Festival di Sanremo 1982

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Festival di Sanremo 1982
Podiosanremo1982.jpg
Il podio del Festival: al centro il vincitore Riccardo Fogli, di fianco Drupi e, seduti, Romina e Al Bano
Edizione XXXII
Periodo 28-30 gennaio
Sede Teatro Ariston di Sanremo
Presentatore Claudio Cecchetto
Patrizia Rossetti
Trasmissione TV Rete 1
Eurovisione
Trasmissione radio Radio 1
Partecipanti 30
Vincitore Riccardo Fogli
Secondo Al Bano e Romina
Terzo Drupi
Premio della critica Mia Martini
Cronologia
prec. succ.

Il 32º Festival della canzone italiana si tenne al teatro Ariston di Sanremo dal 28 al 30 gennaio 1982 e fu condotto da Claudio Cecchetto, alla sua terza conduzione consecutiva, affiancato da Patrizia Rossetti.

La scenografia è più attribuibile a quella di una discoteca, che a quella di un teatro. Alta tecnologia per l'impianto luminoso, il più costoso mai realizzato fino ad allora, e per i giochi di luci colorate, attrattive tipiche delle discoteche degli anni settanta ed ottanta.

L'edizione 1982 vide l'esordio come interpreti di due artisti che nel prosieguo del decennio conobbero il grande successo, Vasco Rossi con Vado al massimo, classificatosi alla finale pur non raggiungendo il podio, e Zucchero, in gara con Una notte che vola via, che non passò le eliminatorie.

Vasco Rossi, alla fine della sua esibizione nella prima serata di gara, s'infilò il microfono in tasca con l'intento di consegnarlo dietro le quinte al cantante che si sarebbe esibito dopo di lui (Christian), ma essendo il filo di questo troppo corto, il microfono cadde sul palcoscenico, provocando un tonfo sordo (tale gesto provocò scandalo in quanto fu all'epoca interpretato come un segno di sfregio del rocker nei confronti del pubblico), e dunque dovette essere raccolto dallo stesso Christian, davanti a tutto il pubblico dell'Ariston.

L'Orchestra Casadei avrebbe dovuto partecipare per la seconda volta alla manifestazione (avendovi già preso parte nel 1974) ma, all'ultimo momento, le venne preferita Lene Lovich che, secondo le prime indiscrezioni, doveva partecipare alla manifestazione in qualità di super ospite internazionale ma, dovendo presentare un brano scritto da un autore italiano, venne poi iscritta fra i cantanti in gara con la sua Blue Hotel[1].

Vincitore del Festival fu Riccardo Fogli con Storie di tutti i giorni, composta dallo stesso artista insieme con Maurizio Fabrizio e Guido Morra; seconda la coppia (artistica e, all'epoca, anche sentimentale) Al Bano e Romina Power con Felicità, che incontrò un grande successo di vendita e divenne una delle canzoni più famose del sodalizio[2]; terzo fu Drupi, coautore della canzone in gara Soli insieme a due firme storiche dei New Trolls, Gianni Belleno e Vittorio De Scalzi.

Fu l'edizione che vide l'istituzione del premio della critica che, nell'occasione, fu appannaggio di Mia Martini che interpretò E non finisce mica il cielo, scritta per lei da Ivano Fossati; fu la prima delle tre vittorie di tale premio per la cantante calabrese alla quale nel 1996, dopo la sua morte avvenuta un anno prima, esso fu definitivamente intitolato.

Fu inoltre la prima volta che un ospite, i Bee Gees, si esibì in collegamento satellitare (da New York).

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Interprete Ultima partecipazione al Festival
Al Bano e Romina Power 1974 e 1976
Anna Oxa 1978
Bobby Solo 1981
Christian Esordiente
Claudio Villa 1970
Drupi 1976
Elisabetta Viviani Esordiente
Fiordaliso Esordiente
Giuseppe Cionfoli Esordiente
Jimmy Fontana 1967
Julie Esordiente
Le Orme Esordienti
Lene Lovich Esordiente
Mal 1971
Marina Lai Esordiente
Mario Castelnuovo Esordiente
Mia Martini Esordiente
Michele Zarrillo 1981
Milk and Coffee Esordienti
Orietta Berti 1981
Piero Cassano Esordiente (1978, come membro dei Matia Bazar)
Plastic Bertrand Esordiente
Riccardo Del Turco 1969
Riccardo Fogli 1974
Rino Martinez Esordiente
Roberto Soffici Esordiente
Stefano Sani Esordiente
Vasco Rossi Esordiente
Viola Valentino Esordiente
Zucchero Esordiente

Classifica, canzoni e cantanti[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Interprete Canzone Autori Voti ricevuti
Riccardo Fogli Storie di tutti i giorni R. Fogli, G. Morra e M. Fabrizio 820
Al Bano e Romina Power Felicità C. Minellono, G. De Stefani e D. Farina 789
Drupi Soli G. Anelli, G. Belleno e V. De Scalzi 322
Giuseppe Cionfoli Solo grazie G. Cionfoli 156
Christian Un'altra vita un altro amore M. Balducci 123
F Jimmy Fontana Beguine F. Migliacci, E. Sbriccoli, L. Greco e L. Pellegrino
F Lene Lovich Blue Hotel Goldsand
F Elisabetta Viviani C'è M. Balducci
F Mia Martini E non finisce mica il cielo I. Fossati
F Anna Oxa Io no O. Avogadro e M. Lavezzi
F Stefano Sani Lisa J. Iozzo, Zucchero e F. Marsella
F Le Orme Marinai A. Salerno, D'Amico, A. Pagliuca e A. Tagliapietra
F Riccardo Del Turco Non voglio ali R. Del Turco
F Plastic Bertrand Ping pong S. Di Pasquale, G. Pirazzoli e F. Fasano
F Milk and Coffee Quando incontri l'amore S. Subelli e I. Polizzy, C. Natili e G. Nisi
F Viola Valentino Romantici G. Morra e M. Fabrizio
F Mal Sei la mia donna C. Minellono, D. Sorrenti e G. Santamaria
F Mario Castelnuovo Sette fili di canapa M. Castelnuovo
F Roberto Soffici Strano momento R. Soffici e A. Lo Vecchio
F Bobby Solo Tu stai R. Satti
F Zucchero Fornaciari Una notte che vola via A. Fornaciari e C. D'Apruzzo
F Vasco Rossi Vado al massimo V. Rossi
NF Orietta Berti America in D. Pace, M. Panzeri e C. Conti
NF Rino Martinez Biancaneve P. Dossena e R. Martinez
NF Marina Lai Centomila amori miei Minimum, A. Cogliati e Bibap
NF Julie Cuore bandito E. Palumbo e Sebastiano
NF Claudio Villa Facciamo la pace C. Villa e R. Ferri
NF Piero Cassano Non arrenderti mai V. Pallavicini, L. Albertelli e P. Cassano
NF Michele Zarrillo Una rosa blu P. A. Cassella, M. Zarrillo e T. Savio
NF Fiordaliso Una sporca poesia G. Pirazzoli, F. Fasano e Depsa

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

30 cantanti in gara divisi in due categorie: la "Squadra A" e la "Squadra B". I 14 membri della categoria B vengono ammessi automaticamente alla finale, mentre la categoria A, composta da 16 cantanti, viene dimezzata nel corso delle prime due serate attraverso il voto delle giurie.

Altri Premi[modifica | modifica wikitesto]

Premio della Critica E non finisce mica il cielo. Il premio è stato ritirato solo nel 2008 da Loredana Bertè, sorella di Mia Martini, scomparsa nel 1995, cui verrà intitolato tale premio dal 1996. L'usanza, da parte di tutta la stampa accreditata, di scegliere la canzone migliore a ogni edizione del Festival, iniziò proprio da questa edizione, poiché alcuni giornalisti accreditati, Giò Alajmo, Santo Strati, Cristina Berretta, dopo la polemica scatenata da Claudio Villa contro le giurie, pensarono di proporre un sondaggio fra i colleghi presenti chiedendo le tre canzoni che preferivano. Il conteggio diede vincente l'esecuzione della stessa Mia Martini, mentre Villa ottenne solo 4 voti. Fu una vittoria morale, che portò l'anno dopo all'istituzione ufficiale del premio da parte della Sala Stampa del Festival[senza fonte].

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Non presente. Gli artisti cantano su base musicale preregistrata.

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti cantanti[modifica | modifica wikitesto]

Questi gli ospiti che si sono esibiti nel corso delle tre serate di questa edizione del Festival di Sanremo:[3]

Il caso Claudio Villa[modifica | modifica wikitesto]

La prima serata del Festival vide l'eliminazione dalla gara di Claudio Villa. Secondo quanto raccontò anni dopo Claudio Cecchetto, Villa chiese insistentemente a Ravera di essere incluso nei partecipanti quando la rosa dei "big" era già stata chiusa e non c'erano quindi più posti disponibili. Cecchetto suggerì a Ravera di inserirlo nella categoria "giovani", dicendosi sicuro che, data la sua popolarità e la sua lunga carriera, non corresse alcun rischio di essere eliminato. Con sorpresa di Ravera e dello stesso Cecchetto, le cose andarono diversamente.[4] Il "reuccio", sorpreso e amareggiato, chiese a Ravera di conoscere l'ubicazione e la composizione delle giurie che avevano decretato la sua esclusione, ma alla sua richiesta Ravera affermò di non saperne nulla e che la competenza delle stesse era del comune di Sanremo; interrogata al riguardo, l'amministrazione comunale si dichiarò a sua volta estranea alla questione.[5]

La controversia sulle giurie fantasma giunse dunque davanti al pretore di Sanremo, presso cui Villa, la mattina della finale ebbe tra le sue mani la possibilità di invalidare e far sospendere il Festival finché non fossero stati acquisiti e verificati i verbali delle giurie; in seguito alla mediazione dell'assessore al turismo della città ligure Giuliano, Villa accettò infine di ritirare la richiesta di sospensione a patto che venisse sorteggiato uno degli esclusi e che si potesse esibire fuori gara durante la finale; venne dunque sorteggiato Michele Zarrillo, ma per volontà delle case discografiche, concordi nel non volere pubblicizzare ulteriormente la controversia, questi non si presentò nonostante la valletta Patrizia Rossetti lo avesse chiamato sul palco.[6]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima serata del Festival, il cantante Al Bano non ricordandosi le parole della canzone Felicità, fece cantare a sua moglie Romina Power un pezzo della sua parte, tra le risate del pubblico.

Vasco Rossi, presentatosi con la canzone Vado al massimo, dato che non voleva perdere troppo tempo a rimettere il microfono sull'asta al termine dell'esecuzione, se lo mise in tasca con l'intenzione di darlo al concorrente successivo, ma a causa del filo corto esso gli si sfilò e cadde a terra. Vasco non volle raccoglierlo per timore di fare brutta figura, così si diffuse l'opinione che egli lo avesse gettato intenzionalmente a terra per spregio. Il collega in questione era Christian.

Piazzamenti in classifica dei singoli[7][modifica | modifica wikitesto]

Artista Singolo Italia
(Massima posizione raggiunta)
Italia
(Posizione annuale)
Al Bano & Romina Power Felicità 1 12
Riccardo Fogli Storie di tutti i giorni 1 14
Christian Un'altra vita un altro amore 5 21
Giuseppe Cionfoli Solo grazie 5 29
Plastic Bertrand Ping pong 6 41
Stefano Sani Lisa 7 39
Pippo Franco Che fico! 10 61
Drupi Soli 11 63
Anna Oxa Io no 18 72
Vasco Rossi Vado al massimo 23 97
Mia Martini E non finisce mica il cielo 25 85
Le Orme Marinai 27 78
Viola Valentino Romantici 34 94
Fiordaliso Una sporca poesia 39 -
Jimmy Fontana Beguine 49 -
  • N.B.: Per visualizzare la tabella ordinata secondo la posizione in classifica, cliccare sul simbolo accanto a "Massima posizione raggiunta" o a "Posizione annuale".

Organizzazione e Direzione artistica[modifica | modifica wikitesto]

PUBLISPEI di Gianni Ravera

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.caina.it/2015/02/sanremo-weird-show-le-piu-strane-e.html
  2. ^ Daniele Rubboli, Canzoni Italiane, Fabbri, 1994, Vol.4, pag.104-105
  3. ^ Sanremo 1982 - 32º Festival della canzone italiana, in Produzioni, Publispei. URL consultato il 28 dicembre 2015.
  4. ^ DVD Sanremo Story, volume 6, 1981-1984: La rinascita, pubblicato con TV Sorrisi e Canzoni, 2010
  5. ^ "Canta la pace, dichiara la guerra", La Stampa, 29 gennaio 1982.
  6. ^ "Villa-Ravera, tregua in Pretura (ma i discografici non ci stanno)", La Stampa, 31 gennaio 1982.
  7. ^ Hit Parade Italia - Classifiche dischi, charts, canzoni, testi, musica leggera, box office italia, classifica film, discografie, festival sanremo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festival di Sanremo