Rodrigo D'Erasmo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rodrigo d'erasmo
NazionalitàItalia Italia
GenereRock
Rock alternativo
Periodo di attività musicale1995 – in attività
Strumentoviolino
Gruppo attualeAfterhours
Album pubblicati10
Studio8
Live1
Raccolte1
[[1] Sito ufficiale]

Rodrigo D'Erasmo (San Paolo, 13 novembre 1976) è un violinista, compositore, arrangiatore e polistrumentista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della sua carriera ha collaborato con vari artisti del panorama italiano, tra cui Fritz da Cat, Nidi d'Arac, Bugo, Collettivo Angelo Mai, Cesare Basile, PFM, Simone Cristicchi, One Dimensional Man, Il Teatro degli Orrori, GNUT, A Toys Orchestra, Calibro 35, Dente, Giorgio Canali & Rossofuoco, Appino, Le luci della centrale elettrica, Eva Mon Amour, Daniele Silvestri, Dellera, Dimartino, Nada, Non voglio che Clara e Roberto Angelini. Con quest'ultimo nel 2005 ha inciso un album tributo a Nick Drake intitolato PongMoon sognando Nick Drake - Storie di note. Ha collaborato anche con artisti di livello internazionale quali Steve Wynn, John Parish, Rokia Traoré e Piers Faccini.

Dal giugno 2008 è entrato a far parte degli Afterhours, andando a sostituire Dario Ciffo, che aveva deciso di dedicarsi completamente al suo progetto parallelo, i Lombroso.[1] Oltre al violino, in alcune canzoni suona anche la chitarra.

Ha suonato l'intro nel brano dei Muse, Survival, primo singolo estratto da The 2nd Law (2012) ed inno dei giochi olimpici di Londra.[2]

È presente al Festival di Sanremo 2014 come direttore d'orchestra per il brano Babilonia di Diodato, in gara tra i giovani.

È presente come uno dei personaggi del romanzo di Chiara Gamberale, Per dieci Minuti, edito per Feltrinelli nel 2013.

Nel 2014 ha suonato per il rapper Ghemon nell'album ORCHIdee.

Nel 2016 partecipa come producer alla decima edizione di X Factor (Italia), affiancando Manuel Agnelli.[3]

Nel 2017 compone la colonna sonora del film Terapia di coppia per amanti di Alessio Maria Federici [4]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rodrigo D’Erasmo il nuovo violinista degli Afterhours, in Afterhours.it, 3 luglio 2008. URL consultato il 30 settembre 2012.
  2. ^ Luca Castelli, Rodrigo D'Erasmo, un violino italiano per l'inno olimpico dei Muse, La Stampa, 4 luglio 2012. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  3. ^ X Factor 10, arrivano i Live: ecco tutte le novità, in TV Sorrisi e Canzoni.
  4. ^ http://www.rockol.it/news-680116/rodrigo-d-erasmo-intervista-colonna-sonora-afterhours-e-x-factor

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]