La terra dei cachi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La terra dei cachi
La terra dei cachi.png
Screenshot del video
ArtistaElio e le Storie Tese
Tipo albumSingolo
Pubblicazionefebbraio 1996
Durata4:05
Album di provenienzaEat the Phikis
GenereRock demenziale
Pop
Musica leggera
EtichettaAspirine Music
ProduttoreOtar Bolivecic
Registrazione1996
Elio e le Storie Tese - cronologia
Singolo precedente
(1995)
Singolo successivo
(1996)

La terra dei cachi (di Belisari, Conforti, Civaschi, Fasani) è la canzone cantata da Elio e le Storie Tese al Festival di Sanremo 1996, classificatasi al secondo posto nella classifica finale e vincitrice del premio della critica.

Prima nelle classifiche temporanee fino all'ultima serata, il secondo posto nell'ultima provocò molte polemiche su presunte irregolarità del voto, confermate dalle indagini dei carabinieri che confermarono che La terra dei cachi era stata la canzone più votata.[1]

Il testo racconta la vita e le abitudini dell'Italia travolta da scandali su scandali (il pizzo, episodi criminali mai puniti, la malasanità) e piena di comportamenti che caratterizzano il cittadino italiano nel mondo, come la passione per il calcio, la pizza e gli spaghetti.

La canzone, nella versione studio, fu inizialmente pubblicata solamente nella compilation Supersanremo 1996, per poi essere reincisa sulla raccolta (contenente inediti e new release dei loro successi) Del meglio del nostro meglio Vol. 1. Sull'album Eat the Phikis compare la versione live cantata a Sanremo durante la serata finale del festival.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Già a Sanremo '96 il gruppo suonò una versione velocizzata e quasi integrale della canzone, in 55 secondi, per arginare l'obbligo di esibirsi in un solo minuto. Questa versione, in Eat the phikis venne chiamata Neanche un minuto di non caco (titolo che è una citazione evidente della canzone di Mogol e Lucio Battisti Neanche un minuto di 'non amore').

Ne furono pubblicati due singoli: La terra dei cachi - Prezioso remix e La terra dei cachi (The Rimini Tapes). Questi ultimi riproponevano la canzone in versioni differenti.

La terra dei cachi (The Rimini Tapes) fu arrangiata in versione liscio ed eseguita con l'Orchestra Casadei. Il singolo contiene La terra dei cachi (The Rimini Tapes), dove a cantare è in prevalenza Moreno Conficconi, una delle voci principali dell'Orchestra: quindi si trova Gli occhiali dell'amore (poi inclusa in Peerla), registrato a Bolzano durante un concerto del 1990, e Mambo Italiano, arrangiata da Casadei e interpretata dalla voce femminile al seguito dell'artista romagnolo.

La canzone venne inoltre stampata per i juke-box su 45 giri, con sul lato B il brano Non è amore della cantante Mara, della stessa casa discografica del gruppo, prodotta da Cesareo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. La terra dei cachi (feat. Raoul Casadei)
  2. Gli occhiali dell'amore
  3. Mambo Italiano

Tracce di Prezioso remix[modifica | modifica wikitesto]

  1. La terra dei cachi [Prezioso remix]
  2. La terra dei cachi (feat. Raoul Casadei)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sanremo truccato? "Non fu Ron il più votato" - Corriere della Sera, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 27 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2009).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festival di Sanremo