Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Produzioni[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Con autori vari
Con Laura Pausini

Autore[modifica | modifica wikitesto]

Musica
Musica e testo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Romano Carta, su ilsecoloxix.it. URL consultato il 1º novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 28 novembre 2012).
  2. ^ Collaborazione nell'album Il Banco presenta Francesco Di Giacomo, su progarchives.com. URL consultato il 28-12-2010.
  3. ^ Album Domande, su musictory.com. URL consultato il 28-12-2010.
  4. ^ Album Domande (JPG), su img842.imageshack.us. URL consultato il 28-12-2010.
  5. ^ Vincitore a Sanremo Giovani 1996, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 28-12-2010.
  6. ^ Sanremo 1997, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 28-12-2010.
  7. ^ Album Paolo Carta, su musictory.com. URL consultato il 28-12-2010.
  8. ^ Album Paolo Carta (JPG), su img805.imageshack.us. URL consultato il 28-12-2010.
  9. ^ Paolo Carta: io, il Jimi Hendrix dell'Inno di Mameli a Sanremo 2005, su ricerca.repubblica.it. URL consultato il 28-12-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN165357760 · ISNI (EN0000 0001 1326 3203 · LCCN (ENno2011012127 · WorldCat Identities (ENno2011-012127