Telex (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Telex
Eurovision Song Contest 1980 - Telex.jpg
I Telex durante le prove dell'Eurovision Song Contest 1980
Paese d'origine Belgio Belgio
Genere Synth pop
Electro
Techno
Periodo di attività musicale 1978 – in attività
Etichetta Virgin Records, Atlantic Records, EMI
Album pubblicati 13
Studio 6
Raccolte 7
Sito ufficiale

I Telex sono un gruppo musicale belga fondato a Bruxelles nel 1978 da Marc Moulin, Dan Lacksman e Michel Moers. Le loro canzoni spaziano tra il synth pop, l'electro e la techno.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente i Telex composero cover in versione disco music di svariate canzoni, tra cui Twist à Saint-Tropez del gruppo francese Les Chats Sauvages, Rock Around the Clock (una delle prime canzoni rock), Ça Plane Pour Moi di Plastic Bertrand e Dance to the Music degli Sly & the Family Stone. Solo in un secondo momento pubblicarono il loro album d'esordio, Looking for Saint Tropez, contenente il brano Moskow Diskow, che rese famoso il gruppo a livello internazionale.

Nel 1980 il manager dei Telex propose loro la partecipazione all'Eurovision Song Contest. Essi accettarono e riuscirono anche ad accedere alle finali con il brano Euro-Vision, il cui titolo è un chiaro riferimento alla manifestazione canora europea.

Il pubblico presente in sala non seppe come reagire di fronte a questa canzone, e dopo che il gruppo ebbe terminato l'esibizione, seguì un lungo silenzio, spezzato da qualche applauso isolato. Uno dei componenti dei Telex, Michel Moers, scattò una fotografia del pubblico rimasto attonito. Al momento della votazione, solo la Grecia assegnò dei punti al Belgio (ben 3), ma l'annunciatore, pensando che fosse un errore, tentò di assegnarli ai Paesi Bassi.

La Virgin Records, all'epoca etichetta discografica dei Telex, non apprezzò il loro insuccesso e cercò di farli passare al genere New romantic. Nemmeno l'autoironia che espressero nei brani del secondo album, Neurovision, come We Are All Getting Old, li aiutò a risollevarsi.

Nel loro terzo album, Sex, i Telex contattarono la band statunitense Sparks per avere un aiuto nella composizione dei testi. Tuttavia si rifiutarono di suonare dal vivo, preferendo restare anonimi (pratica ormai comune tra gli artisti techno, ma inusuale nel 1981). Nel 1984 pubblicarono il loro quarto album, Wonderful World.

Nel 1986 i Telex firmarono un contratto con l'Atlantic Records e pubblicarono il quinto album, Looney Tunes. Poiché molti altri gruppi si erano ormai ispirati alle loro musicalità iniziali, lo composero attraverso il campionamento e tempi più ritmati; ciononostante, l'album non ebbe alcun successo commerciale.

Nel 1989 i Telex rivisitarono tutti i loro vecchi brani, remixandoli in chiave house. Il risultato di questo lavoro fu Les Rhythmes Automatiques, che finì presto nell'oblio, ma diede allo stesso tempo ispirazione ai Kraftwerk per il loro album The Mix nel 1991.

Per circa vent'anni i Telex interrompono la loro produzione musicale dedicandosi a progetti solisti.
Marc Moulin diventa un apprezzato jazzista di fama mondiale incidendo album per la prestigiosa "Blue Note".
Dan Lacksman è artefice di progetti come "Pangea" e "Deep Forest" e insieme a Moulin produce e scrive per la giovane lolita Lio, oltre a collaborare con i Camouflage ed altri artisti della scena elettronica.
Michel Moers incide nel 1990 l'album "Fishing le kiss" con molti richiami (citati anche nei ringraziamenti) ai Kraftwerk e agli stessi Telex.

Nel 2006 i Telex tornano in attività con il sesto album, How Do You Dance, pubblicato dalla EMI e comprendente 5 brani originali e 5 cover, tra cui quella di On the Road Again dei Canned Heat. Allo stesso tempo hanno composto remix di altre canzoni, tra cui A Pain that I'm Used To dei Depeche Mode e Minimal dei Pet Shop Boys.

Il 26 settembre 2008, Marc Moulin muore per un cancro alla gola.

Nel giugno 2009 viene pubblicato Ultimate Best Of, una raccolta dei brani più rappresentativi della band belga rimasta senza Marc Moulin, rilasciando al contempo un comunicato che lascia intendere una probabile fine di nuove produzioni.

« [...] now that we are only two of us, Telex future is its past and the name is definitly "vintage" in all meanings. »

(Dan Lacksman & Michel Moers - dal sito ufficiale della band)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte e Remix[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In UK pubblicato con il nome di Birds and the Bees e con la tracklist differente.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN152055347 · BNF: (FRcb139069707 (data)
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica