Festival di Sanremo 1968

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Festival di Sanremo 1968
Sanremo 1968 Roberto Carlos Sergio Endrigo.jpg
Sergio Endrigo e Roberto Carlos mostrano il premio dopo la vittoria
Edizione XVIII
Periodo 1°-3 febbraio
Sede Casinò di Sanremo
Presentatore Pippo Baudo
Luisa Rivelli
Trasmissione TV Nazionale
Eurovisione
Trasmissione radio Secondo programma
Partecipanti 48
Brani in gara 24
Vincitore Sergio Endrigo e Roberto Carlos
Secondo Ornella Vanoni e Marisa Sannia
Terzo Adriano Celentano e Milva
Cronologia
prec. succ.

Il 18º Festival della canzone italiana si tenne al salone delle feste del casinò di Sanremo dal 1º al 3 febbraio 1968 e fu condotto da Pippo Baudo (per la prima delle sue 13 conduzioni della manifestazione) affiancato da Luisa Rivelli.

A vincere fu l'accoppiata Sergio Endrigo - Roberto Carlos con Canzone per te. Per motivi mai chiariti, il testo delle due versioni della canzone vincitrice non coincide e anzi presenta, a tratti, delle differenze anche notevoli persino nel ritornello. Don Backy (accreditato come Aldo Caponi, il suo nome anagrafico) si aggiudicò il secondo e il terzo posto come autore, rispettivamente per Casa bianca (interpretata da Marisa Sannia e Ornella Vanoni) e Canzone (cantata da Adriano Celentano e Milva). Proprio questi due brani furono la causa del clamoroso litigio, mai più ricomposto, tra Don Backy e il "Clan Celentano". I due artisti avevano già avuto degli screzi per motivi legati ai diritti d'autore di Casa bianca: Celentano chiese e ottenne da Gianni Ravera non solo di presentare lui Canzone, che Don Backy voleva per sé, ma che addirittura l'ex amico fosse escluso del tutto dalla manifestazione.[1]

Tra le presenze internazionali di rilievo, lo statunitense Wilson Pickett, la gallese Shirley Bassey, e sporattutto il trombettista Louis Armstrong, che scambiò il palco per una jam-session e non si accorse della durata limitata dei brani per esigenze televisive. A trarre in inganno il celebre Satchmo fu, secondo alcuni,[2] l'ingente cachet percepito, che lo convinse di dover tenere un miniconcerto di tre quarti d'ora. Baudo, seppur malvolentieri, fu costretto ad intervenire per interrompere l'esibizione di Armstrong e far rispettare il regolamento. Lo stesso Armstrong ebbe a dichiarare che per suonare una sola canzone era stato "pagato troppo".[2] Tra gli esordienti italiani Nino Ferrer, Al Bano, Fausto Leali, Massimo Ranieri e Dino; a riassumere i brani fu chiamato l'altro jazzista Lionel Hampton[3].

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Interprete Ultima partecipazione al Festival
Adriano Celentano 1966
Al Bano Esordiente
Anna Identici 1966
Annarita Spinaci 1967
Antoine 1967
Bobbie Gentry Esordiente
Dino Esordiente
Dionne Warwick 1967
Domenico Modugno 1967
Eartha Kitt Esordiente
Elio Gandolfi Esordiente
Fausto Leali Esordiente
Gianni Pettenati 1967
Gigliola Cinquetti 1966
Giuliana Valci Esordiente
Giusy Romeo Esordiente
I Giganti 1967
Iva Zanicchi 1967
Johnny Dorelli 1967
Lara Saint Paul 1962 (Con il nome di Tanya)
Little Tony 1967
Louis Armstrong Esordiente
Mario Guarnera 1967
Marisa Sannia Esordiente
Massimo Ranieri Esordiente
Milva 1967
Nino Ferrer Esordiente
Orietta Berti 1967
Ornella Vanoni 1967
Paul Anka 1964
Peppino Gagliardi 1966
Piergiorgio Farina Esordiente
Pilade Esordiente
Pino Donaggio 1967
Roberto Carlos Esordiente
Sacha Distel Esordiente
Sergio Endrigo 1967
Shirley Bassey Esordiente
The Cowsills Esordienti
The Rokes 1967
The Sandpipers Esordienti
Timi Yuro 1965
Tony Del Monaco 1967
Tony Renis 1964
Udo Jürgens 1965
Wilma Goich 1967
Wilson Pickett Esordiente
Yoko Kishi Esordiente
La cantante Iva Zanicchi durante il Festival

Selezioni[modifica | modifica wikitesto]

La scelta delle canzoni in gara fu effettuata da una commissione presieduta dal Maestro Carlo Savina e composta da Salvatore Galeazzo Biamonte, Ivano Davoli, Rodolfo D'Intino, Enrico Gramigna (direttore di Giovani) e Renzo Arbore[4].

Clamorosa l'eliminazione della canzone Meraviglioso di Domenico Modugno che venne scartata dalla commissione esaminatrice del Festival. Modugno partecipò quindi cantando una canzone non sua, Il posto mio abbinato con Tony Renis.[5].

Così Modugno raccontò anni dopo l'episodio:

« Meraviglioso non fu capita immediatamente, e Renzo Arbore lo ha riconosciuto di recente in una trasmissione televisiva confessando che anche lui si adoperò nella giuria dell'epoca perché la canzone venisse scartata, in quanto non adatta al Festival di Sanremo. Lo stesso Arbore l'ha poi indicata come la sua canzone preferita attuale.[6] »

Uno dei motivi dell'esclusione del brano è dovuto al fatto che il racconto di un tentativo di suicidio, proprio l'anno successivo alla tragica scomparsa di Luigi Tenco, venne giudicato inopportuno dalla commissione[7].

Tra gli altri cantanti scartati dalla commissione vi fu Nicola Di Bari.

Classifica, canzoni e cantanti[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Interprete Canzone Autori Voti ricevuti
Sergio Endrigo - Roberto Carlos Canzone per te S. Endrigo, S. Bardotti 306
Ornella Vanoni - Marisa Sannia Casa bianca A. Caponi, E. La Valle 255
Adriano Celentano - Milva Canzone A. Caponi, D. Mariano 251
Fausto Leali - Wilson Pickett Deborah V. Pallavicini, P. Conte e P. Massara 224
Antoine - Gianni Pettenati La tramontana D. Pace e M. Panzeri 172
Anna Identici - The Sandpipers Quando m'innamoro M. Panzeri, D. Pace e R. Livraghi 126
Massimo Ranieri - I Giganti Da bambino R. Pradella e R. Angiolini 123
Gigliola Cinquetti - Giuliana Valci Sera R. Vecchioni e A. Lo Vecchio 97
Al Bano - Bobby Gentry La siepe V. Pallavicini e P. Massara 92
10° Little Tony - Mario Guarnera Un uomo piange solo per amore Petaluma, M. Vicari e M. Marrocchi 82
11° Wilma Goich - Dino Gli occhi miei Mogol e C. Donida 71
12° Annarita Spinaci - Yoko Kishi Stanotte sentirai una canzone T. Queirolo e F. Bracardi 53
13° Louis Armstrong - Lara Saint Paul Mi va di cantare V. Buonassisi, G. Bertero, M. Marini e A. Valleroni 49
14° Tony Del Monaco - Dionne Warwick La voce del silenzio P. Limiti, Mogol e E. Isola 28
NF Peppino Gagliardi - Eartha Kitt Che vale per me M. Terzi e C. A. Rossi
NF Tony Renis - Domenico Modugno Il posto mio A. Testa e T. Renis
NF Nino Ferrer - Pilade Il re d'Inghilterra N. Ferrer
NF Johnny Dorelli - Paul Anka La farfalla impazzita Mogol e L. Battisti
NF Elio Gandolfi - Shirley Bassey La vita A. Amurri e B. Canfora
NF The Rokes - The Cowsills Le opere di Bartolomeo S. Bardotti e R. Cini
NF Pino Donaggio - Timi Yuro Le solite cose V. Pallavicini e P. Donaggio
NF Giusy Romeo - Sacha Distel No amore V. Pallavicini, P. Conte, M. Deponti e E. Intra
NF Iva Zanicchi - Udo Jürgens Per vivere Nisa e U. Bindi
NF Orietta Berti - Piergiorgio Farina Tu che non sorridi mai M. Terzi e S. Sili

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Due interpretazioni per brano, 14 brani qualificati per la serata finale.

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Orchestra diretta dai maestri: Renato Angiolini, Giampiero Boneschi, Willy Brezza, Franco Cassano, Giancarlo Chiaramello, Ruggero Cini, Pino De Luca, Tullio Gallo, Angelo Giacomazzi, Gianluigi Guarnieri, Enrico Intra, Gianfranco Intra, Guido Lamorgese, Detto Mariano, Giordano Bruno Martelli, Gianfranco Monaldi, Iller Pattacini, Franco Pisano, Angel Pocho Gatti, Gian Franco Reverberi, Massimo Salerno, Sauro Sili, Piero Soffici, Gianfranco Taldini. Henghel Gualdi e la sua Jazz-Band accompagnano Louis Armstrong. Ripete i motivi con il vibrafono il jazzista Lionel Hampton.

Organizzazione e direzione artistica[modifica | modifica wikitesto]

Gianni Ravera

Controversia[modifica | modifica wikitesto]

Adriano Celentano, arrivato terzo, lascia la sala al momento della premiazione, in polemica con la giuria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giorgio Lazzarini, «Il Festival diventa grande», Il Festival di Sanremo racconta i suoi 40 anni - 2ª puntata: 1960-1969, su Sorrisi e Canzoni TV n. 6, 7 febbraio 1990
  2. ^ a b Marcello Giannotti, L'Enciclopedia di Sanremo 1951-2006, Tutto il festival dalla A alla Z, 2007, Gremese Editore
  3. ^ di Paolo Ruggieri, Canzoni Italiane, Fabbri, 1994, Vol.4, pag.70
  4. ^ Ore di ansia per le ventidue canzoni di Sanremo, pubblicato su Giovani n° 50 del 14 dicembre 1967, pagg. 12-13
  5. ^ Italica - Sergio Endrigo - Canzone per te
  6. ^ Intervista di Francesco Trisciani a Domenico Modugno, pubblicata in Raro! n° 20 del 1989, pag. 79
  7. ^ http://www.hitparadeitalia.it/schede/m/meraviglioso.htm

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festival di Sanremo