Silvia Mezzanotte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Silvia Mezzanotte
Silv matia.jpg
Silvia Mezzanotte con i Matia Bazar nel 2011
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop
Periodo di attività musicale 1990 – in attività
Etichetta Edel Music, NAR International
Gruppi Matia Bazar
Album pubblicati 2
Studio 5
Live 2
Sito ufficiale

Silvia Mezzanotte (Bologna, 22 aprile 1967) è una cantante italiana.

Tra il 1999 e il 2016 ha alternato la carriera solista a quella di voce dei Matia Bazar in due riprese, la prima volta fino al 2004 e, successivamente, dal 2010 al 2016, anno del suo abbandono definitivo del gruppo. Compare in quattro album del gruppo genovese, mentre invece da solista ha pubblicato due album oltre ad avere partecipato a varie trasmissioni televisive e portato in tour rappresentazioni teatrali.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia in giovane età a cantare. Nel 1990 partecipa al Festival di Sanremo, nella categoria Giovani, con la canzone Sarai grande, ottenendo il quarto posto. Negli anni successivi collabora con Laura Pausini, Francesco De Gregori (compare, citata dallo stesso artista, nei concerti registrati sul CD live Bootleg) e Mia Martini.

Nel 1999 Giancarlo Golzi, leader dei Matia Bazar, le propose l'ingresso nel gruppo in sostituzione di Laura Valente (che aveva a sua volta sostituito Antonella Ruggiero dieci anni prima). Con il gruppo partecipa a tre edizioni del Festival di Sanremo: nel 2000 con la canzone Brivido caldo, nel 2001 con Questa nostra grande storia d'amore, arrivata al terzo posto, e nel 2002 con la canzone Messaggio d'amore, vincitrice della manifestazione. Immediatamente dopo la vittoria al festival, i Matia Bazar partono per un tour dal quale viene realizzato il loro primo album live, Messaggi dal vivo. Il tour dura due anni, in Italia e all'estero.

Nel 2004 lascia il gruppo per intraprendere la carriera solista. Nel 2006 esce l'album di debutto da solista, Il viaggio, lanciato dal singolo Tanto tanto amor. Nel dicembre dello stesso anno collabora con Massimo Ranieri in Perdere l'amore, duetto inserito nell'album dell'artista napoletano Canto perché non so nuotare. L'anno successivo, Ranieri la vuole nelle quattro puntate del suo show televisivo Tutte donne tranne me. Partecipa a diverse trasmissioni tv, tra cui uno speciale televisivo dedicato a Mina in onda su Rai 2 e nello stesso anno è una delle protagoniste della terza edizione del reality show musicale Music Farm condotto da Simona Ventura su Rai 2.

Nel 2008 esce il suo secondo album, Lunatica, lanciato dal video Non c'è contatto composto da Emilio Munda. il video è diretto dal regista Luciano Melchionna e interpretato da Carolina Crescentini. L'album contiene, tra gli altri, il brano La cura di Franco Battiato. Nel settembre dello stesso anno entra a far parte del cast del programma televisivo Volami nel cuore, varietà del sabato sera di Rai 1. Nel 2009 inizia un percorso teatrale con lo spettacolo Regine, un recital in sette lingue nel quale omaggia le maggiori interpreti internazionali che hanno contribuito alla sua crescita musicale, da Mina a Liza Minnelli. Nello stesso anno intraprende il Lunatica tour 2009 e prende parte ad alcuni spettacoli teatrali di Massimo Ranieri.

Il 20 giugno 2010 partecipa, su Rai Uno, alla trasmissione Una voce per Padre Pio dove presenta il brano inedito Tu, cantato con Ivana Spagna e Jenny B, e la cover de La voce del silenzio entrambi incisi per una compilation a fondo benefico.

Il 20 settembre 2010 viene ufficializzata, sul sito del gruppo, la riunione dei Matia Bazar, col ritorno di Silvia Mezzanotte.[1] Dal 22 ottobre 2010 entra in rotazione radiofonica il singolo Gli occhi caldi di Sylvie, il nuovo singolo della "reunion" del gruppo.[2] Partecipa insieme ai Matia Bazar al Festival di Sanremo 2012 con il brano Sei tu. Dopo tre anni di tournée, esce nel marzo 2015 il cofanetto Matia Bazar 40th Anniversary Celebration, che contiene due DVD live e un cd live. Nel luglio dello stesso anno parte il tour che celebra i 40 anni di carriera del gruppo. Nel pieno della tournée, il 12 agosto del 2015 Giancarlo Golzi, leader storico del gruppo, muore a causa di un arresto cardiaco. Segue un periodo durante il quale le attività del gruppo vengono interrotte. Il 2 febbraio 2016 Silvia Mezzanotte termina la collaborazione con i Matia Bazar per dedicarsi nuovamente alla propria carriera di solista.

Da aprile a settembre 2016 propone lo spettacolo musicale Regine Summer Tour, accompagnata da 4 musicisti: Riccardo Cherubini alle chitarre, Lino De Rosa Davern al basso, Michele Scarabattoli alle tastiere e Claudio Del Signore alla batteria.

Dal 16 settembre al 4 novembre 2016 è concorrente del programma Tale e Quale Show, condotto da Carlo Conti su Rai 1, nel quale si classifica al primo posto tra i dodici partecipanti.

Esce il 19 maggio 2017 il nuovo singolo "Lasciarmi Andare" che anticipa l'album 5.0 in uscita in autunno.

Attività didattiche[modifica | modifica wikitesto]

Ha effettuato attività didattiche per mezzo di seminari e corsi. Con Riccardo Russo, vocal coach e direttore artistico, ha fondato nell'ottobre del 2015 la The Vocal Academy, accademia di canto, che ha sede a Mazara del Vallo e altri centri distaccati.

Attività teatrali[modifica | modifica wikitesto]

In tour da diversi anni con lo spettacolo Regine dove interpreta successi delle maggiori cantanti di tutte le nazionalità.

Protagonista nel 2016 della drammatizzazione teatrale Perché glielo ho permesso? di Riccardo Russo sul tema del femminicidio.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1990 - Sarai grande
  • 2005- Tanto tanto Amor
  • 2006- Tu sei già poesia
  • 2006- Giura adesso
  • 2008- Non c'è contatto
  • 2009 - Ave Maria
  • 2010 - Nell'aria
  • 2017 - Lasciarmi andare

Discografia con i Matia Bazar[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MUSICA: SILVIA MEZZANOTTE, "TORNARE CON 'MATIA BAZAR' NATURALE", 20 settembre 2010. URL consultato il 22 settembre 2010.
  2. ^ Musica:'Gli occhi caldi di Sylvie', in radio il singolo dei Matia Bazar, 21 ottobre 2010. URL consultato il 31 ottobre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN101295000 · GND: (DE139568913