Premio della Critica del Festival della canzone italiana "Mia Martini"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Da sinistra: Mietta, Mia Martini — alla cui memoria sarà intitolato il riconoscimento dal 1996 — e Paola Turci posano con i Premi della Critica vinti al Festival di Sanremo 1989.

Il Premio della Critica del Festival della Canzone Italiana "Mia Martini", originariamente solo Premio della Critica del Festival della Canzone Italiana e, più informalmente, solo Premio della Critica, è un riconoscimento accessorio del Festival della canzone italiana di Sanremo. Venne creato da tre giornalisti accreditati al Festival di Sanremo: Gio Alajmo (inviato del Gazzettino di Venezia), Cristina Berretta (inviata di Famiglia Cristiana), Santo Strati (inviato della Gazzetta del Popolo).

Assegnato ogni anno a partire dal 1982, nacque come riconoscimento informale attribuito dalla stampa specializzata in sala alla canzone e all'interprete che riscuotesse un giudizio positivo di qualità da parte degli addetti ai lavori (giornalisti e critici musicali); successivamente, già dall'edizione successiva, fu istituzionalizzato e trasformato in uno dei premi conferiti nel corso del Festival.

Dal 1996 il premio è intitolato a Mia Martini, scomparsa l'anno precedente, la quale fu l'artista che fino ad allora si era aggiudicata più volte tale riconoscimento, oltre a esserne stata la prima vincitrice in assoluto.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1984, anno dell'introduzione della competizione separata per sezioni di interpreti, anche per il Premio della Critica è stata effettuata una distinzione fra la sezione principale e quella delle nuove proposte (i cui nominativi sono spesso variati nel tempo). Soltanto nel 1989, il riconoscimento è stato conferito anche per la categoria "Emergenti". Nel triennio che va dal 2004 al 2006, è stato assegnato un solo Premio della critica, a causa della riunificazione di tutte le sezioni in un'unica competizione.

Tra i numerosi interpreti che hanno ricevuto il Premio, Mia Martini, Patty Pravo e Daniele Silvestri sono stati premiati tre volte nella sezione principale, Paola Turci e Cristiano De André sono stati premiati tre volte includendo anche i riconoscimenti per le sezioni secondarie e i Matia Bazar, Fiorella Mannoia, Samuele Bersani, Elio e le Storie Tese e Malika Ayane hanno conquistato due volte il premio nella sezione principale. In diverse occasioni, il giudizio della critica si è rivelato conforme all'esito della classifica finale della competizione, sia per la sezione principale, sia per le altre.

Numerose canzoni, tra quelle premiate con il riconoscimento della critica, hanno raggiunto una popolarità tale da rappresentare, nell'immaginario collettivo, alcune delle pagine più significative della storia del Festival di Sanremo. Tra questi, i tre successi della stessa Mia Martini: E non finisce mica il cielo, Almeno tu nell'universo e La nevicata del '56.

Dal 1983 ai vincitori del premio della critica è stata assegnata una targa o un piatto d'argento. Una targa d'argento in ricordo del primo premio della critica a Mia Martini fu consegnata postuma nelle mani della sorella Loredana Bertè nel 2008 da Pippo Baudo. Dal 2019 il premio consiste in una statuetta d'oro riproducente un leone alzato in piedi (simbolo della città di Sanremo e del festival) appoggiato su una chiave di sol con dei fiori dorati nella parte sottostante.

Elenco dei vincitori[modifica | modifica wikitesto]

Categoria principale[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Interprete Brano e autori Posizione
1982 Mia Martini E non finisce mica il cielo
(I. Fossati)
1983 Matia Bazar Vacanze romane
(Marrale, Golzi)
1984 Patty Pravo Per una bambola
(Monti)
10ª
1985 Matia Bazar (2) Souvenir
(Stellita, Marrale, Cossu)
10ª
1986 Enrico Ruggeri Rien ne va plus
(Ruggeri)
17ª
1987 Fiorella Mannoia (2) Quello che le donne non dicono
(Ruggeri, Schiavone)
1988 Le notti di maggio
(I. Fossati)
10ª
1989 Mia Martini (3) Almeno tu nell'universo
(Lauzi, Fabrizio)
1990 La nevicata del '56
(Vistarini, Califano, Cantini, Lopez)
1991 Enzo Jannacci La fotografia
(Jannacci)
11ª
1992 Nuova Compagnia di Canto Popolare Pe' dispietto
(Sfogli, Raffone, Faiello)
22°
1993 Cristiano De André Dietro la porta
(D. Fossati, De André)
1994 Giorgio Faletti Signor tenente
(Faletti)
1995 Giorgia Come saprei
(Todrani, Ramazzotti, Tosetto, Cogliati)
1996 Elio e le Storie Tese La terra dei cachi
(Civaschi, Belisari, Conforti, Fasani)
1997 Patty Pravo (2) ...E dimmi che non vuoi morire
(Rossi, Curreri, Ferri)
1998 Piccola Orchestra Avion Travel Dormi e sogna
(Servillo, Ciaramella, D'Argenzio, Mesolella, Spinetti, Tronco)
13ª
1999 Daniele Silvestri Aria
(Silvestri)
2000 Samuele Bersani Replay
(Bersani, D'Onghia)
2001 Elisa Luce (tramonti a nord est)
(Toffoli, Fornaciari)
2002 Daniele Silvestri (2) Salirò
(Silvestri)
14ª
2003 Sergio Cammariere Tutto quello che un uomo
(Kunstler, Cammariere)
2004 Mario Venuti Crudele
(Venuti, Rinaldi)
10ª
2005 Nicola Arigliano Colpevole
(Fasano, Grottoli, Vaschetti)
NF
2006 Noa, Carlo Fava e Solis String Quartet Un discorso in generale
(Fava, Martinelli)
NF
2007 Simone Cristicchi Ti regalerò una rosa
(Cristicchi)
2008 Tricarico Vita tranquilla
(Tricarico)
F
2009 Afterhours Il paese è reale
(Agnelli, Ciccarelli, D'Erasmo, Gabrielli, Prette)
NF
2010 Malika Ayane Ricomincio da qui
(Ayane, Pacifico, Arnò)
F
2011 Roberto Vecchioni Chiamami ancora amore
(Vecchioni, Guidetti)
2012 Samuele Bersani (2) Un pallone
(Bersani)
2013 Elio e le Storie Tese (2) La canzone mononota
(Belisari, Conforti, Civaschi, Fasani)
2014 Cristiano De André (2) Invisibili
(Ferraboschi, De André)
2015 Malika Ayane (2) Adesso e qui (nostalgico presente)
(Ayane, Pacifico, Flora, Caccamo)
2016 Patty Pravo (3) Cieli immensi
(Fortunato Zampaglione)
2017 Ermal Meta Vietato morire
(Ermal Meta)
2018 Ron Almeno pensami
(Lucio Dalla)
2019 Daniele Silvestri (3) Argentovivo
(Silvestri, Iurcich, Agnelli, Rondanini)

Altre sezioni[modifica | modifica wikitesto]

Il cantautore Mirkoeilcane con il premio vinto nel 2018

A partire dal 1984, accanto alla sezione principale del concorso ne è stata introdotta un'altra, dedicata alle nuove leve nel panorama musicale italiano. La sezione è stata definita in differenti modi: dapprima "Nuove Proposte", poi "Nuovi", poi ancora "Novità"; dal 1998, la sezione è stata denominata "Giovani" (con esclusione delle edizioni dal 2009, al 2010, in cui si è fatto riferimento ad essa rispettivamente come sezione "Proposte" e "Nuova generazione"). Artisti come Mietta, Mango, Francesco Renga, Arisa, inoltre, hanno costruito, sulla scorta di questo riconoscimento, una brillante carriera artistica. Paola Turci, invece, è stata premiata due volte in questa categoria nel 1987 e 1988. Dal 2004 al 2006 e nel 2019, è stato conferito un unico premio per le due categorie: di fatto, la scelta del vincitore è caduta sempre su un artista della principale sezione. Nel 1985, nel 2000, nel 2001, ci sono stati degli ex aequo, per cui due artisti hanno ricevuto il Premio.

Nel 1989, e solo per questa edizione, è stato conferito il Premio della Critica anche per una terza sezione, quella "Emergenti". A trionfare è Paola Turci, che conquista così la terza vittoria, raggiungendo il primato di Mia Martini.

Edizione Sezione Interprete Brano e autori Posizione
1984 Nuove Proposte Santandrea La fenice
(Cocciante, Santandrea)
NF
1985 Cristiano De André Bella più di me
(Ferri, De André, Mussida)
Mango Il viaggio
(Mango)
NF
1986 Lena Biolcati Grande grande amore
(D'Orazio, Fabrizio)
1987 Paola Turci Primo tango
(Chiocchio, Castelnuovo, Righini)
NF
1988 Paola Turci (2) Sarò bellissima
(Chiocchio, Righini)
SF
1989 Emergenti Paola Turci (3) Bambini
(Righini, Rizzo)
Nuovi Mietta Canzoni
(Minghi)
1990 Novità Marco Masini Disperato
(Masini, Bigazzi, Dati)
1991 Timoria L'uomo che ride
(Pedrini)
NF
1992 Aeroplanitaliani Zitti zitti (Il silenzio è d'oro)
(Bertallot, Vernetti, Nemola)
NF
1993 Angela Baraldi A piedi nudi
(Baraldi, Bertoni, Serotti)
NF
1994 Nuove Proposte Baraonna I giardini d'Alhambra
(F. Caporale, V. Caporale)
NF
1995 Gloria Le voci di dentro
(Nuti, Valli, Recalcati)
NF
1996 Marina Rei Al di là di questi anni
(Minoia, Rei)
1997 Niccolò Fabi Capelli
(Dazzi, Fabi, Sinigallia)
F
1998 Giovani Eramo & Passavanti Senza confini
(Bungaro, Romanelli)
F
1999 Quintorigo Rospo
(De Leonardis, A. Costa, G. Costa, Ricci, Bianchi)
11ª
2000 Nuove Proposte Jenny B Semplice sai
(Minoia, Bersola)
Lythium Noël
(Piro)
2001 Giovani Roberto Angelini Il signor Domani
(Angelini)
10ª
Francesco Renga Raccontami...
(Renga, Iervolino)
2002 Archinuè La marcia dei santi
(Sciacca)
2003 Patrizia Laquidara Lividi e fiori
(Romanelli, Laquidara)
2004 non assegnato
2005
2006
2007 Giovani Fabrizio Moro Pensa
(Mobrici)
2008 Frank Head Para parà ra rara
(Testa, Cardella)
F
2009 Proposte Arisa Sincerità
(Anastasi, Filardo, Mangiaracina)
2010 Nuova Generazione Nina Zilli L'uomo che amava le donne
(Zilli, Rinaldi)
2011 Giovani Raphael Gualazzi Follia d'amore
(Gualazzi)
2012 Sanremosocial Erica Mou Nella vasca da bagno del tempo
(Musci)
2013 Giovani Renzo Rubino Il postino (amami uomo)
(Rubino, Rodini)
2014 Nuove Proposte Zibba Senza di te
(Zibba, Balestrieri)
2015 Giovanni Caccamo Ritornerò da te
(Caccamo)
2016 Francesco Gabbani Amen
(Ilacqua, Gabbani)
2017 Maldestro Canzone per Federica
(Prestieri)
2018 Mirkoeilcane Stiamo tutti bene
(Mirkoeilcane)
2019[1] Sanremo Giovani Federica Abbate Finalmente
(F. Abbate, Cheope, D. Petrella, A. Merli e F. Clemente)
Mahmood Gioventù bruciata
(A. Mahmoud, S. Ceri)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In quest'anno la competizione dei giovani si è tenuta nel mese di dicembre 2018, separatamente rispetto al Festival, e si è svolta in due serate (21 e 22 dicembre) nel quale sono stati nominati 2 vincitori (e 2 premi della critica) diversi. I vincitori delle due serate hanno acquisito di diritto la partecipazione al Festival di Sanremo 2019
Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festival di Sanremo