Vite bruciacchiate. Ricordi confusi di una carriera discutibile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vite bruciacchiate. Ricordi confusi di una carriera discutibile
AutoreElio e le Storie Tese
1ª ed. originale2006
GenereAutobiografia
SottogenereUmoristico
Lingua originale italiano

Vite bruciacchiate. Ricordi confusi di una carriera discutibile è un libro autobiografico[1] di Elio e le Storie Tese. Il titolo già era comparso nell'omonima miniserie televisiva, uscita nel 2000.

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

Nel libro viene raccontata la storia del gruppo Elio e le Storie Tese, in parte direttamente da Elio e in parte tramite contributi di 39 persone che hanno avuto a che fare a vario titolo con i musicisti come ex-fidanzate, amici, critici, parenti, fans etc. Tra gli altri compaiono Claudio Bisio, Aldo Giovanni e Giacomo, Gianni Morandi, Lella Costa, Enrico Ruggeri e Marco Travaglio[1] Fa da sfondo l'ambiente sociale e musicale della Lombardia tra gli anni Ottanta, quando nacque il gruppo[2], e il 2006 l'anno dell'uscita del libro.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Vite bruciacchiate, su elioelestorietese.it, 21 ottobre 2006. URL consultato il 21 dicembre 2017.
  2. ^ Vite bruciacchiate. Ricordi confusi di una carriera discutibile, su libreriauniversitaria.it. URL consultato il 21 dicembre 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]