Angelo Giacomazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Angelo Giacomazzi
Angelo Giacomazzi.jpg
Angelo Giacomazzi negli anni '70
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica leggera
Jazz
Canzone napoletana
Strumentopianoforte
EtichettaLa Voce del Padrone
Decca
Columbia
Carosello
London Records

Angelo Giacomazzi (Genova, 21 dicembre 1907Milano, 30 aprile 1977) è stato un arrangiatore, direttore d'orchestra e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua lunga carriera, svoltasi prevalentemente negli studi di registrazione di Milano, ha attraversato movimenti e stili che hanno caratterizzato la musica italiana a partire dal secondo dopoguerra. Molti gli artisti che si sono valsi della sua collaborazione come arrangiatore e direttore d'orchestra, fra i quali Domenico Modugno, Sergio Bruni, Pino Donaggio, Patrick Samson, Elio Gandolfi, Cristina Jorio, etc.

Ha diretto l'orchestra in diverse edizioni del Festival di Sanremo e del Festival di Napoli, con una partecipazione all" Eurovision Song Contest 1966 con Domenico Modugno, che presentò la canzone Dio come ti amo, vincitrice del Festival di Sanremo dello stesso anno[1].

Ha sempre dato molta importanza alla sezione ritmica per le registrazioni in studio, ed è stato uno dei primi arrangiatori a scoprire e valorizzare giovanissimi strumentisti come Pino Presti, Tullio De Piscopo e il chitarrista Andrea Sacchi[2].

Gli ultimi arrangiamenti risalgono al 1976, realizzati per alcuni dei brani presenti in L'anniversario (album) di Domenico Modugno. Per lo stesso cantautore, l'anno precedente, aveva realizzato l'arrangiamento di uno dei suoi più grandi successi commerciali: Piange... il telefono (singolo).

Muore a Milano il 30 aprile 1977 e viene sepolto al Cimitero maggiore di Milano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90786643 · ISNI (EN0000 0001 1684 4660 · SBN IT\ICCU\CFIV\154072 · LCCN (ENnb2004037950 · BNE (ESXX1353504 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nb2004037950