Enrico Gabrielli (musicista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrico Gabrielli
Enrico Gabrielli Der Maurer.jpg
Enrico Gabrielli - Der Maurer
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Musica classica
Indie rock
Rock
Musica contemporanea
Periodo di attività musicale1996 – in attività
EtichettaTrovarobato - Ghost Records - 19'40''
Album pubblicati63
Sito ufficiale

Enrico Gabrielli, noto anche con lo pseudonimo di Der Maurer (Montevarchi, 24 ottobre 1976), è un polistrumentista, compositore e scrittore italiano, noto principalmente per essere membro dei Mariposa, dei Calibro 35 e dei The Winstons con lo pseudonimo di Enro Winston.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studia clarinetto e composizione al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Studia clarinetto con Orio Odori, Antony Pay, Richard Stoltzman, Ciro Scarponi; composizione con Alessandro Solbiati, Danilo Lorenzini e Salvatore Sciarrino.

Nel 1996 suona in EMP Ulm e Sonata Islands e contestualmente fonda l'Ensemble Risognanze e suona per 3 anni nell'orchestra del Tiroler Festspiele di Erl. Alcuni suoi brani sono stati suonati dall'orchestra Milano Classica, l'Arena di Verona e l'ensemble Fontana Mix di Bologna.

Nel settembre 1999 entra nella protoformazione dei Mariposa aggiungendosi a Alessandro Fiori e Michele Orvieti, compagni di classe al liceo musicale F. Petrarca di Arezzo, e a Gianluca Giusti.

Nel 2002 abbandona la musica contemporanea per darsi al pionierismo compositivo assieme con TIMET e con il Laboratorio Aperto Fatti Sonori di Dario Buccino.

Stringe rapporti con la scena indipendente italiana suonando con Marco Parente, partecipando attivamente alla fondazione e alla realizzazione delle produzioni dell'etichetta Trovarobato. Collabora con Morgan suonando nel 2005 in Non al denaro non all'amore nè al cielo poi nel 2007 in Da A ad A.

Nel 2006 entra in pianta stabile negli Afterhours dei quali farà parte fino al 2009 pubblicando due CD, collaborando fattivamente alla realizzazione dell'album I milanesi ammazzano il sabato e arrangiando e dirigendo l'orchestra al Festival di Sanremo 2009 per il brano vincitore del Premio Mia Martini Il paese è reale.

Nel 2007 fonda i Calibro 35 con i quali ha licenziato dischi e fatto un tour negli USA e Nord Europa.

Nel 2008 suona con Daevid Allen dei Gong[1] all'Aditorium Flog di Firenze con i Mariposa.

Nel 2009 ha suonato nel disco The Resistence dei Muse ed ha arrangiato archi e fiati di Da solo, disco di Vinicio Capossela. Nello stesso anno riceve il premio come miglior produttore del 2009 dal Meeting delle Etichette Indipendenti[2].

Fa parte di un gruppo alle prese con brani più o meno classici della tradizione cabarettistica milanese chiamato I Calamari i cui componenti sono: Dente, Enrico Gabrielli, Gianluca De Rubertis (Il Genio), Federico Dragogna e Filippo Cecconi (Ministri).

Nel 2010 torna alla musica contemporanea con il progetto Der Maurer.Sempre nel 2010 collabora con il gruppo A Toys Orchestra al loro album Midnight Talks.

Fa parte in pianta stabile del progetto di Mike Patton Mondo Cane[3] ovvero un progetto di rilettura del repertorio di canzoni italiane anni sessanta per grosso ensemble.

Nel 2011 collabora all'album A Better Man del gruppo One Dimensional Man, all'album Midnight (R)Evolution del gruppo A Toys Orchestra e realizza gli arrangiamenti della canzone Nel paese che sembra una scarpa tratta dall'album degli Zen Circus Nati per subire.

Ha suonato con Steve Wynn, ex Dream Syndicate, con il suo Baseball Project, band composta fra gli altri da Peter Buck e Mike Mills dei R.E.M.

Ha suonato spesso con Damo Suzuki all'interno del suo Network, realizzando un album dal titolo Sette Modi Per Salvare Roma uscito per Goodfellas nel 2011.

Nel 2012 produce l'album You Should Reproduce degli Honeybird & the Birdies e suona in BIOS degli Eterea Post Bong Band. Inoltre pubblica con i Craxi (gruppo composto, oltre che da Gabrielli, anche da Alessandro Fiori, Luca Cavina e Andrea Belfi) l'album Dentro i battimenti delle rondini. Nel 2012 inoltre fonda gli Incident on South Street con Michele Orvieti, Simone Cavina, Luca Cavina e Federico Fantuz, band che omaggia il primo repertorio dei Lounge Lizards (gruppo jazz/punk capitanato dal sassofonista, compositore, cantante ed attore John Lurie). Il gruppo suona anche alcune colonne sonore italiane e brani originali in chiave Lizardiana.

Ancora nel 2012 nasce L'Orchestrina di Molto Agevole, gruppo che recupera la tradizione romagnola storica del liscio suonato con strumenti acustici, con cui realizza nel 2014 un primo disco in vinile dal titolo Agevolissima! Vol.1, raccolta di brani di autori come Secondo Casadei, Carlo Brighi, Giovanni D'Anzi e molti altri.

Sempre nel 2012 partecipa come musicista e arrangiatore d'orchestra all'album Fantasma dei Baustelle, pubblicato nel gennaio 2013.

Nel marzo del 2013 ha fatto parte della band di Daniel Johnston a Roma.

Assieme a Sebastiano De Gennaro fonda l'ensemble Esecutori di Metallo su Carta inaugurato all'interno della rassegna di musica contemporanea Fuck Bloom? Alban Berg! all'interno del Bloom club di Mezzago (MI).

Produce e arrangia nel 2014 il disco Occupo Poco Spazio della storica cantante Nada.

Nel gennaio 2015 ha partecipato alle registrazioni dell'ultimo album di PJ Harvey The Hope Six Demolition Project al Somerset House di Londra e farà parte del tour 2016.

Nel giugno del 2015, all'interno del Biografilm Festival di Bologna, ha presentato il film UPm - Unità di Produzione Musicale, concepito assieme allo storico della fotografia Sergio Giusti e al gruppo di cineasti EneceFilm: il film è un complesso esperimento sociale dove 72 musicisti sono stati messi in una fabbrica a concepire e scrivere musica per una serie di turnazioni simili a quelle di una vera fabbrica. Tutto il materiale, ripreso da una numerosa équipe di operatori, consistente in più di 80 ore di girato, ed è stato montato in circa 2 anni di lavoro

Ha lavorato agli arrangiamenti del disco Uccideteli Tutti Dio Riconoscerà I Suoi dei Fuzz Orchestra.

Ha fondato i The Winstons assieme a Roberto Dell'Era e Lino Gitto con cui nel 2016 ha pubblicato un album omonimo per la storica etichetta di progressive rock AMS records. É dello stesso anno il 7 pollici in tiratura limitata Golden Brown / Black Shopping Bag, contenente una cover di Golden Brown dei The Stranglers e un brano inedito della band, entrambi registrati presso i Tilehouse Studios di Londra.

Fonda nel dicembre 2016, assieme al percussionista Sebastiano De Gennaro e il musicologo Francesco Fusaro, la collana discografica su abbonamento 19'40'', che si propone di pubblicare un disco di musica anti-classica ogni quattro mesi.

Nel 2017 partecipa al progetto The Dreamers curato da Massimiliano Larocca: laboratori musicali per ragazzi diversamente abili che vedono anche la partecipazione tra gli altri di Bobo Rondelli, Peppe Voltarelli e Sebastiano De Gennaro.

Registra nel disco Party della cantautrice neozelandese Aldous Harding prodotto da John Parish, registrato a Bristol (UK) e uscito nel 2017 per 4AD.

Ha pubblicato nel maggio 2017 per EKT editore un libro di diciassette racconti di fantascienza nera e dell'imprevisto dal titolo Le piscine terminali.

Il suo blog di scritti e disegni è www.per-iscritto.com.

Suona clarinetti, flauti, sassofoni, tastiere e percussioni.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album solisti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 - Der Maurer, vol.1 - Trovarobato Parade
  • 2013 - 1940/19'40'' - Trovarobato Parade
  • 2016 - Esecutori di Metallo su Carta: Progetto Generativo - 19'40''

Album non solisti[modifica | modifica wikitesto]

Arrangiamenti per ensemble cameristici o organici orchestrali[modifica | modifica wikitesto]

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]