Festival di Sanremo 1995

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Festival di Sanremo 1995
San95.PNG
EdizioneXLV
Periodo21 - 25 febbraio
SedeTeatro Ariston di Sanremo
Direttore artisticoPippo Baudo
PresentatorePippo Baudo con Anna Falchi e Claudia Koll
Trasmissione TVRai Uno
Eurovisione
Trasmissione radioRai Radio 2
Partecipanti39
VincitoreGiorgia
SecondoGianni Morandi e Barbara Cola
TerzoIvana Spagna
Premio della criticaGiorgia
Cronologia
Festival di Sanremo 1994Festival di Sanremo 1996
Il conduttore dell'edizione, Pippo Baudo, tra le vallette Claudia Koll (a sinistra) e Anna Falchi (a destra), durante lo spot ufficiale
Pippo Baudo sventa il presunto tentativo di suicidio in diretta televisiva

Il quarantacinquesimo Festival di Sanremo si svolse al Teatro Ariston di Sanremo dal 21 al 25 febbraio 1995 con la conduzione da Pippo Baudo, alla sua quarta conduzione consecutiva e per la seconda volta consecutiva nel ruolo di direttore artistico, affiancato da Anna Falchi e Claudia Koll: fu infatti questo l'anno in cui s'inaugurò la fortunata formula bionda-mora, ovvero affiancare al conduttore principale un'accoppiata di co-conduttrici di cui, per l'appunto, una bionda ed una mora.

I collegamenti dalle varie sedi Rai nelle quali erano dislocate le giurie Explorer vennero affidati a Paola Perego.

L'edizione fu vinta da Giorgia con il brano Come saprei per la categoria Campioni, che si aggiudicò anche il Premio della Critica, diventando la prima canzone vincitrice di tale sezione ad aggiudicarsi anche tale riconoscimento (per la categoria Nuove proposte era già accaduto nel 1986), e dai Neri per Caso con il brano Le ragazze per la categoria Nuove proposte. Il brano di Giorgia si aggiudicò anche il Premio radio/TV ed il Premio autori, divenendo così la prima canzone della storia della kermesse ad aggiudicarsi ben quattro riconoscimenti durante la stessa edizione.

Al secondo e terzo posto si classificarono rispettivamente Gianni Morandi e Barbara Cola con il brano In amore e Ivana Spagna con Gente come noi, anch'esse rivelatesi dei successi commerciali.

Grande successo fu ottenuto anche da Andrea Bocelli, già vincitore delle Nuove Proposte nell'edizione precedente, in gara con la canzone Con te partirò, la quale, nonostante il quarto posto nella classifica finale, ebbe una grande risonanza a livello internazionale, rendendo il cantante toscano celebre a livello mondiale, mentre tra i giovani spiccarono anche Gianluca Grignani con il brano Destinazione Paradiso e Daniele Silvestri con L'uomo col megafono.

Quest'edizione vide la prima e finora unica partecipazione di Fiorello come cantante in gara con Finalmente tu, dato all'unanimità fino all'ultimo come favorito per la vittoria ma con cui invece si classificò solamente al quinto posto, per cui fu ritenuto dai giornali dell'epoca come il grande sconfitto di quell'edizione. La canzone fu scritta da Max Pezzali e Mauro Repetto, i quali erano a loro volta in gara al Festival come 883 con il brano Senza averti qui, classificatosi all'ottavo posto.

Durante la prima serata, Lorella Cuccarini (già presente a Sanremo come conduttrice nel 1993, presentatasi stavolta come cantante in gara con il brano Un altro amore no, classificatosi al decimo posto) dovette eseguire la sua canzone per due volte, in quanto durante la sua prima esibizione in alcune regioni italiane si verificò un black out che rese impossibile la votazione da parte delle giurie delle zone interessate, le quali non avevano potuto ascoltare il pezzo; da qui la decisione di Baudo di farla riesibire per par condicio.

Con il 66,42% di share, è la seconda edizione del Festival più vista di sempre (in percentuale) dopo quella del 1987 e la finale, con il 75,22%, è la quarta più seguita dopo quelle delle edizioni del 1987 (77,50%), del 1990 (76,26%) e del 1989 (75,43%). Tale edizione vinse anche il Telegatto come trasmissione televisiva dell'anno.

Fu inoltre la prima edizione in cui fu utilizzato come sigla d'apertura il brano Perché Sanremo è Sanremo, un rap melodico scritto da Pippo Caruso e cantato da Maurizio Lauzi (figlio di Bruno), che nel corso degli anni rimase nella memoria tanto da essere considerata come la sigla del Festival per antonomasia, poi riutilizzata anche per tutte le successive edizioni condotte sempre da Baudo (seppur in versione riarrangiata).

Al Festival si assistette ad una presunta minaccia di suicidio in diretta: un uomo, Giuseppe Pagano detto Pino, si sedette sul bordo della galleria del Teatro Ariston mostrando l'intenzione di buttarsi di sotto e venendo fermato da Pippo Baudo tra gli applausi. Anni dopo lo stesso Pagano ammise di aver inscenato il tutto per attirare l'attenzione su di sé.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Sezione Campioni[modifica | modifica wikitesto]

Interprete Ultime partecipazioni al Festival
883 Esordienti
Andrea Bocelli 1994 (tra le Nuove proposte)
Antonella Arancio 1994 (tra le Nuove proposte)
Danilo Amerio 1994 (tra le Nuove proposte)
Drupi 1992
Fiorello Esordiente
Francesca Schiavo 1994 (tra le Nuove proposte)
Gianni Morandi e Barbara Cola 1987 e Esordiente
Gigliola Cinquetti 1989
Giò Di Tonno 1994 (tra le Nuove proposte)
Giorgia 1994 (tra le Nuove proposte)
Giorgio Faletti 1994
Ivana Spagna Esordiente
Lighea 1994 (tra le Nuove proposte)
Loredana Bertè 1994
Lorella Cuccarini Esordiente
Mango 1990
Massimo Ranieri 1992
Patty Pravo 1987
Sabina Guzzanti e La Riserva Indiana Esordienti
Toto Cutugno 1990
Trio Melody 1988 (Stefano Palatresi, tra le Nuove proposte), 1993 (Peppino Di Capri) ed Esordiente (Gigi Proietti)
Valeria Visconti 1994 (tra le Nuove proposte)

Sezione Nuove proposte[modifica | modifica wikitesto]

Interprete Ultime partecipazioni al Festival
Daniele Silvestri Esordiente
Deco Esordienti
Dhamm Esordienti
Fabrizio Consoli Esordiente
Fedele Boccassini Esordiente
Flavia Astolfi Esordiente
Gianluca Grignani Esordiente
Gigi Finizio Esordiente
Gloria Esordiente
Mara Esordiente
Massimo Di Cataldo Esordiente
Neri per Caso Esordiente
Prefisso Esordienti
Raffaella Cavalli Esordiente
RockGalileo Esordienti
Rossella Marcone Esordiente

Classifica, canzoni e cantanti[modifica | modifica wikitesto]

Sezione Campioni[modifica | modifica wikitesto]

Giorgia, vincitrice della sezione Campioni con Come saprei.
Posizione Interprete Canzone Autori Voti ricevuti
Giorgia Come saprei G. Todrani, E. Ramazzotti, V. Tosetto e A. Cogliati 20.885
Gianni Morandi e Barbara Cola In amore Duchesca e B. Zambrini 19.774
Ivana Spagna Gente come noi I. Spagna, G. Spagna, F. Zanotti, A. Valsiglio e M. Marati 18.768
Andrea Bocelli Con te partirò L. Quarantotto e F. Sartori 18.270
Fiorello Finalmente tu M. Pezzali e M. Repetto 18.025
Danilo Amerio Bisogno d'amore D. Amerio 16.999
Lighea Rivoglio la mia vita M. Pecora, Zenonazza e T. Montelpare 16.656
883 Senza averti qui M. Pezzali, P. P. Peroni e M. Guarniero 16.415
Antonella Arancio Più di così F. Carraresi, F. Migliacci, L. Bechelli e M. Goldsand 16.382
10º Lorella Cuccarini Un altro amore no V. Incenzo, D. Pinelli e S. Testi 15.820
11º Mango Dove vai A. Mango, S. Grandi e G. Mango 15.492
12º Giorgio Faletti L'assurdo mestiere G. Faletti 15.278
13º Trio Melody Ma che ne sai... (...se non hai fatto il piano-bar) C. Mattone 13.873
14º Gigliola Cinquetti Giovane vecchio cuore G. Faletti 13.319
15º Massimo Ranieri La vestaglia M. Marrocchi e G. Artegiani 13.167
16º Drupi Voglio una donna T. Cutugno, C. Farina e A. Sanarico 12.940
17º Toto Cutugno Voglio andare a vivere in campagna T. Cutugno 10.257
18º Sabina Guzzanti e La Riserva Indiana Troppo sole D. Riondino 9.295
19º Loredana Bertè ANGELI & angeli L. Bertè e P. Leon 8.571
20º Patty Pravo I giorni dell'armonia M. Monti e G. Ullu 8.486
NF Francesca Schiavo Amore e guerra S. Cammariere e R. Kunstler
Valeria Visconti È con te C. Marrale
Giò Di Tonno Padre e padrone G. Di Tonno e A. Di Zio

Sezione Nuove proposte[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo dei Neri per Caso, vincitori della sezione Nuove proposte con Le ragazze
Posizione Interprete Canzone Autori Voti ricevuti
Neri per Caso Le ragazze C. Mattone 13.202
Massimo Di Cataldo Che sarà di me V. Incenzo, Laurex e M. Di Cataldo 9.981
Gigi Finizio Lo specchio dei pensieri G. Finizio e V. Capasso 9.751
Rossella Marcone Un posto al sole M. Morante 9.528
Dhamm Ho bisogno di te A. Ventura, M. Conti, D. Benedetti e M. Munzi 9.485
Gianluca Grignani Destinazione Paradiso G. Grignani 9.434
Raffaella Cavalli Sentimento M. Marati e A. Valsiglio 9.354
Fedele Boccassini Le foglie F. Boccassini 9.148
Mara Dentro di me M. Riva e D. Civaschi 8.984
10º Daniele Silvestri L'uomo col megafono D. Silvestri 8.392
NF Prefisso Chi più ne ha F. Ciccarelli, L. Favarin, S. Bonci e R. Neri
RockGalileo Le cose di ieri S. Lanza
Gloria Le voci di dentro G. Nuti, C. Valli e P. Recalcati
Deco Monica M. Bruni
Flavia Astolfi Per amore M. Nava
Fabrizio Consoli Quando saprai F. Consoli e E. Finardi

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Una interpretazione per brano.

  • 1ª serata: 16 Campioni e 7 Nuove proposte finaliste del 1994 (4 ammesse alla finale con i Campioni)
  • 2ª serata: 10 Campioni e 8 Nuove proposte
  • 3ª serata: 10 Campioni e 8 Nuove proposte
  • 4ª serata: 10 Nuove proposte (proclamazione vincitore)
  • 5ª serata: 20 Campioni (proclamazione vincitore)

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Ad accompagnare i cantanti vi era l'orchestra della Rai diretta dai maestri: Pippo Caruso, Stefano Borzi, Paolo Carta, Fabio Conte, Fabio De Rossi, Pierpaolo D'Emilio, Lucio Fabbri, Stefano Florio, Margherita Graczyk, Gianfranco Lombardi, Fulvio Maras, Massimo Morini, Mario Natale, Michele Pecora, Stefano Pulga, Bob Rose, Roberto Rossi, Bruno Santori, Vince Tempera, Maurizio Tirelli, Celso Valli, Peppe Vessicchio, Fio Zanotti.

Ospiti cantanti[modifica | modifica wikitesto]

Questi gli ospiti che si sono esibiti nel corso delle cinque serate di quest'edizione del Festival di Sanremo:

Sigla "Perché Sanremo è Sanremo!"[modifica | modifica wikitesto]

La sigla di questo festival fu un tormentone e l'annesso motivetto, ancora oggi simbolo del festival, composto dal maestro Pippo Caruso (storico collaboratore di Baudo) e da Sergio Bardotti, venne riutilizzata nelle successive tre edizioni dirette da Baudo. La prima volta risale a questa edizione, e per tale occasione la sigla fu interpretata da Maurizio Lauzi, figlio del celebre Bruno Lauzi.

DopoFestival[modifica | modifica wikitesto]

Il DopoFestival fu condotto da Serena Dandini con Luciano De Crescenzo, Fabio Fazio, Gianni Ippoliti e Maurizio Battista con la supervisione di Pippo Baudo.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

RAI

Direzione artistica[modifica | modifica wikitesto]

La direzione artistica fu curata da Pippo Baudo.

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati di ascolto delle varie serate, secondo rilevazioni Auditel.

Serata Messa in onda Telespettatori Share
I 21 febbraio 1995 15.602.000 65,14%
II 22 febbraio 1995 18.389.000 65,42%
III 23 febbraio 1995 15.825.000 60,47%
IV 24 febbraio 1995 16.804.000 65,81%
Finale 25 febbraio 1995 17.601.000 75,22%
Media delle serate 16.845.000 66,42%

Esclusi[modifica | modifica wikitesto]

Fra i cantanti non ammessi a partecipare nella categoria Campioni vi sono[1]: Ivan Graziani, Andrea Mingardi, Christian e Dora Moroni, Paolo Vallesi, Stadio, Christian De Sica, Teo Teocoli e Gene Gnocchi.

Piazzamenti in classifica dei singoli[2][modifica | modifica wikitesto]

Artista Singolo Italia
(Massima posizione raggiunta)
Italia
(Posizione annuale)
Giorgia Come saprei 1 29
Fiorello Finalmente tu 2 -
883 Senza averti qui 3 63
Ivana Spagna Gente come noi 4 55
Neri per Caso Le ragazze 4 -
Andrea Bocelli Con te partirò 9 34
Gianluca Grignani Destinazione paradiso 10 -
Antonella Arancio Più di così 10 -
Gianni Morandi e Barbara Cola In amore 12 -
Patty Pravo I giorni dell'armonia 12 -
  • N.B.: Per visualizzare la tabella ordinata secondo la posizione in classifica, cliccare sul simbolo accanto a "Massima posizione raggiunta" o a "Posizione annuale".

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Precedente Telegatto come "Trasmissione dell'anno" Successivo
Stranamore 1995 Il maresciallo Rocca
Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Festival di Sanremo