Piero Cassano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piero Cassano
Piero cassano.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale1973 – in attività
Gruppo attualeMatia Bazar
Gruppi precedentiJet
Album pubblicati11
Studio10
Live1

Pierangelo Cassano (Genova, 13 settembre 1948) è un compositore, arrangiatore, musicista e cantante italiano.

Ex tastierista dei Matia Bazar, è considerato uno dei principali hitmaker italiani degli ultimi trent'anni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Muove i primi passi nella musica avvicinandosi al pianoforte. A metà anni 60 a Genova conosce il coetaneo Aldo Stellita, con il quale fonda il primo complesso, le Onde sonore. Successivamente, nel 1971, insieme a Stellita, Renzo "Pucci" Cochis e Carlo Marrale fonda i Jet, una band allineata a certo sound pop/progressive. A quel periodo risale il primo incontro con una ragazza genovese dalla voce formidabile, Antonietta Ruggiero (per tutti Antonella), che supporta i Jet come corista. Nel 1973 i Jet partecipano al Festival di Sanremo 1973 con la canzone Anika na-o. Dal nucleo dei Jet, nel 1974, prenderà vita il progetto Matia Bazar con Giancarlo Golzi e Antonella Ruggiero. Al nome d'arte scelto da Antonella Ruggiero, "Matia" (che in genovese significa "matta") verrà affiancato quello di "Bazar".[1]

Con il complesso dei Matia Bazar dal 1974 al 1981, Cassano compone varie hits da Stasera che sera a Cavallo bianco, da Per un'ora d'amore a Solo tu (singolo che vende più di due milioni di copie nel mondo). Come lui stesso racconta, egli scrisse la melodia di Cavallo bianco pensando espressamente alle incredibili capacità vocali di Antonella Ruggiero. Composte le strofe, i due a casa di Cassano con una chitarra a dodici corde si erano bloccati, mancava il ritornello. Arrivò dopo ore di tentativi all'improvviso, consentendo di completare la canzone che Cassano considera la migliore composta per i Matia Bazar.[2]

Nel 1978 il brano ...e dirsi ciao si aggiudica il primo posto alla 28esima edizione del festival di Sanremo. Tu semplicità, C'è tutto un mondo intorno ed Il tempo del sole chiudono la prima avventura di Cassano con i Matia Bazar. Nel 1979, insieme ad Aldo Stellita scrive il brano C'era un'atmosfera con cui Kim and the Cadillacs partecipano al Festival di Sanremo.

Nel 1983 inizia la fortunata collaborazione con il paroliere Adelio Cogliati, con il quale formerà coppia per circa dieci anni. Da questa collaborazione scaturiscono successi tra i quali l'album Pensami per te di Anna Oxa, comprendente il brano Quando nasce un amore, partecipante al Festival di Sanremo 1988.

Nel 1984 la carriera di Cassano ha una nuova svolta. La DDD, casa discografica per la quale incide Eros Ramazzotti, lo chiama per affidargli la produzione artistica di Eros. Il cantante romano è reduce dal successo per le "nuove proposte" a Sanremo con Terra promessa e si è guadagnato quindi la partecipazione al Festival successivo tra i big. Chiuso in una saletta della casa discografica a Milano, Cassano e Adelio Cogliati scrivono per l'occasione il brano Una storia importante. Cassano racconterà che per il ritornello della canzone forse più nota di Eros Ramazzotti si ispirò ai cori della curva del Genoa, la sua squadra del cuore, durante una partita di calcio di cui fu spettatore in quel periodo.[3]

Compositore e produttore di Eros Ramazzotti, dal 1985 al 1993, dopo Una storia importante compone vari brani di successo, come Adesso tu, Questo mio vivere un po' fuori, Musica è, Ti sposerò perché, Ciao pà che segnano la carriera dell'artista romano. Tutte storie segna l'addio del produttore-compositore genovese al ragazzo di borgata. L'album fa segnare, ancora a tutt'oggi, il record di vendite assolute di Eros nel mondo. Solo in Italia l'album segna il passo. Tuttavia Cose della vita rimane l'hit di Ramazzotti più conosciuta tanto da esser ripresa in duetto con Tina Turner alla fine degli anni novanta.

Cassano lavora diviso tra Europa e Sud America collaborando fra gli altri con Mina, Milva, Fausto Leali, Demis Roussos, Ginette Reno, Mireille Mathieu, Mocedades, Sergio Dalma.

Tra il 1992 e il 2001 compone e produce album per alcuni fra i più popolari artisti del mercato latino-americano fra i quali Patricia Sousa e Ricardo Montaner. Proprio per quest'ultimo compone l'album Es asì (prodotto con la collaborazione di Max Longhi agli arrangiamenti e Gianclaudio Bassano per il coordinamento della produzione) ottenendo svariati riconoscimenti e premi rimanendo in classifica per più di un anno.

Viene premiato a New York dalla Società autori e compositori americana (ASCAP) come miglior compositore straniero nel 2000.

Tra il 1984 e il 1992, scrive per Mina - in collaborazione con Massimiliano Pani - canzoni come E va bene ti voglio, Devi dirmi di sì, Comincia tu, Rose su rose, Sotto il sole dell'Avana, Cosa manca, Anima nera e Sei o non sei. Scrive con Valentino Alfano diversi brani per Mina, tra i quali Devi dirmi di si.

Partecipa per 16 volte al Festival di Sanremo in veste di artista, compositore e produttore vincendo tre primi premi con i Matia Bazar (...e dirsi ciao e Messaggio d'amore) e uno con Eros Ramazzotti (Adesso tu); un terzo posto nella sezione "big" e uno nella sezione "giovani" con Laura Bono (Non credo nei miracoli).

Nel 2000 si riunisce ai Matia Bazar partecipando al Festival di Sanremo con la canzone Brivido caldo, che si classifica all'ottavo posto; nel 2001 si ripresenta (sempre con i Matia Bazar) al Festival di Sanremo, salendo sul terzo gradino del podio con il brano Questa nostra grande storia d'amore, mentre nel 2002 vince il Festival di Sanremo con la canzone Messaggio d'amore, a cui fanno seguito due tour nazionali e internazionali.

Nel corso della sua carriera artistica Piero Cassano si cimenta anche come autore di sigle televisive per cartoni animati. Nel 1984 scrive per la cantante Cristina D'Avena, con i testi di Alessandra Valeri Manera, Nanà supergirl e Pollon, Pollon combinaguai, sigla della serie animata giapponese C'era una volta... Pollon. Nel 1991 compone Dolceluna e Ciao Sabrina; nel 1996 scrive con la collaborazione dell'arrangiatore Max Longhi The Mask. Nello stesso anno e in quello successivo gli viene affidata la realizzazione delle sigle televisive per la quarta e la quinta stagione della serie di grande successo Sailor Moon, intitolate rispettivamente Sailor Moon e il mistero dei sogni e Petali di stelle per Sailor Moon. Le sigle delle prime tre serie sono composte da Carmelo Carucci.

Nel maggio 2017 Piero Cassano annuncia la sua seconda uscita dal gruppo Matia Bazar.

Discografia (solista)[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gianfranco Giacomo D'Amato, Mi ritornano in mente, Zona Editrice (2015), pag. 91
  2. ^ Gianfranco Giacomo D'Amato, Mi ritornano in mente, Zona Editrice (2015), pag. 93
  3. ^ Gianfranco Giacomo D'Amato, Mi ritornano in mente, Zona Editrice (2015), pag. 105

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianfranco Giacomo D'Amato, Mi ritornano in mente, Zona Editrice (2015), al capitolo Piero Cassano e Giancarlo Golzi, pag 89

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]