Ruggero Cini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ruggero Cini (Scandicci, 30 novembre 1933Roma, 8 aprile 1981) è stato un compositore, arrangiatore e direttore d'orchestra italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi al conservatorio di Firenze, Cini si trasferisce a Roma, dove viene assunto alla RCA Italiana come arrangiatore e direttore d'orchestra; il suo primo lavoro è con Luigi Tenco, per cui arrangia Vedrai vedrai.

Presto inizia a comporre, e la sua Bisogna saper perdere partecipa al Festival di Sanremo 1967, interpretata da The Rokes e Lucio Dalla.

Tra gli anni sessanta e settanta collabora con vari interpreti italiani di musica leggera, da Patty Pravo (per cui scrive la musica del suo successo del 1968 La bambola) a Claudio Baglioni.

Negli anni settanta segue le produzioni discografiche di molti giovani cantautori della RCA, come ad esempio Stefano Rosso, e realizza un particolare sodalizio artistico con Renato Zero: di quest'ultimo cura infatti la produzione e gli arrangiamenti in Trapezio (1976), Zerofobia (1977), Zerolandia (1978) e, insieme a Piero Pintucci, Tregua (1980) dove interviene anche vocalmente come improbabile e simpatica 'mamma - cantante' nel brano Profumi, Balocchi & Maritozzi.

Il suo ultimo lavoro è il Q - Disc Complicità (1981) interpretato da Farida e prodotto da Renato Zero.

Muore prematuramente a Roma nel 1981.

Arrangiamenti[modifica | modifica wikitesto]

Canzoni[modifica | modifica wikitesto]

Viene indicato solo il primo interprete, gli eventuali collaboratori nella composizione della musica e gli autori del testo.

Controllo di autorità VIAF: (EN86895099