Giorgio Ciccarelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giorgio Ciccarelli
NazionalitàItalia Italia
GenereIndie rock
Rock alternativo
Periodo di attività musicale1986 – in attività
Strumentochitarra, basso

Giorgio Ciccarelli (Milano, 23 marzo 1967) è un musicista, cantante e compositore italiano noto per essere stato per lungo tempo chitarrista degli Afterhours ed aver fondato i Sux!.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato come cantante e chitarrista nei Colour Moves (1986-1987), poi è stato fondatore dei Sundowner e degli Echidna, autori entrambi di un album, oltre ad esser stato per un breve periodo bassista dei Carnival of Fools e ha collaborato come turnista con i Six Minute War Madness e i Volwo.

Nel 1996 ha fondato i Sux! con i quali ha pubblicato 4 album, gruppo considerato dalla critica tra i più originali in ambito rock italiano di inizio millennio[1]

Dal 1999 ha dapprima collaborato con gli Afterhours nei concerti dal vivo con cui ha registrato nel 2000 il doppio album dal vivo Siam tre piccoli porcellin per poi entrarne a far parte in pianta stabile dopo lo scioglimento dei Sux!.[2]

Con il gruppo ha pubblicato due album di inediti (I milanesi ammazzano il sabato ed il premiato Padania) partecipando attivamente anche come compositore[3] oltre alla riedizione nel 2011 di Hai paura del buio?. È apparso con gli altri componenti degli Afterhours nel film Lavorare con lentezza di Guido Chiesa del 2004 che hanno interpretato gli Area. Dal 10 novembre 2014, dopo 15 anni di collaborazione non fa più parte del gruppo.[4]

È stato inoltre cantante/chitarrista del progetto musicale estemporaneo dei Maciunas nel 2011, trio alternative rock formato con due membri dei Fluxus che ha portato alla realizzazione dell'album video Esplodere nel sonno.[5]

Nel 2014 si è unito al gruppo con cui aveva esordito, i Colour Moves con cui ha pubblicato l'anno seguente il doppio album A Loose End uscito per l'etichetta berlinese Interbang Records, composto da brani dell'epoca e nuove registrazioni[6][7].

Il 6 novembre 2015 viene pubblicato Le cose cambiano, il suo primo album da solista frutto dell'incontro con il vecchio amico Tito Faraci. I due si sono ritrovati nel backstage di un concerto dei riformati Colour Moves, gruppo in cui Ciccarelli suonava già ai suoi esordi come musicista.[8] È così che due mondi artistici diversi si sono uniti: da un lato la musica di Giorgio Ciccarelli dall'altro le parole di Tito Faraci.[9]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Sundowner[modifica | modifica wikitesto]

  • 1992 - Heliotrope (Groan Music Records)

Echidna[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995 - Echidna (Spring Rain/infinitamente Musica) - CD-SPCRCS 028

Sux![modifica | modifica wikitesto]

  • 1998 - Contattocuorestomaco (Lilium/Sony Music)
  • 2000 - Di fronte al civico 13 (Santeria/Audioglobe)
  • 2003 - Lucido (Santeria/Audioglobe)
  • 2005 - Dentro la città (V2 Records/Bagana Records/Edel)

Afterhours[modifica | modifica wikitesto]

Maciunas[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - Esplodere nel sonno (A Buzz Supreme/Audioglobe) malone 001 album video in formato Dvd

Colour Moves[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 - A Loose End (Interbang Records)

Solista[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 - Le cose cambiano (XXXV/Audioglobe)
  • 2018 - Bandiere

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni a compilation[modifica | modifica wikitesto]

Dischi da solista[modifica | modifica wikitesto]

2015 - Giorgio Ciccarelli, Le cose cambiano - (XXXV/Comicon-Ala Bianca)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]