Marcello Marrocchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marcello Marrocchi
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale1964 – in attività
EtichettaARC, Durium, Edizioni Paoline, Elledici
Album pubblicati5
Sito ufficiale

Marcello Marrocchi (Veroli, 16 luglio 1941) è un cantautore e compositore italiano.

Cantautore che ama definirsi "cristiano", ha alle spalle una carriera coronata da numerose canzoni di successo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha composto canzoni circa 500 canzoni per famosi interpreti italiani, da Gianni Morandi a Nicola Di Bari, da Louiselle a Massimo Ranieri, per il quale ha scritto (insieme a Giampiero Artegiani) Perdere l'amore, vincitrice del Festival di Sanremo nel 1988, ad Amedeo Minghi (con cui ha composto Un uomo venuto da lontano, dedicata a Giovanni Paolo II e che Minghi ha cantato davanti al papa) il gruppo Squadra Italia, per il quale insieme a Stefano Jurgens ha scritto Una vecchia canzone italiana, e Ivana Spagna (per la quale ha composto Mamma Teresa, dedicata a Madre Teresa di Calcutta).

Si è fatto apprezzare molto anche per la composizione di canzoni e sigle per bambini quali per esempio L'ape Maia, cantata da Katia Svizzero, e Io son Calimero, cantata da Marco Pavone e Ignazio Colnaghi (voce di Calimero).

Don Tonino Bello ha detto di lui che "maneggia la musica e le parole come uno scabro sasso, e parla della vita quotidiana illuminandola con la luce della fede" [1].

Canzoni scritte da Marcello Marrocchi[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

33 giri[modifica | modifica wikitesto]

CD[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]