Festival di Sanremo 1993

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Festival di Sanremo 1993
San93.PNG
EdizioneXLIII
Periodo23 - 27 febbraio
SedeTeatro Ariston di Sanremo
Direttore artisticoAdriano Aragozzini
PresentatorePippo Baudo e Lorella Cuccarini
Emittente TVRai Uno
Eurovisione
Partecipanti42
VincitoreEnrico Ruggeri
SecondoCristiano De André
TerzoRossana Casale e Grazia Di Michele
Premio della criticaCristiano De André
Cronologia
Festival di Sanremo 1992Festival di Sanremo 1994

Il quarantatreesimo Festival di Sanremo si tenne al Teatro Ariston di Sanremo dal 23 al 27 febbraio 1993 con la conduzione di Pippo Baudo e Lorella Cuccarini.

Ad Alba Parietti, nell'edizione precedente al fianco di Baudo, viene affidata la conduzione del Dopofestival; questo suo declassamento a favore della Cuccarini, che in quell'annata era la sua diretta rivale televisiva (la Cuccarini infatti conduceva in quella stagione, con successo, Buona Domenica, mentre la Parietti era alla guida di una sfortunata stagione di Domenica in) non fu preso per niente bene dalla showgirl torinese e tra le due ci furono aspri battibecchi e volarono "parole grosse" dietro le quinte, episodi spiacevoli ripresi poi dalle riviste di gossip.

I collegamenti dalle varie sedi Rai nelle quali erano dislocate le giurie Explorer vennero affidati a Paola Perego.

La competizione durò quattro serate (il 24 febbraio lo spettacolo non ebbe luogo per permettere la messa in onda su Rai Uno dell'incontro di calcio Portogallo-Italia, valevole per la qualificazione ai mondiali di calcio USA 94).

Per la prima e finora unica volta, il Festival non fu trasmesso parallelamente su alcun canale radio.

Alcune controversie furono causate dal brano dell'esordiente Nek intitolato In te, una canzone contro l'aborto che causò molte polemiche tra le femministe, che lo accusarono di essere un reazionario, e al contempo il plauso del mondo cattolico.

L'edizione fu vinta da Enrico Ruggeri con il brano Mistero per la sezione Campioni e da Laura Pausini con il brano La solitudine per la sezione Novità. Il brano di Ruggeri fu la prima canzone rock (e, fino alla vittoria dei Måneskin nel 2021, anche l'unica) a vincere la kermesse mentre la Pausini, all'epoca diciottenne, sarebbe diventata da lì a poco una star mondiale[1].

Ad arrivare terze tra i Campioni furono Rossana Casale e Grazia Di Michele con Gli amori diversi, testo che secondo la stampa nascondeva un amore omosessuale.

Anche in questa edizione le classifiche finali sia dei Campioni che delle Novità furono determinate dai voti delle giurie demoscopiche selezionate dalla Explorer.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Sezione Campioni[modifica | modifica wikitesto]

Interprete Ultime partecipazioni al Festival
Alessandro Canino 1992
Francesca Alotta 1992
Peppino Gagliardi 1973
Francesco Salvi 1990
Loredana Bertè e Mia Martini 1991 e 1992
Maurizio Vandelli, Lallo Sbrizolo e Tonino Cripezzi 1971 (come membro dell'Equipe 84), 1971 (come membro dei Dik Dik), 1976 (come membro dei Camaleonti)
Roberto Murolo Esordiente
Biagio Antonacci 1988
Enrico Ruggeri 1987
Mietta e Ragazzi di Via Meda 1991 e esordienti
Schola Cantorum 1986 (come Nova Schola Cantorum)
Nino Buonocore 1988
Matia Bazar 1992
Renato Zero 1991
Cristiano De André 1985
Jo Squillo 1991
Milva 1990
Peppino di Capri 1992
Amedeo Minghi 1991
Ladri di Biciclette e Tony Esposito 1991, 1990
Andrea Mingardi 1992
Rossana Casale e Grazia Di Michele 1991, 1990
Tullio De Piscopo 1989

Sezione Novità[modifica | modifica wikitesto]

Interprete Ultime partecipazioni al Festival
Angela Baraldi Esordiente
Antonella Bucci Esordiente
Bracco Di Graci 1992
Cliò Esordiente
Erminio Sinni Esordiente
Fandango 1991
Gerardina Trovato Esordiente
Laura Pausini Esordiente
Leo Leandro Esordiente
Lorenzo Zecchino 1992
Luca Manca, Luca Virago, Emanuela e Gabriele Fersini Esordienti
Marcello Pieri Esordiente
Marco Conidi 1991
Maria Grazia Impero Esordiente
Nek Esordiente
Niné Esordiente
Rosario Di Bella 1991
Tony Blescia Esordiente

Classifica, canzoni e cantanti[modifica | modifica wikitesto]

Sezione Campioni[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Interprete Canzone Autori Voti ricevuti
Enrico Ruggeri Mistero E. Ruggeri 7.077
Cristiano De Andrè Dietro la porta D. Fossati e C. De Andrè 7.019
Rossana Casale e Grazia Di Michele Gli amori diversi R. Casale, G. Restelli e G. Di Michele 6.862
Matia Bazar Dedicato a te L. Valente, M. Bassi, S. Cossu, A. Stellita e C. Marrale 6.782
Renato Zero Ave Maria R. Fiacchini e R. Serio 6.773
Mietta e Ragazzi di Via Meda Figli di chi D. Miglietta, A. De Sanctis, G. Isgrò e F. Neviani 6.770
Paola Turci Stato di calma apparente P. Turci e G. Chiocchio 6.693
Biagio Antonacci Non so più a chi credere B. Antonacci 6.554
Amedeo Minghi Notte bella, magnifica A. Minghi 6.209
10º Francesca Alotta Un anno di noi G. Bigazzi, M. Falagiani e G. Dati 6.161
11º Andrea Mingardi Sogno A. Mingardi 6.143
12º Roberto Murolo L'Italia è bella C. Faiello 5.981
13º Tullio De Piscopo Qui gatta ci cova M. Capuano, G. Capuano e T. De Piscopo 5.486
14º Loredana Bertè e Mia Martini Stiamo come stiamo M. Piccoli e L. Bertè 5.463
15º Nino Buonocore Una canzone d'amore M. De Vitis e N. Buonocore 4.759
NF Jo Squillo Balla italiano G. Coletti
Ladri di Biciclette e Tony Esposito Cambiamo musica A. Esposito, E. Prandi, G. Verdelli e G. Di Franco
Maurizio Vandelli, Lallo Sbrizolo e Tonino Cripezzi Come passa il tempo G. Bigazzi, R. Del Turco e G. Dati
Francesco Salvi Dammi 1 bacio F. Salvi, M. Natale e R. Turatti
Peppino Gagliardi L'alba S. Cirillo e P. Gagliardi
Peppino di Capri La voce delle stelle G. Faiella, M. Di Francia e F. Berlincioni
Schola Cantorum Sulla strada del mare A. De Sanctis e A. Cheli
Alessandro Canino Tu tu tu tu G. Bigazzi, P. Hollesch, A. Baldinotti e G. Dati
Milva Uomini addosso C. F. Facchinetti e V. Negrini

Sezione Novità[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Interprete Canzone Autori Voti ricevuti
Laura Pausini La solitudine P. Cremonesi, A. Valsiglio e F. Cavalli 7.464
Gerardina Trovato Ma non ho più la mia città G. Trovato, D. Milani e M. Malavasi 7.209
Nek In te (il figlio che non vuoi) F. Neviani, A. De Sanctis e G. Isgrò 5.952
Bracco Di Graci Guardia o ladro D. Di Graci 5.890
Erminio Sinni L'amore vero E. Sinni e R. Cocciante 5.876
Rosario Di Bella Non volevo R. Di Bella 5.860
Marco Conidi Non è tardi M. Conidi e M. Mastrangeli 5.648
Fandango Non ci prenderanno mai L. Fiori e R. Lanzo 5.007
Tony Blescia Quello che non siamo A. Blescia 4.679
NF Angela Baraldi A piedi nudi A. Baraldi, M. Bertoni e E. Serotti
Leo Leandro Caramella S. Jovine e L. D'Angelo
Luca Manca, Luca Virago, Emanuela e Gabriele Fersini Ci vuole molto coraggio A. Salerno e M. Fabrizio
Niné Femmene G. Guido, M. Bonsanto, S. Pulga e M. Preti
Marcello Pieri Femmina M. Pieri
Lorenzo Zecchino Finché vivrò L. Zecchino
Antonella Bucci Il mare delle nuvole E. Ramazzotti e A. Cogliati
Cliò Non dire mai E. Palumbo e V. Magelli
Maria Grazia Impero Tu con la mia amica E. Riccardi

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Un'interpretazione per brano.

1ª serata: 8 Campioni (5 in finale) + 6 Novità (3 in finale)

2ª serata: 8 Campioni (5 in finale) + 6 Novità (3 in finale)

3ª serata: 8 Campioni (5 in finale) + 6 Novità (3 in finale)

4ª serata: 15 Campioni + 9 Novità

risultati di ascolto delle varie serate, secondo rilevazioni Auditel.

Data Orario Telespettatori Share
23 febbraio 1993 20.44-23.16 14.736.000 54,42%
25 febbraio 1993 20.49-23.17 13.998.000 49,85%
26 febbraio 1993 20.43-23.14 14.427.000 51,01%
27 febbraio 1993 20.30-00.26 16.786.000 69,17%

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

L'orchestra fu diretta dai maestri: Bruno Santori, Maurizio Bassi, Vittorio Cosma, Leonardo De Amicis, Lucio Fabbri, Maurizio Fabrizio, Marco Falagiani, Fabio Frizzi, Riccardo Galardini, Mario Natale, Adriano Pennino, Stefano Pulga, Paolo Raffone, David Sabiu, Renato Serio, Claudio Simonetti, Vince Tempera, Maurizio Tirelli, Peppe Vessicchio, Geoff Westley, Mario Zannini Quirini, Fio Zanotti.

Esclusi[modifica | modifica wikitesto]

Alla commissione selezionatrice erano pervenute 60 richieste di partecipazione alla sezione "Campioni" e 146 di ammissione alla sezione "Novità". Il 19 gennaio 1993, ovvero tre giorni prima della comunicazione ufficiale del cast definitivo, la commissione aveva reso noto l'elenco dei 36 "Campioni" e delle 32 "Novità" da cui sarebbero scaturiti i nomi dei prescelti. Questi i 12 artisti che non superarono l'ultima selezione per accedere fra i "Campioni": Gianni Bella e Fiorella Pierobon, Paolo Belli, Alessandro Bono, Maria Carta, Sergio Endrigo, Irene Fargo, Formula 3, Ivan Graziani, Pietra Montecorvino, Alberto Radius, Bobby Solo, Gianni Togni[2][3]. Fra gli altri cantanti che avevano avanzato domanda di ammissione: Mino Reitano e Gianni Ippoliti (il cui brano Papà fece comunque da sigla al DopoFestival, al quale prendevano parte i due interpreti), Al Bano e Romina Power, Marcella Bella e Remo Girone, Fiordaliso e Riccardo Fogli (con un brano scritto da Roby Facchinetti), Renato Carosone e Raoul Casadei, Milly Carlucci, oltre a Fabrizio Frizzi (che aveva ritirato in extremis la sua candidatura). Per quanto riguarda le "Novità", nell'elenco figuravano Tony Blescia e Maria Grazia Impero, che erano comunque ammessi di diritto al Festival in quanto vincitori dell'edizione più recente, rispettivamente, del Festival di Castrocaro e di Sanremo Famosi, al pari di Luca Manca, che il 7 febbraio seguente si impose nel concorso allestito all'interno di Domenica in e chiese di condividere il palco di Sanremo con gli altri tre finalisti. Fra i preselezionati di tale sezione figuravano Sergio Cammariere e Roberto Kunstler, i Baraonna, Carlo Faiello, Dionira (già presente nel 1985 col nome reale Antonella Ruggero)[4][5].

Premi[modifica | modifica wikitesto]

DopoFestival[modifica | modifica wikitesto]

Il DopoFestival fu condotto da Alba Parietti con Giancarlo Magalli, Roberto D'Agostino, Marta Marzotto e la supervisione di Pippo Baudo.

Ospiti cantanti[modifica | modifica wikitesto]

Questi gli ospiti che si sono esibiti nel corso delle quattro serate di questa edizione del Festival di Sanremo:

Organizzazione e direzione artistica[modifica | modifica wikitesto]

Organizzazione Artistica Internazionale (OAI) di Adriano Aragozzini, Carlo Bixio e Marco Ravera

Piazzamenti in classifica dei singoli[modifica | modifica wikitesto]

[6]

Artista Singolo Italia
(Massima posizione raggiunta)
Italia
(Posizione annuale)
Laura Pausini La solitudine 1 15
Renato Zero Ave Maria 1 55
Maurizio Vandelli, Dik Dik & Camaleonti Come passa il tempo 3 43
Enrico Ruggeri Mistero 1 48
Francesca Alotta Un anno di noi 5 85
Rossana Casale e Grazia Di Michele Gli amori diversi 6 -
Biagio Antonacci Non so più a chi credere 6 -
Cristiano De André Dietro la porta 12 96
Paola Turci Stato di calma apparente 25 -
  • N.B.: Per visualizzare la tabella ordinata secondo la posizione in classifica, cliccare sul simbolo accanto a "Massima posizione raggiunta" o a "Posizione annuale".

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Festival di Sanremo