Giovani (periodico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovani (1966-1970); Qui giovani (1970-1974)
Stato Italia Italia
Lingua Italiano
Periodicità settimanale
Genere Informazione e critica musicale
Formato magazine
Fondazione 26 febbraio 1966
Chiusura 1974
Sede via Zuretti n. 34 Milano
Diffusione cartacea Nazionale
Direttore Enrico Gramigna
 

Giovani (dal 1970 Qui giovani) fu un'importante rivista musicale settimanale italiana degli anni sessanta e anni settanta.

Storia della rivista[modifica | modifica wikitesto]

Giovani nacque nel 1966 da una costola della edizione italiana della rivista di moda Marie Claire, nello stesso periodo in cui nascevano in Italia altre riviste rivolte al pubblico giovanile come Ciao amici e Big.

Per i primi 8 numeri si trattò di un librettino di otto pagine inserito all'interno della rivista di moda, di formato rettangolare (cm. 26X14); con il numero 9 del 26 febbraio 1966 divenne una rivista autonoma, chiamata per due numeri Giovanissima e poi, dal numero 11, Giovani.

La periodicità era settimanale, ed era edita da Aldo Palazzi editore.

Contribuì in maniera determinante allo sviluppo del beat in Italia

Nel 1970, con il numero 9, cambiò la denominazione in Qui giovani, aprendosi ad altri generi come il rock progressivo.

Cessò le pubblicazioni nel 1974, soppiantato sul mercato da Ciao 2001.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Le informazioni riportate nella presente voce sono tratte dai vari numeri della rivista stessa.