Carlo Faiello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Carlo Faiello (Napoli, 14 luglio 1958) è un cantautore, compositore, musicologo e ricercatore italiano.

Carlo Faiello
NazionalitàItalia Italia
GenereCanzone napoletana
Musica colta
Folk
World music
Periodo di attività musicale1984 – in attività
Strumentocontrabbasso
EtichettaCGD, EMI, Carosello
GruppiNCCP (1984-1988)
Album pubblicati9
Studio3 (da solista) 4 (con NCCP)
Raccolte2

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato presso il Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli, inizia la sua attività da professionista nell’orchestra giovanile Domenico Scarlatti ed in quella di Roberto De Simone partecipando ad opere come: La gatta Cenerentola (De Simone), Cantata di Masaniello, Carmina Vivianea, Le disgrazie di Pulcinella.

Dal 1984 al 1998 è componente della Nuova Compagnia di Canto Popolare, lavorando per essa sia come musicista che come autore/compositore, elaborando, in particolare, gli album: “Medina” CGD (casa discografica) (1992); “Tzigari” CGD (casa discografica) (1995); “Incanto Acustico” CGD (casa discografica) (1996); “Pesce d’’o mare” EMI (1998). Con la NCCP partecipa come autore al Festival di Sanremo con i brani “Pe' Dispietto” (1992), che vince il premio della critica[1], e “Sotto il velo del cielo” (1998) che si classifica in 15ª posizione[2].

Come autore/compositore collabora, tra il 1992 e il 2002, anche con Roberto Murolo componendo testi e musiche per i progetti discografici “Ottantavogliadicantare” CGD (casa discografica) (1992), “L’Italia è Bbella” PolyGram (1993) - brano con cui Murolo debutta al Festival di Sanremo e grazie al quale ottiene poi il premio alla carriera - “I grandi duetti” (1994), “Ho sognato di cantare” (2002)[3][4][5].

Nel frattempo, nel 1993 esordisce come cantautore con l'album “Cambierà” pubblicato dalla PolyGram[6].

Nel 1997 partecipa come ospite al Premio Recanati con il brano “Fronne” coinvolgendo nel suo progetto i ragazzi del Carcere minorile di Nisida[7]. Nello stesso anno presenta “Tammurriata remix”, un progetto di musica contemporanea intrecciata a suoni arcaici che viene presentato e prodotto sia in Italia che in Francia[8].

Tra il 1999 e il 2000 scrive testi e musiche interpretate da Lina Sastri, sia in opere teatrali ("Melos" - 1999), che in progetti discografici tra cui il CD “Festa” ("Carosello" - 2000)[9][10][11].

Nel 2001, con l'etichetta Oriente Musik di Berlino, presenta al Womex a Rotterdam il suo progetto discografico “Le Danze di Dioniso” che viene distribuito in tutta Europa (in Italia dalla Felmay di Torino)[12].

Nell’epifania del 2002 partecipa al Concerto per la Pace nella Basilica di S. Chiara, insieme a Noa, José Feliciano, Moni Ovadia, Sophie B. Hawkins. Nello stesso anno è responsabile artistico di uno dei cinque “Cantieri” istituiti dalla Provincia di Napoli per il reinserimento sociale degli adolescenti in situazione di rischio e la diffusione della cultura musicale tra i giovani delle periferie.

Dal 2002 al 2006 la sua performance “Le Danze di Dioniso” è ospitata in diversi festival europei ed italiani tra cui: Vulcano Festival, Festival Sete Sóis Sete Luas, Sconfinando Sarzana Festival - Festival Internazionale di Musiche & Suoni dal Mondo, International folk dance and music festival, Itinerari Folk, Notte della Taranta, Etnica Diso Folk Festival | Sito Ufficiale, Carpino Folk Festival, Festa della Biodiversità, Ariano Folkfestival , Monsano Folk festival, Festival delle Invasioni, Negro Festival, Festival du Cinéma Italien[13].

Nel frattempo, dal 2002 si dedica ad attività di ricerca nel campo dell’etnomusicologia e dell’antropologia su tutto il territorio della Campania, affiancando, tra l’altro, all’attività di autore/compositore, quella di direttore e promotore artistico.

Nel Settembre del 2002 e nel 2003, per l’anniversario della Basilica di Montevergine, su commissione del Comune di Ospedaletto, compone il racconto musicale “La Grande Madre”.

Nell’autunno 2003 presenta il progetto “Madonne Sonore”, composizione per una mostra itinerante audiovisiva basata sulla devozione alle Madonne in Campania. Dal 2003 al 2005, a salvaguardia della musica acustica e dell’ambiente, è direttore artistico della “Festa della Biodiversità”.

Nel 2005 Squilibri Editore Roma pubblica il suo Libro “Il Suono della Tradizione”[14]. Nello stesso anno contribuisce all'arrangiamento dell'album discografico di Dario Fo, “Sciascià”.

Nel 2007 compone colonne sonore per la trasmissione televisiva Geo & Geo in onda su Rai 3.

Nel 2008 compone musiche per la compagnia “Media Aetas Teatro” con la regia di Orlando Forioso[15]. Nello stesso anno si esibisce ad Atene in seguito al successo di un suo brano, “Guainella”, tradotto ed interpretato dall’artista greca Fotini Darra. Sempre nel 2008 si esibisce a Cagliari, nella notte di Capodanno insieme ai Tazenda[16].

Nel 2009 è produttore artistico, nonché autore/compositore, del progetto solista “Anema d’ ‘o Munno” di Antonella Morea[17]. L'anno successivo presenta l’Album “tra il Sole e la Luna”[18] prodotto da Il Canto di Virgilio e pubblicato da Rai Trade[19]. Alcuni brani di quest’ultimo lavoro vengono scelti da Enzo Moscato per la sua messinscena “Pièce noir”, prodotta da Teatro Festival Italia.

Nel 2011 scrive “Tamburi e Madonne” opera in musica che viene presentata in anteprima agli “Rencontres de Chants Polyphoniques” de Calvi (Francia). Nello stesso anno è presente, come cantautore, in diversi festival e rassegne con lo spettacolo dal titolo “A Tamburo Battente”.

Dal 2012 al 2021 percorre un’intensa attività di “Teatro in Musica” con la realizzazione di opere come: “Carnascialata”[20], “Mozart alla corte di Pulcinella”[21][22], “Miserere"[23][24][25][26], “Cantata dei Pastori in forma Concerto”[27], in cui coinvolge artisti come Isa Danieli, Giovanni Mauriello, Franco Javarone, Lina Sastri, Mariano Bauduin, Antonella Morea, Maria Nazionale.

Nel 2021 compone testi e musiche del musical “Alla corte di Pulcinella” eseguito in anteprima, sotto la sua direzione artistica, presso il Castello Baronale di Acerra; evento programmato e finanziato dalla Regione Campania tramite Scabec - Società Campana Beni Culturali[28].

Attualmente dirige la Domus ARS di Napoli, il Centro di Arte, Ricerca e Spettacolo dell’associazione Il Canto di Virgilio attivo nella produzione, valorizzazione e diffusione della musica storicamente informata con particolare riguardo alla musica barocca e del ‘700 napoletano.

Direzioni artistiche[modifica | modifica wikitesto]

Compositore colto e popolare[9], dal 2000 alterna l’attività di compositore e musicologo a quella di direttore e promotore artistico.

Dal 2000 al 2022 è, ininterrottamente, direttore artistico del festival “La Notte della Tammorra”, il più grande evento campano di musica popolare[29] che mira alla valorizzazione della musica tradizionale campana attraverso la sua riproposta e la contaminazione con altri linguaggi musicali[30][31].

Nell’estate 2003 è nominato dall’amministrazione provinciale di Bolzano direttore artistico del “Festival di Musica Etnica” in Alto Adige[32].

Dal 2003 al 2005 è direttore artistico della “Festa della Biodiversità” promuovendo giorni di musica, dibattiti e mostre nel segno dell’ecologia, dell’acustica e dell’ambientalismo alternativo.

Tra il 2006 ed il 2022, è direttore artistico, tra gli altri, dei seguenti festival/rassegne:

  • Festival dell’Impegno Civile” promosso dal Comitato Don Peppe Diana e dall’associazione Libera;
  • I Giorni della Calende” (dal 2014 al 2022); rassegna di musica, teatro e danza realizzata annualmente nella città di Napoli con lo scopo di valorizzare il patrimonio musicale e teatrale napoletano antico[33][34][35];
  • Nu’ Fazzoletto ‘e Mare” (2018) - I edizione; rassegna (che viene considerata dall'amministrazione comunale partenopea “cuore” dell’Estate a Napoli 2018) promossa dall’assessorato alla Cultura e al Turismo del comune di Napoli in ricordo della “cerimonia del fazzoletto" ed articolata in sette concerti (dal 4 al 15 agosto) di musica classica realizzati presso la Real Casa Santa dell'Annunziata di Napoli[36];
  • Festival della musica popolare del Sud Italia” (2019); iniziativa cultuale promossa dal Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli con il sostegno della Regione Campania (prodotta da Il Canto di Virgilio) nell'ambito del progetto “Napoli è l'arte” ed articolata in quattro giorni (dal 20 al 23 giugno 2019) di musica e incontri per il recupero e la diffusione della musica tradizionale del sud Italia[37];
  • Estate al Cortile" (2019); rassegna di musica e teatro di undici serate - dall’8 al 18 agosto 2019 - promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e realizzata presso la Real Casa dell’Annunziata di Napoli nell’ambito del programma di Estate a Napoli 2019[38];
  • "ARTerie - Scampia e Parco del Poggio” (2020); iniziativa di venti eventi (dal 30 luglio al 23 agosto) di musica, teatro, cinema e danza realizzati a Napoli nel quartiere Scampia e presso il Parco del Poggio del quartiere Colli Aminei in occasione di Estate a Napoli 2020;
  • Pausilypon – Suggestioni all’Imbrunire…Ritmi di sole, di mare, di viaggio, di Sud” (2021). Rassegna musicale realizzata presso il Teatro Romano del Parco archeologico del Pausilypon nell’agosto 2021 promossa dall’Assessorato all'istruzione, alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli nell’ambito del progetto Estate a Napoli 2021 ed organizzata da Il Canto di Virgilio in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli e la Gaiola Onlus[39];
  • Al Parco in Armonia” (2022); rassegna di otto concerti realizzati nell'agosto 2022 nell'ambito del ciclo di eventi di “Vedi Napoli e poi torni” (Estate a Napoli 2022) promossi dall’Assessorato al Turismo del Comune di Napoli[40].

Negli anni 2016 e 2017 dirige il primo Dipartimento di ricerca etnomusicologica nel Cilento presso la Scuola Musicale R. Goitre di Vallo della Lucania; sede decentrata del Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno.

Nel 2021 rappresenta l'Italia[41] come responsabile dell’orchestra multietnica “Med 7Sóis Orkestra” in una tournée che vede il coinvolgimento di paesi come Portogallo, Estonia, Marocco, Capo Verde, La Riunione, Spagna; progetto promosso dalla rete culturale del Festival Mondiale “Sete Sóis Sete Luas” che ha avuto, negli anni, come presidenti onorari i premi Nobel José Saramago e Dario Fo[42].

Nel Febbraio 2022 è direttore artistico della rassegna "Il Divino Burlone", una tre giorni tra teatro, musica e arte volti a sostenere la candidatura della maschera di Pulcinella, ed il suo intrinseco valore culturale, a bene immateriale dell'umanità - UNESCO. Manifestazione prodotta da Il Canto di Virgilio e che ha visto la partecipazione di esperti, mascherai, docenti italiani e internazionali[43].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cambierà (1993)
  • Le danze di Dioniso (2001)
  • Il suono della tradizione (2005)
  • Tra il sole e la luna (2010)

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Rock del vesuvio (1997)

Con la Nuova Compagnia di Canto Popolare[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni a Sanremo come autore[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Il suono della tradizione (2005), Squilibri Editore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sanremo: i vincitori del Premio della Critica - Cultura & Spettacoli, su Agenzia ANSA, 4 febbraio 2015. URL consultato il 15 settembre 2022.
  2. ^ Mezzo secolo di folk, la Nuova Compagnia di Canto Popolare vince il premio Tenco. Bene anche Daniele Sepe., su metropolisweb.it, 23 luglio 2020. URL consultato il 15 settembre 2022.
  3. ^ L’Italia è bbella – Le parole di Sanremo, su leparoledisanremo.it. URL consultato il 15 settembre 2022.
  4. ^ ROBERTO MUROLO, su www.ildiscobolo.net. URL consultato il 15 settembre 2022.
  5. ^ Roberto Murolo, tutto il sapore della musica folk in una voce -, su Rai Teche, 18 gennaio 2021. URL consultato il 15 settembre 2022.
  6. ^ Carlo Faiello - Cambierà. URL consultato il 15 settembre 2022.
  7. ^ Musicultura Premio Città di Recanati 1997, su Musicultura. URL consultato il 15 settembre 2022.
  8. ^ unina.it, https://www.unina.it/f2magazine/in-ateneo/-/asset_publisher/0EJ0z4SJyG6H/content/28584824-nel-corpo-di-napoli-ospite-carlo-faiello/11897;jsessionid=928D914DAB2CDF8E2E7A3CB2149E0581.node_publisher12?_101_INSTANCE_0EJ0z4SJyG6H_classPk=28584826.
  9. ^ a b Mimmo Grasso, Carlo Faiello, compositore colto e popolare, su Mar dei Sargassi, 9 marzo 2022. URL consultato il 15 settembre 2022.
  10. ^ ismed.cnr.it, https://www.ismed.cnr.it/pubblicazioni/ebook/canzone_napoletana/canzone_napoletana.pdf.
  11. ^ MUSICA: 'FESTA', NUOVO CD PER LINA SASTRI, su www1.adnkronos.com. URL consultato il 15 settembre 2022.
  12. ^ Carlo Faiello - Oriente Musik, su oriente.de. URL consultato il 15 settembre 2022.
  13. ^ Carlo Faiello - Età, città natale e biografia, su Last.fm. URL consultato il 15 settembre 2022.
  14. ^ Squilibri Editore, Carlo Faiello Il suono della tradizione, su Squilibri Editore | Libri, CD e DVD di musica, antropologia, storia orale e poesia. URL consultato il 15 settembre 2022.
  15. ^ Sardegna Cultura - Appuntamenti - Teatro e danza, su www.sardegnacultura.it. URL consultato il 15 settembre 2022.
  16. ^ Una notte tra fuochi, musica, danza e teatro - Rassegna Stampa - Comune Cagliari News, su www.comunecagliarinews.it. URL consultato il 15 settembre 2022.
  17. ^ Antonella Morea - ANEMA DO MUNNO, su www.librerianeapolis.it. URL consultato il 15 settembre 2022.
  18. ^ Faiello: 'Canto il mito De André' - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 15 settembre 2022.
  19. ^ Carlo Faiello - ... Tra Il Sole E La Luna. URL consultato il 15 settembre 2022.
  20. ^ Carnascialata Napoletana. Lo spettacolo di maschere, tarantelle e danze di Carlo Faiello, su Napoli da Vivere, 15 gennaio 2011. URL consultato il 15 settembre 2022.
  21. ^ Mozart alla Corte di Pulcinella, sold out alla Domus Ars per la farsa di Carlo Faiello, su la Repubblica, 8 dicembre 2017. URL consultato il 15 settembre 2022.
  22. ^ «Mozart alla corte di Pulcinella» alla Domus Ars di Napoli - Il Mattino.it, su www.ilmattino.it. URL consultato il 15 settembre 2022.
  23. ^ Con Isa Danieli torna il «Miserere» di Carlo Faiello - Il Mattino.it, su www.ilmattino.it. URL consultato il 15 settembre 2022.
  24. ^ Isa Danieli nel «Miserere» di Carlo Faiello, su Corriere del Mezzogiorno, 24 marzo 2021. URL consultato il 15 settembre 2022.
  25. ^ Teatro: Miserere di Faiello con la Danieli da Napoli in tour - Campania, su Agenzia ANSA, 8 aprile 2022. URL consultato il 15 settembre 2022.
  26. ^ MISERERE _ Cantare le Passioni. Liturgia Popolare della Settimana Santa a cura di Carlo Faiello, su Informazione - Comunicati Stampa, 18 marzo 2015. URL consultato il 15 settembre 2022.
  27. ^ Napoli, dal 25 dicembre "La Cantata dei Pastori" di Carlo Faiello, su la Repubblica, 24 dicembre 2018. URL consultato il 15 settembre 2022.
  28. ^ "Alla corte di Pulcinella" nel Castello dei Conti di Acerra per liberare la maschera di Napoli da cliché e pregiudizi, su la Repubblica, 14 settembre 2021. URL consultato il 15 settembre 2022.
  29. ^ «La Notte della Tammorra» a Napoli: musica popolare in piazza Mercato, su www.ilmessaggero.it, 13 settembre 2022. URL consultato il 15 settembre 2022.
  30. ^ Torna a Napoli "la notte della Tammora" - ViaggiArt, su ANSA.it, 10 settembre 2022. URL consultato il 15 settembre 2022.
  31. ^ «La Notte della Tammorra» a Napoli: musica popolare in piazza Mercato - Il Mattino.it, su www.ilmattino.it. URL consultato il 15 settembre 2022.
  32. ^ Carlo Faiello & Tammurriata Remix, su Trentino Cultura. URL consultato il 15 settembre 2022.
  33. ^ I Giorni delle Calende: sei spettacoli tra musica, teatro e danza a Napoli - Il Mattino.it, su www.ilmattino.it. URL consultato il 28 ottobre 2022.
  34. ^ Napoli, "I giorni delle Calende": la rassegna a cura di Carlo Faiello, su la Repubblica, 24 ottobre 2022. URL consultato il 28 ottobre 2022.
  35. ^ I giorni delle Calende: rassegna di spettacoli della tradizione a cura di Carlo Faiello, su Napoli da Vivere, 11 dicembre 2021. URL consultato il 15 settembre 2022.
  36. ^ Direttore, NAPOLI - PRESENTATA LA RASSEGNA MUSICALE "NU FAZZULETTO E MARE", su www.informazione.campania.it. URL consultato il 4 ottobre 2022.
  37. ^ Festival della Musica Popolare del Sud Italia II edizione/Real Bosco di Capodimonte dal 20 al 23 giugno, su la Repubblica, 17 giugno 2019. URL consultato il 15 settembre 2022.
  38. ^ Angelo Velardi, “Estate al Cortile”, rassegna di spettacoli dall'8 al 18 agosto 2019, su Informareonline, 5 agosto 2019. URL consultato il 15 settembre 2022.
  39. ^ «Suggestioni all'imbrunire»: a Napoli musica e teatro al parco Pausilypon - Il Mattino.it, su www.ilmattino.it. URL consultato il 15 settembre 2022.
  40. ^ Redazione, Al Parco in Armonia: guest star Isa Danieli, su Napoliclick. URL consultato il 15 settembre 2022.
  41. ^ Carlo Faiello rappresenterà l’Italia al festival “Sete Sóis Sete Luas”, su la Repubblica, 18 giugno 2021. URL consultato il 15 settembre 2022.
  42. ^ (ES) Festival Sete Sois Sete Luas vuelve a Ceuta tras la pausa por la pandemia, su El Faro de Ceuta, 23 giugno 2021. URL consultato il 15 settembre 2022.
  43. ^ Napoli festeggia Pulcinella 'Divino burlone' - Campania, su Agenzia ANSA, 14 febbraio 2022. URL consultato il 28 settembre 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]