Vincenzo Incenzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vincenzo Incenzo
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop
Periodo di attività 1986 – in attività
Strumento pianoforte, chitarra, violino

Vincenzo Incenzo (...) è un paroliere e scrittore italiano.

Tra le collaborazioni più importanti spiccano quelle con Renato Zero, Armando Trovajoli, Lucio Dalla, PFM, Michele Zarrillo, Sergio Endrigo, Antonello Venditti, Patty Pravo, Ornella Vanoni, Franco Califano e Valentina Giovagnini . Dagli anni duemila è attivo anche nel settore letterario, scrivendo alcuni libri principalmente a carattere saggistico, e in quello teatrale, dove cura diversi musical. Tra questi, spiccano Romeo e Giulietta - Ama e cambia il mondo, Dracula Opera Rock, Vacanze Romane.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi e il debutto come cantautore[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia di musicisti, fin da giovanissimo si è dedicato allo studio del pianoforte ottenendo il diploma di solfeggio al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, per poi laurearsi al DAMS di Bologna.[1] Ha esordito come cantautore, dapprime suonando le sue canzoni al Folkstudio di Roma, in apertura dei concerti di Francesco De Gregori e Francesco Guccini, e successivamente incidendo per ii Folkstudio il suo primo 45 giri dal titolo Vienna e la nave, pubblicato nel 1986.

Le prime collaborazioni: Tosca, Zarrillo, Lucio Dalla[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver approfondito la sua esperienza nel campo musicale suonando in diverse località europee,[1] inizia la sua attività come paroliere e autore per altri artisti. Tra i primi con cui ha collaborato, spiccano Tosca, per la quale ha scritto diversi brani dei due primi album, e Riccardo Fogli.

Inizia poi uno stretto sodalizio artistico con Michele Zarrillo con molti album (di cui "L'amore vuole amore" supererà le 600.000 copie) e molte partecipazioni a Sanremo con i brani "Strade di Roma" (1992), Cinque giorni (1994), L'elefante e la farfalla (1996), L'acrobata (2001), Gli angeli (2002) e L'alfabeto degli amanti (2006).[1] Nel 1993 collabora con Giovanni Imparato per il disco Yoruba, collaborazione ripetuta anche nel 1995 per il disco Sensi.[2] Scrive poi il brano Rispondimi, inserito nell'album Henna di Lucio Dalla, insieme allo stesso Lucio Dalla e a Laurex.

Nel 1995 è in gara al Festival di Sanremo con due brani: Un altro amore no, per Lorella Cuccarini nella categoria "Campioni", classificatosi decimo, e Che sarà di me, per Massimo Di Cataldo, secondo nella categoria "Nuove proposte". Partecipa alla scrittura di diversi pezzi dell'album di esordio di Di Cataldo, Siamo nati liberi, e del successivo Anime del 1996. Tornerà poi a collaborare con lui nel 2005 scrivendo il brano Mai più distanti. Partecipa inoltre alla scrittura del album della Cuccarini, Voglia di fare.[3]

Ha curato l'esordio discografico di Paolo Meneguzzi scrivendo alcuni brani dei suoi primi due album, Por amor e Pablo, pubblicati solo in America Latina; Con Meneguzzi lavorerà anche ad alcuni album di successo in Italia. Nel 1997 ha scritto per Massimo Ranieri il brano Gli assolati vetri, con Michele Zarrillo. Inizia poi la collaborazione con la Premiata Forneria Marconi per l'album Ulisse.[2] Nel 1998 collabora con Bracco Di Graci per diversi testi del disco Lo specchio e scrive, con Luca Madonia e Mauro Paoluzzi, Baby blu per Patty Pravo, inclusa nell'album Notti, guai e libertà.[2] Contemporaneamente nasce il rapporto artistico, ormai ventennale, con Renato Zero con il primo brano, L'impossibile vivere, insieme a Claudio Guidetti e Maurizio Fabrizio, tratto dall'album Amore dopo amore, che supera il milione di copie; la collaborazione come autore per Renato Zero prosegue negli anni seguenti con gli album "Amore dopo amore, tour dopo tour", "La curva dell'angelo", "Il dono", "Cattura", "Figli del sogno", Presente", "Amo, cap I" "Amo cap II","Alt". .[3] Il 1998 si è rivelato un anno particolarmente fortunato per l'autore, che ha inciso il suo secondo singolo in qualità di cantautore, Il canto della vita, che ha vinto il I° Starfestival Internazionale di Montecarlo e il XVI° International Cesme Festival of Pop Music, tenutosi in Turchia.[1] Nello stesso anno si è anche aggiudicato il Premio Lunezia per gli Artisti emergenti e il Premio Cantasette.[1]

Nel 1999 collabora con Paolo Vallesi alla composizione del disco Sabato 17:45 e ha ottenuto un ulteriore riconoscimento, il Premio Settimana della Musica.[1] L'anno successivo scrive quattro brani dell'album Angelo blu dei Neri per caso[2]

Le nuove collaborazioni con Zero, PFM, Endrigo, Venditti[modifica | modifica wikitesto]

È tornato a gareggiare come autore al Festival di Sanremo nel 2002 (anno in cui si è anche aggiudicato il Premio FestivalLago),[1] oltre che con Gli angeli interpretata da Zarrillo, anche con il brano Il passo silenzioso della neve dell'esordiente Valentina Giovagnini, scritta insieme a Davide Pinelli, classificatasi seconda nella categoria "Giovani" . Per la Giovagnini ha scritto anche il disco di debutto Creatura nuda (il cui brano omonimo entra nel serial "Beautiful"), e il singolo Non piango più, uscito nel 2003, anno in cui ha scritto un brano anche per Alessandro Safina. Inizia poi la collaborazione con Sergio Endrigo , per cui scrive la musica dell'ultima canzone da lui cantata, "Altre emozioni" e altri inediti rimasti nel cassetto. Scrive poi per il brano "Con che cuore" Antonello Venditti.[2] , incluso nell'album "Che fantastica storia è la vita". Il brano diventa colonna sonora del film campione d'incassi "Il paradiso all'improvviso", di Leonardo Pieraccioni. Sempre nel 2003 ha vinto, per le sue pubblicazioni letterarie, il Premio Nazionale "Liolà" .[1] Nel 2004 ha collaborato insieme a Renato Zero con Daniele Groff, mentre l'anno seguente è di nuovo al lavoro con la Premiata Forneria Marconi. Con la band storica scrive "Dracula Opera Rock", musical prodotto da David Zard.

Nel 2006 ha curato l'esordio discografico come solista di Silvia Mezzanotte dei Matia Bazar scrivendo per lei due brani dell'album Il viaggio,[2] L'anno successivo, dopo il buon piazzamento in finale di L'alfabeto degli amanti con Zarrillo, è tornato a scrivere (con Renato Zero, Alterisio Paoletti e Yari Carrisi) per il Festival di Sanremo il brano interpretato da Al Bano "Nel perdono", classificatosi al secondo posto. Nello stesso anno è stato in gara anche nella categoria "Giovani" con il brano La vita subito, scritto insieme a Renato Zero, Fio Zanotti e Claudio Guidetti e interpretato da Jasmine, che ha ottenuto la finale. Nello stesso anno un suo brano, scritto ancora una volta in collaborazione con Renato Zero insieme a Roberto Pacco, è stato inserito nel disco Una bellissima ragazza di Ornella Vanoni.[2]

Ha scritto nel 2008 per l'esordiente Roberta Bonanno il brano L'ultima bugia, incluso nell'EP Non ho più paura, mentre nello stesso anno è uscito il secondo disco di Silvia Mezzanotte, Lunatica, contenente due testi scritti da Incenzo.[2] Scrive poi il brano Era stupendo per Paolo Meneguzzi, con il quale il cantante ha rappresentato la Svizzera all'Eurofestival 2008.

Ha debuttato come realizzatore di colonne sonore nel 2009, curando le musiche del film tv Non smettere di sognare per Mediaset; nel 2011 prosegue quest'attività curando la colonna sonora dell'omonima fiction.[2] Sempre nel 2009 cura il debutto artistico dei Bunarma, scrivendo le canzoni del loro eponimo disco d'esordio.[2] Nello stesso anno ha ricevuto la Medaglia d'argento della Camera dei Deputati per la sua attività d'autore.[4]

Fin dal 2003 è particolarmente attivo nel settore teatrale, lavorando alle musiche di numerosi musical.[5]

Il Teatro, i grandi musical, i libri e la mostra su Renato Zero[modifica | modifica wikitesto]

Intensa è la sua produzione teatrale negli ultimi anni. Nel 2003 collabora alla pièce Lennon & John, di Lucariello /Speranza, scrivendo il brano guida con Maurizio Fabrizio. Negli anni successivi scrive le canzoni di "Tango delle ore piccole" (con protagonisti Tosca e Venturiello), Menopause the Musical (con protagoniste Marisa Laurito e Fioretta Mari) e "Squali". Nel 2006 è autore del libretto e delle liriche della megaproduzione di David Zard "Dracula Opera Rock" su musiche della Premiata Forneria Marconi. Nel 2010 scrive con Rosario di Bella le musiche di "Cassandra e il re" di G. Arghirò. Dal 2012 scrive per Serena Autieri; per lei confeziona gli spettacoli "Recital Sinfonico", "La Sciantosa" presentato nel 2013 al Festival dei due Mondi, e scrive la versione italiana delle canzoni di Cole Porter " di "Vacanze Romane". Del 2013 è il musical evento "Romeo & Giulietta, ama e cambia il mondo" di cui scrive i testi su musiche di Gerard Presgurvic. Nel 2016 cura la sua prima regia per la commedia di Maurizio De Giovanni "Ingresso indipendente", dove è autore anche delle musiche; scrive 2 canzoni per il musical di Alessandro Siani "Il principe abusivo", con Alessandro Siani e Christian De Sica.

Nel 2014 è direttore artistico della mostra Zero, che Incenzo struttura operando un multimediale collegamento creativo e documentato con la storia italiana degli ultimi quarant'anni.

Parallelamente in questi anni scrive saggi di rilievo su Dante (La partitura infernale, eventi sonori nelle bolge dantesche, Fonopoli, 2003) l'Africa (Il sorriso d'avorio d'una ragazza d'ebano, LietoColle,2004), la canzone italiana (La canzone in cui viviamo, 101 viaggi nella scrittura cantata italiana, No Reply, 2011) e Valentina Giovagnini, artista scomparsa prematuramente (Valentina Giovagnini tra vita e sogno, Zona, 2012). Del 2011 è la silloge di poesie "Cinema mundi" (LietoColle) e del 2014 il suo primo romanzo, "Romeo & Giulietta nel duemilaniente" (No Reply). I libri ricevono numerose onorificenze in più contesti, tra i quali il premio internazionale "Alfonso Gatto" e il "Giffoni Film Festival".

Attività extramusicali[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla professione di autore e scrittore, Incenzo si dedica all'arte della pittura.[4]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

ALBUM

2016

Renato Zero ALT, AAVV Once upon a time in Napoli, AAVV La familia vox y piensamentos del Papa Francesco

2015

Renato Zero AMO II, Romeo & Giulietta ama e cambia il mondo (CD e DVD)

2014

Renato Zero AMO I, Sonohra IL VIAGGIO

2013

Romeo & Giulietta ama e cambia il mondo

2012

Lucio Dalla QUI DOVE IL MARE LUCCICA, Carlo Alberto CONTROVENTO, Bunarma RICHIAMU, Mattia de Luca RIVERDE,

Sal da VInci E' COSI' CHE GIRA IL MONDO

2011

Renato Zero SEI ZERO, Michele Zarrillo LE MIE CANZONI, Non smettere di sognare FICTION TV, Paolo Meneguzzi BEST OF

2010

Renato Zero ZERONOVE TOUR

2009

Renato Zero PRESENTE, Antonello Venditti LE DONNE, Michele Zarrillo LIVE ROMA, Valentina Giovagnini L'AMORE NON HA FINE, Nadia Natali, DONNA A META'

2008

Michele Zarrillo NEL TEMPO E NELL'AMORE, Amici TI BRUCIA, Jacopo Troiani HO BISOGNO...,Massimo Ranieri GOLD EDITION,

Paolo Meneguzzi CORRO VIA, Roberta Bonanno NON HO PIU' PAURA , Silvia Mezzanotte LUNATICA

2007

Laura Pausini SAN SIRO 2007, PFM 35 E UN MINUTO, Renato Zero MPZERO TOUR, Sergio Endrigo CIAO POETA,

Ornella Vanoni UNA BELLISSIMA RAGAZZA, Albano CERCAMI NEL CUORE DELLA GENTE, Jasmine SALUTAMI JASMINE,

Paolo Meneguzzi MUSICA LIVE TOUR, Paolo Meneguzzi MUSICA

2006

Laura Pausini IO CANTO, PFM DRACULA OPERA ROCK, Michele Zarrillo L'ALFABETO DEGLI AMANTI,

Massimo di Cataldo I CONSIGLI DEL CUORE, Silvia Mezzanotte IL VIAGGIO

2005

Renato Zero IL DONO, Franco Califano NON ESCLUDO IL RITORNO, PFM DRACULA, Massimo di Cataldo SULLA MIA STRADA,

2004

Renato Zero FIGLI DEL SOGNO, Sergio Endrigo CJANTANT ENDRIGO, Daniele Groff MI ACCORDO

2003

Lucio Dalla HENNA, Renato Zero CATTURA, Antonello Venditti CHE FANTASTICA STORIA E' LA VITA, Sergio Endrigo ALTRE EMOZIONI,

Alessandro Safina MUSICA DI TE, Michele Zarrillo LIBEROSENTIRE, Paolo Vallesi BEST OF, Valentina Giovagnini NON PIANGO PIU'

2002

Michele Zarrillo LE OCCASIONI DELL'AMORE, Valentina Giovagnini CREATURA NUDA, Space One IL CANTASTORIE,

Dennis DENNIS, Lorenzo Ballarin MI SONO INNAMORATO

2001

Renato Zero LA CURVA DELL'ANGELO, Amanda Miguel CINCO DIAS, Michele Zarrillo IL VINCITORE NON C'E'

Massimo di Cataldo IL MIO TEMPO

2000

Renato Zero I MIEI NUMERI, Neri per caso ANGELO BLU,

1999

Renato Zero AMORE DOPO AMORE TOUR DOPO TOUR, Patty Pravo PATTY LIVE 99, Paolo Vallesi SABATO :17.45,

1998

Renato Zero AMORE DOPO AMORE, Patty Pravo NOTTI GUAI E LIBERTA', Vincenzo Incenzo IL CANTO DELLA VITA,

Bracco di Graci LO SPECCHIO

1997

Michele Zarrillo L'AMORE VUOLE AMORE, PFM ULISSE, Massimo Ranieri CANZONI IN CORSO,

Tosca INCONTRI E PASSAGGI, Fiorello I MIEI AMICI CANTAUTORI, Paolo Meneguzzi PAOLO

1996

Michele Zarrillo L'ELEFANTE E LA FARFALLA, Massimo di Cataldo ANIME, Paolo Meneguzzi POR AMOR,

Rossella Marcone UNA VITA MIGLIORE

1995

Massimo di Cataldo SIAMO NATI LIBERI, Lorella Cuccarini VOGLIA DI FARE, Giovanni Imparato SENSI

1994

Michele Zarrillo COME UOMO TRA GLI UOMINI

1993

Tosca ATTRICE, Giovanni Imparato YORUBA,

1992

Michele Zarrillo ADESSO

1991

Tosca TOSCA, Riccardo Fogli A META' DEL VIAGGIO, Fandango FANDANGO

1986

Vincenzo Incenzo VIENNA E LA NAVE

Partecipazioni come autore al Festival di Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincitore "I Starfestival Internazionale di Montecarlo" con il brano Il canto della vita (1998)[1]
  • Vincitore "XVI International Cesme Festival of Pop Music" con il brano Il canto della vita (1998)[1]
  • Premio Lunezia - Autori emergenti (1998)[1]
  • Premio Cantaestate (1998)[1]
  • Premio Settimana della Musica (1999)[1]
  • Premio FestivalLago (2002)[1]
  • Premio Nazionale "Liolà" (2003)[1]
  • Premio Speciale SIAE Autori (2003)[1]
  • Premio Lunezia - Antologia (2005)[1]
  • Medaglia d'argento dalla Camera dei Deputati per l'attività d'autore (2009)[4]
  • Premio Internazionale di Poesia Alfonso Gatto (2011)
  • Premio Internazionale di Poesia Città di Sassari (2011)
  • Premio Giffoni Film Festival (2012)
  • Premio Poggio Bustone dedicato a Lucio Battisti (2013)
  • Premio Salvatore Pollicino (2014)
  • Premio La Vela dell'Arte (2015)

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • La partitura infernale, eventi sonori nelle bolge dantesche (Fonopoli, 2003)
  • Il sorriso d'avorio di una ragazza d'ebano (LietoColle, 2004)
  • Bassi fondi, musical poetico visivo sugli inferni della città (Fonopoli, 2005)
  • Cinema mundi (LietoColle, 2011)
  • La canzone in cui viviamo* (No Reply, 2011)
  • Valentina Giovagnini - Tra Vita e Sogno* (Zona, 2012)
  • #Romeo&Giulietta nel Duemilaniente (No Reply, 2014)
  • ZERO, libro/catalogo della mostra dedicata a Renato Zero (Tattica 2014)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Lennon & John, 2003
  • Tango delle ore piccole, 2004
  • Menopause, 2006
  • Squali, 2006
  • Dracula Opera Rock, 2006
  • Cassandra e il Re, 2010
  • Serena Autieri, recital sinfonico, 2012
  • La Sciantosa, 2013
  • Romeo & Giulietta, ama e cambia il mondo, 2013
  • Vacanze romane, 2015
  • Il Principe abusivo, 2016
  • Ingresso indipendente, 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q Biografia su zam.it, zam.it. URL consultato l'8 marzo 2012.
  2. ^ a b c d e f g h i j Sito web di Vincenzo Incenzo - Sezione discografia, vincenzoincenzo.com. URL consultato l'8 marzo 2012.
  3. ^ a b Brani scritti da Vincenzo Incenzo su italiancharts.com, italiancharts.com. URL consultato l'8 marzo 2012.
  4. ^ a b c Intervista a Vincenzo Incenzo dal sito panoramitalia.com, panoramitalia.com. URL consultato l'8 marzo 2012.
  5. ^ Sito di Vincenzo Incenzo - Sezione Teatro, vincenzoincenzo.com. URL consultato l'8 marzo 2012.