Plastic Bertrand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Plastic Bertrand
NazionalitàBelgio Belgio
GenerePunk rock
New wave
Post-punk
Periodo di attività musicale1975 – in attività
Strumentobatteria
Album pubblicati9
Studio8
Raccolte1
Sito ufficiale

Plastic Bertrand, nome d'arte di Roger Allen François Jouret (Bruxelles, 24 febbraio 1954), è un cantante e batterista belga.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Roger Jouret inizia la carriera come batterista nel gruppo punk Hubble Bubble, che pubblica nel 1974 l'album omonimo Hubble Bubble (Barclay Records). Incontra il produttore e interprete Lou Deprijck (frontman dei Two Man Sound), con cui continuerà a collaborare. Nel 1975 prende il nome d'arte e pubblica il suo primo singolo.

La canzone Ça plane pour moi del 1977 fu un successo mondiale, pur con il testo in francese, ed è ancora oggi uno dei grandi classici punk-new wave-pop (in particolare, i gruppi The Presidents of the United States of America, Telex, Sonic Youth e la cantante Leila K ne hanno fatto delle versioni cover). Poco tempo dopo comincia a circolare la voce secondo cui Ça plane pour moi non sarebbe stata cantata da Plastic Bertrand ma da Lou Deprijck.

All'inizio degli anni ottanta Bertrand si trasferisce a Milano e in breve tempo diventa un vero idolo delle ragazzine italiane grazie a due singoli di notevole successo popolare, Hula Hoop (estate 1981) e Ping Pong (presentato al Festival di Sanremo nel 1982). Plastic Bertrand concorse per il Lussemburgo all'Eurovision Song Contest del 1987 con il pezzo Amour amour, arrivato però solo al penultimo posto.

Nel 2001 partecipa alla trasmissione La notte vola, gara musicale tra i brani più famosi degli anni ottanta, nella quale presenta il suo successo del 1982 Ping Pong. È stato anche il direttore-presentatore di una Star Academy belga organizzata dalla RTL-TVi nel 2002, che ebbe scarso successo. Il 28 luglio 2010 ha dichiarato, al quotidiano belga Le Soir, che fu effettivamente il suo produttore Lou Deprijck a cantare nella registrazione di Ça plane pour moi nonché nei suoi primi quattro album. Bertrand fu infatti preferito dalla casa discografica per il suo aspetto e per la coreografia adottata durante le esibizioni.[1]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 1978 AN1 (Sire Records)
  • 1979 J'te fais un plan (RKM)
  • 1980 L'album (Attic Records)
  • 1981 Plastiquez vos baffles (Attic Records)
  • 1981 Grands succès/Greatest Hits (Attic Records)
  • 1983 Chat va (Attic Records)
  • 1988 Pix (Attic Records)
  • 1994 Suite diagonale (Attic Records)
  • 2002 Ultraterrestre (RM Records)

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1975 New Promotion/You'll Be The One
  • 1977 Ça plane pour moi/Pogo Pogo
  • 1978 Bambino/Le petit tortillard
  • 1978 Super Cool/Affection
  • 1978 Sha La La La Lee/Naif Song
  • 1978 Tout petit la planète/C'est le Rock'N'Roll
  • 1979 Tout petit la planète/J'te fais un plan/Hit 87
  • 1979 Sentimentale moi/Ouais ouais ouais ouais
  • 1979 Le monde est merveilleux/J'te fais un plan
  • 1979 Sans amour/Plastic Boy
  • 1979 Téléphone à téléphone mon bijou/Stop ou encore
  • 1980 Téléphone à téléphone mon bijou/Kangourou Kangourou
  • 1981 Hula Hoop/Amoureux fou de toi
  • 1981 Jaques Cousteau/Paradis
  • 1981 La Star à pécole/Baby Doll/Cœur d'acier
  • 1982 L'amour ok [con Nathalie]/Stop ou encore [New York remix 82]
  • 1982 Ping pong/Chewing gum
  • 1983 Arrêt d'autobus/Mon nez, mon nez
  • 1983 Chat/Fou des fifties
  • 1983 Major Tom/Miss Italie
  • 1983 Gueule d'amour/Down Town
  • 1985 Astérix est là/Le secret du druide (dal film Astérix et la surprise de César)
  • 1986 Je l'jure/La fille du premier rang
  • 1986 Let's Slow Again/Toujours plus haut
  • 1987 Amour amour
  • 1988 Démente à la menthe
  • 1989 Slave To The Beat/Plastiiic Acid Mix
  • 1990 Sex Tabou
  • 1991 House Machine/Club Control feat. Plastic Bertrand
  • 1994 Les joueurs De Tchik Tchik
  • 2002 Play Boy/Canape
  • 2003 Plastcubration/Tous, touchez-vous

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66652752 · ISNI (EN0000 0003 6848 5027 · LCCN (ENno98052287 · GND (DE134485998 · BNF (FRcb138985484 (data) · WorldCat Identities (ENno98-052287